Condividi la notizia

Ucraina

Ecco il punto di vista dei russi

In un video diffuso in rete da una agenzia informatica vicina al Cremlino e indirizzato ai giovani russi si raccontano le ragioni del conflitto in Ucraina e si indica una priorità: evitare ogni intervento russo sul suolo ucraino.

La falsa notizia dell'abbattimento di un convoglio militare russo entrato in Ucraina continua a intrattenere i media di mezzo mondo. Nonostante il ministero della difesa russo abbia bollato questa vicenda come "fantasie", aggiungendo in tono ironico che "probabilmente gli Ucraini hanno distrutto dei fantasmi al posto dei loro cittadini o dei loro commilitoni". Così il generale Igor Konachenkov

D'altro canto se solo l'esercito ucraino avesse distrutto 23 veicoli russi, la narrativa che vede in Putin e nell'esercito russo dei violenti provocatori, dovrebbe al contrario prevedere ritorsioni, attacchi multipli, pugno di ferro. Nulla di tutto questo. Da una settimana ci sono centinaia di convogli bianchi carichi di derrate alimentari pronti ad attraversare la frontiera per portare soccorso e aiuti umanitari alla popolazione del Donbass, piagata da una guerra civile che ha già fatto più di 3000 morti.

E mentre UE e ONU tacciono dinanzi all'uso del fosforo bianco da parte dell'esercito ucraino, mentre lo stesso esercito di Kiev perde giornalmente centinaia di soldati che pur di non sparare sui loro connazionali disertano verso la Russia, il Cremlino promuove - indirettamente - un video rivolto ai giovani russi. Un video assolutamente da guardare che spiega per quale motivo la Russia non deve intervenire in Ucraina. Di più, nel video si chiede a tutti i ragazzi che comodamente seduti davanti al loro pc inneggiano all'invasione dell'Ucraina per salvare la popolazione russofona del Donbass se fossero disposti a fare a cambio fra la loro guerra sul web, fatta di video birra e patatine, con una guerra reale, in trincea, sfidando la morte. 

Il video chiarisce che la "priorità degli USA è quella di provocare un intervento armato della Russia in Ucraina", mentre al contrario priorità della Russia è quella di non intervenire militarmente. Qui non si fa riferimento alla Crimea la cui incruenta annessione era però motivata dal contratto cinquantennale della Russia per il controllo della base di Sebastopoli. La Crimea era Russia ben prima della "rivoluzione" di piazza Maidan. 

Il video spiega poi che l'obiettivo di USA e NATO è quello di scatenare un conflitto armato con la Russia al solo scopo di ridurre l'elefantiaco debito pubblico americano e consentire la ripresa dell'economia fondata sul dollaro. Una ipotesi inquietante ma non priva di fondamento. Solo due mesi fa il New York Times recensiva un saggio dello storico dell'antichità Ian Morris dal titolo "War: what is it good for?" nel quale è apertamente esposta questa teoria: solo grazie alle guerre si risanano le crisi e si garantisce prosperità ad un sempre crescente numero di cittadini del mondo. E vale la pena ricordare che il giorno precedente l'abbattimento (secondo la Russia che ha mostrato immagini satellitari e tracciati radar, da un su-25 Ucraino - secondo gli USA - che non hanno mostrato nulla - dai ribelli filorussi) del volo MH17, la Russia annunciava assieme agli altri paesi dei BRICS (Brasile, India, Sud Africa, Cina) la creazione di una banca antagonista del FMI il cui palese obiettivo è quello di cancellare Bretton Woods. 

Ed è notizia di oggi l'adesione della Russia ad un sistema di carte di credito cinese alternativo a VISA o MasterCard: si chiama UnionPay e mira a 2 milioni di carte di credito russe entro tre anni.

Insomma l'attuale guerra fredda reloaded assume sempre più i contorni di una guerra di narrative, di interpretazioni delle cause e delle ragioni che muovono i due opponenti. La narrativa atlantica mira a descrivere la Russia come uno stato autoritario che vuole invadere i suoi confinanti perché carente di democrazia. La narrativa russa supera questa semplice dialettica fra democrazia e autoritarismo (due concetti che spesso trascolorano l'uno nell'altro) e parla apertamente di interessi economici, di quel conflitto fra mondo unipolare e mondo multipolare che spesso ritorna nei discorsi del presidente Putin.

Qui il video: 


Francesco Colafemmina

(16 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

30 aprile 2014
Crisi Ucraina | Parole di fuoco dal Presidente russo Putin che risponde alle sanzioni di Stati Uniti ed Europa accusando Washington di aver organizzato la rivoluzione di piazza Maidan

 
 
Condividi la notizia

27 aprile 2014
Crisi in Ucraina | Cresce la tensione in Ucraina mentre gli USA annunciano nuove sanzioni contro Mosca

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2014
Emergenza mondiale | Nazioni Unite, ok a risoluzione ma non isolare i Paesi colpiti dal virus. Intanto gli Usa stanziano 750 milioni di dollari e Obama invia 3000 soldati in Africa.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
G7 | Duro messaggio degli USA alla Russia in merito alla guerra civile nel sud est dell'Ucraina. Ma è l'accordo doganale USA-UE il vero obiettivo di un G7 dominato da Obama.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Crisi Ucraina | Mentre gli USA accusano la Russia procedono le operazioni per il recupero dei corpi delle vittime e l'accertamento delle responsabilità del disastro aereo.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Elezioni di "mezzo termine" | Finita la "grande storia d'amore" con l'elettorato, il primo Presidente afroamericano degli Stati Uniti rischia di subire un'umiliante sconfitta.

 
 
Condividi la notizia

22 luglio 2014
Aereo malese abbattuto | Continuano le polemiche ed il reciproco scambio di accuse tra Kiev e Obama, da una parte; e separatisti filorussi e Putin, dall'altra.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Energia | Il presidente russo Putin scrive ai leader europei e avverte che se i fondi concessi all'Ucraina non verranno usati per ripianare i debiti con Gazprom si fermeranno le esportazioni di gas.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2014
TERRORISMO | Rimpallo di accuse tra Kiev, Mosca e l'auto proclamatasi Repubblica di Donetsk. Spazio aereo ucraino interdetto, crollo in borsa di tutte le compagnie aeree.

 
 
Condividi la notizia

9 novembre 2014
Berlino e le "due Germanie" | La Germania unita; Ucraina e Russia; disgelo tra Cina e Giappone; Obama tratta con i repubblicani; Mogherini per lo Stato Palestinese; in Spagna cresce il partito di sinistra "Podemos", la Catalogna va al voto per una consultazione sull'indipendenza.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Crisi Ucraina | Attivato l'ultimatum russo all'Ucraina, dopo il mancato pagamento dei debiti accumulati con Gazprom. Vandalizzata l'ambasciata russa a Kiev. Si teme per le forniture di gas all'Europa.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Varie | Rinviato a lunedi' l'incontro tra le delegazioni del PD e del M5S; Obama considerato dagli americani il peggior Presidente USA del dopoguerra; Fabio Capello "convocato" dal Parlamento russo

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Striscia di Gaza | Mentre regge l'ulteriore tregua di 5 giorni e proseguono le trattative al Cairo, si inaspriscono i rapporti tra Obama e Netanyahu

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Conflitto russo-ucraino | La Russia smentisce questa versione, confermata invece dalla Nato. Come sempre, in queste circostanze, l'ONU e la UE brillano per la loro assenza

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2014
Esteri | Particolarmente preoccupato Barack Obama anche dalle notizie dal fronte interno per le manifestazioni di protesta in Missouri

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.