Condividi la notizia

Consiglio di Stato

Nessun appartenente alla Polizia può prendere posizioni politiche

Imparzialità nello svolgimento delle funzioni e divieto di propaganda nell'interpretazione giurisprudenziale dell'art. 81 della legge n. 121/1981.

Siamo nel corso delle elezioni amministrative di un piccolo Comune e nel cui Commissariato presta servizio un funzionario di Polizia di Stato il quale - convinto fautore dell'esigenza di tutelare l’integrità delle aree naturali e presidente di un'associazione ambientalista - con un articolo pubblicato sul quotidiano locale prendeva pubblicamente ed esplicitamente posizione a favore dello schieramento di sinistra, dolendosi della presenza di alcune contraddizioni nello schieramento di centro destra.

Il Questore, informato della pubblicazione di tale articolo da organi investigativi, riteneva la condotta del poliziotto in contrasto con l’art. 81 della legge n.121/1981, che impone agli appartenenti alle Forze di Polizia di mantenersi in ogni circostanza al di fuori delle competizioni politiche e vieta loro di assumere comportamenti che compromettano l’assoluta imparzialità nello svolgimento delle loro funzioni, nonché di svolgere propaganda a favore o contro partiti, associazioni ed organizzazioni politiche.

Al Poliziotto venivano, quindi, comminate due sanzioni disciplinari: la prima con decreto del 2000 del richiamo scritto e la seconda nel 2003 della pena pecuniaria dei 2/30 degli emolumenti mensili.

Il TAR dava ragione al Poliziotto ed annullava la pena pecuniaria, affermando che “l’interpretazione dell’art.81 della legge n. 121/1981, deve avvenire in senso conforme alle norme costituzionali sui diritti fondamentali previsti dagli artt. 18 e 21 della Costituzione" pertanto “non si poteva rimproverare al ricorrente di avere preso parte ad una competizione politica né può ritenersi che avere stilato l’articolo in discussione ne abbia compromesso le funzioni (di funzionario di PS)".

Per il TAR, infine, non si trattava neppure di una manifestazione di un’organizzazione o associazione politica in quanto l’associazione nel cui nome il poliziotto aveva sottoscritto l’articolo non era strettamente politica, ma latu sensu socio-culturale, e più specificamente, al più, ambientalista, che, in quanto tale, non prende parte alla competizione elettorale, ma è interessata a che la parte politica vincitrice inserisca nel programma la realizzazione dell’ente che è ragione e ispirazione della fondazione della associazione stessa. In tale quadro il TAR ha ritenuto che la pubblicazione dello scritto costituisca manifestazione di pensiero e di espressione di tale libertà nell’ambito di una formazione sociale di cui all’art. 2 della Carta Costituzionale.

A distanza di 14 anni la vicenda viene definitivamente conclusa dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato che con sentenza del 14 agosto ha accolto l'appello proposto dal Ministero dell'Interno annullando la sentenza del TAR. 

I giudici di Palazzo Spada, dopo un'attenda ricostruzione dei profili oggettivi e soggettivi della vicenda hanno rilevato come, contrariamente a quanto affermato dal giudice di prime cure, l'articolo in contestazione, lungi dal costituire una “manifestazione di pensiero e di espressione di tale libertà nell’ambito di una formazione sociale di cui all’art. 2 della Carta costituzionale”, invece configura, almeno nelle espressioni conclusive (….il centro sin. pare pensare, giustamente, al futuro del paese in termini più moderni…) un chiaro sostegno allo schieramento elettorale del centrosinistra ed una implicita, ma univoca, propaganda nello stesso senso, in vista delle imminenti elezioni, quando, nella conclusione, viene auspicato che i cittadini “salgano pure loro sul treno dello sviluppo...e la smettano di farsi ammaliare....”.

Enrico Michetti

La Direzione

(16 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

27 febbraio 2018
TAR Basilicata | Al dipendente che vuole impugnare in Tribunale la sanzione disciplinare non può essere opposto il segreto.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2019
CONSIGLIO DI STATO | Sul termine per avviare e concludere il procedimento disciplinare.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2014
Sanzioni disciplinari | Il Consiglio di Stato annulla la sanzione disciplinare irrogata a un medico che - provocato da un collega particolarmente ingiurioso - tenta di colpirlo con uno sgabello dell'ambulatorio.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
giustizia amministrativa | Legittima la sanzione della destituzione per schiaffi, calci e manganellate nella cella di sicurezza. I principi della Terza Sezione del Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

7 giugno 2015
Giustizia amministrativa | L'Amministrazione è titolare di un'ampia discrezionalità in ordine alla valutazione dei fatti addebitati al dipendente.

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2017
Beneficenza | Gli scatti avranno il compito di ritrarre il delicato ruolo delle donne e degli uomini della Polizia di Stato raccontandone il variegato mondo. Prenotazioni entro il 27 settembre.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Giudizi elettorali | La sentenza della Terza Sezione n. 2069 del 18.5.2016.

 
 
Condividi la notizia

7 dicembre 2014
Beneficenza | Presentato il 3 dicembre il calendario 2015 della Polizia di Stato realizzato con gli scatti del tre volte premio Oscar Vittorio Storaro. Gli incassi delle vendite saranno devoluti per progetti UNICEF.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Giustizia Amministrativa | Va rispettato il termine del ventiseiesimo giorno antecedente la data della votazione. Il principio sancito dalla Terza Sezione nella sentenza del 23.5.2016 n. 2126.

 
 
Condividi la notizia

30 maggio 2018
Giustizia | La sentenza del Consiglio di Stato del 29 maggio.

 
 
Condividi la notizia

4 dicembre 2018
CONSIGLIO DI STATO | I giudici applicano le norme tecniche (dell'Unire) anche se prive di approvazione ministeriale.

 
 
Condividi la notizia

18 marzo 2019
CONSIGLIO DI STATO | Il singolare caso del poliziotto che rifiuta di ricevere un atto notificato e denuncia il notificatore.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2016
Riforma | I punti principali evidenziati dal Consiglio di Stato, Commissione Speciale, nel parere del 3 maggio 2016 n. 1075.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.