Condividi la notizia

CONSIGLIO DI STATO

L'Agenzia delle Entrate non può negare l'accesso ai documenti del procedimento tributario concluso

L'interpretazione del principio di inaccessibilità degli atti del procedimento tributario alla luce dello Statuto dei diritti del contribuente.

La sentenza n. 4046/2014 del Consiglio di Stato vede contrapposti l’Agenzia delle Entrate e una società di interior design su un processo verbale di costatazione da parte della Guardia di Finanza, avente ad oggetto avvisi di accertamento riportanti tassazioni e sanzioni per un valore superiore a 53 milioni di euro.

L’oggetto della contesa è relativo ad un procedimento di accertamento con adesione che si è concluso infruttuosamente, per decorrenza dei termini. In particolare, i giudici di Palazzo Spada hanno chiarito quale dovesse essere l’approccio dell’Agenzia delle Entrate innanzi alla richiesta di accesso agli atti formulata dalla società. L’ente pubblico non avrebbe, infatti, dovuto rifiutare l’istanza presentata dalla parte privata per l’asserita carenza di interesse a conoscere i documenti richiesti.

In quanto – cosi come affermato giustamente dal TAR ­– “… non costituisce ostacolo all’accessibilità degli atti la loro afferenza ad un procedimento tributario, dato che si tratta di un procedimento già concluso e, secondo una lettura costituzionalmente orientata delle norme di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 241, deve ritenersi consentita l’accessibilità degli atti connessi al procedimento tributario quando vengono meno le esigenze di segretezza con l’adozione del procedimento definitivo di accertamento dell’imposta dovuta”. Ed inoltre: “… gli atti sopra menzionati” non “dovrebbero ritenersi sottratti all’accesso in quanto costituenti pareri legali strumentali alle difese da attuare in giudizio, in quanto, … si tratta in realtà di valutazioni compiute prima dell’instaurarsi della fase contenziosa, oggettivamente e direttamente correlate al procedimento amministrativo avviato a seguito della domanda di accertamento con adesione non concluso con l’ente per l’inutile spirare dei termini, che devono pertanto essere qualificati come atti dell’istruttoria procedimentale condizionanti le scelte dell’Amministrazione.

Nello stesso senso si è conclusa la vicenda davanti ai giudici di Palazzo Spada. Quest’ultimi hanno affermato che la società, convenuta in giudizio,  ha interesse diretto, concreto e attuale alla conoscenza dei documenti proprio perché la decisione di non far luogo ad alcun accordo per la definizione del contenzioso costituiva un effetto anche degli atti per cui il TAR aveva ammesso l’accesso. “Il principio di inaccessibilità degli atti del procedimento tributario di cui all’art. 24 della L. 241/90 riformulato dalla L. 15/2005 – deve infatti essere interpretato alla luce delle modifiche della L. 27 luglio 2000, n. 212 “Statuto dei diritti del contribuente” per cui: il ruolo del soggetto passivo dell’obbligazione nell’ambito dell’accertamento tributario è infatti passato da una posizione di mera soggezione passiva ad un ruolo di attiva partecipazione; poi, vi è stata una progressiva valorizzazione dei canoni di collaborazione e di contraddittorio fra le parti del rapporto tributario. Nella fase che segue la conclusione del procedimento di adozione dell’accertamento definitivo dell’imposta dovuta non emergono esigenze di segretezza. Quindi, una volta concluso il procedimento di accertamento, il diritto di accesso non può essere ulteriormente differito in quanto la parte pubblica deve, su istanza della parte privata interessata, rendere disponibili tutti gli atti di riferimento. Pertanto, il contribuente ha un interesse giuridicamente rilevante ad accedere agli atti relativi al procedimento tributario. 

In linea di principio quindi, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. b) della L. 241/90, il diritto di accesso è esperibile da parte del contribuente o di qualsiasi altro titolare di un interesse qualificato anche nei procedimenti di natura tributaria, ancorché la disciplina fiscale – cui rinvia espressamente la legge in materia di procedimento amministrativo – nulla disponga al riguardo.

Per maggiori informazioni Gazzettaamministrativa.it.

 

Gianmarco Sadutto

(1 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 giugno 2018
Lavoro | Per il TAR Toscana è illegittimo il diniego di accesso se gli informatori degli Ispettori non sono piú dipendenti della società.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2015
Motivazione | I principi stabiliti dal Consiglio di Stato nella sentenza del 20 marzo 2015. E' sufficiente che l'atto sia acquisibile utilizzando il procedimento di accesso ai documenti.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2015
Giustizia Amministrativa | Acquista valenza di documento e non è corrispondenza privata l'e-mail inviata al Presidente di un'Ente se il Presidente ha poi provveduto a rendere edotti gli uffici dell'amministrazione dell'esistenza di tale informativa.

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2016
Agenzia Entrate | Come comportarsi in caso di cartelle di pagamento o avvisi di accertamento. Le novità della riforma del processo tributario.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2016
Accesso ai documenti | Il Consiglio di Stato si pronuncia in una contesa tra imprese farmaceutiche nella sentenza del 31.3.2016 n. 1261.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2018
TAR VENETO | Un singolare caso di accesso, a "parti invertite", sull'imposta di soggiorno.

 
 
Condividi la notizia

9 aprile 2019
CONSIGLIO DI STATO | Quando ragioni di privacy non bastano a negare l'ostensione di documenti relativi all'offerta altrui.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2015
Consiglio di Stato | Parita' di armi nel processo. Il diniego di ostensione diventa quasi una confessione. I principi sanciti nella sentenza del 23 marzo 2015.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Accesso agli atti | Il diritto di cronaca si piega davanti all'interesse ad accedere agli atti.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2018
OPPORTUNITA’ DI LAVORO | Diverse le posizioni ricercate su tutto il territorio Nazionale, all’interno dell’articolo il bando, tutti i dettagli e i termini di scadenza per l’invio telematico delle domande

 
 
Condividi la notizia

9 marzo 2015
Giustizia Amministrativa | Decorso tale termine la parte, se ha ancora interesse ad ottenere una pronuncia dall'Amministrazione, può presentare una nuova istanza e impugnare tempestivamente il nuovo silenzio inadempimento formatosi.

 
 
Condividi la notizia

9 aprile 2018
TAR CALABRIA | Ribadita, in una fattispecie in materia di edilizia, l'autonomia dell'azione per ottenere l'accesso agli atti.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2015
Giustizia amministrativa | Il Consiglio di Stato si pronuncia sul termine ex art. 12 del Codice Urbani.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2015
Consiglio di Stato | In presenza di una valutazione discrezionale di non idoneità a frequentare la classe superiore, sussiste l’interesse a contestare tale giudizio, prendendo conoscenza delle altre valutazioni.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.