Condividi la notizia

Francia in crisi

Secondo Eurostat i francesi sono tra i "piu' fannulloni" in Europa

I dati forniti dall'Istituto di Statistica dell'Unione Europea chiariscono che solo i finlandesi lavorano meno dei cugini d'oltralpe. Per gli economisti incide la legge sulle 35 ore settimanali e la mancanza di qualunque flessibilita' sul mercato del lavoro

In tempi di crisi non serve a molto consolarsi pensando a chi se la “passa male”, tuttavia gli analisti di Pantheon Economics hanno sottolineato che la Francia “è in una situazione molto negativa, che va di male in peggio dal punto di vista economico”.

I francesi sono andati molto peggio dei tedeschi durante la fase acuta della crisi, ma allora l’attenzione era puntata solo su Grecia, Spagna, Portogallo e Italia.  Adesso che è cominciata la fase della ripresa, tuttavia, in Francia non si scorgono segni evidenti di un'inversione di tendenza, come sta succedendo, invece, in altre nazioni dell’eurozona.

Secondo l’Istituto COE-REXECODE, vicino alla Medef, la Confindustria francese, molto dipenderebbe anche dal record negativo sul tempo lavorato in Francia. Infatti, secondo i dati fornito da Eurostat, i francesi sarebbero uno dei popoli "più fannulloni" d’Europa, lavorando in media 239 ore l’anno meno dei britannici, 186 meno dei tedeschi e 120 meno degli italiani.

Peggio dei francesi solo i finlandesi, ma si sa che da quelle parti gli inverni sono lunghi e la depressione è una specie di “male nazionale”, tanto che la Finlandia ha il record assoluto dei suicidi.

Secondo alcuni economisti francesi, non a caso in Francia c’è la “legge sulle 35 ore settimanali”, che nessun governo ha mai messo in discussione.

In realtà, sono ormai molti a ritenere che ci sia un diretto collegamento fra “le poche ore lavorate” ed il calo della competitività nel mercato globale.

L’Istituto COE-REXECODE sottolinea come in Spagna ed in Gran Bretagna, con riforme del mercato del lavoro caratterizzate da contratti più flessibili, abbiano aumentato considerevolmente le ore lavorative negli ultimi due anni.

Ma non sembra un argomento che il governo socialista intenda affrontare in tempi brevi.

Moreno Morando

(26 giugno 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 agosto 2015
Rilevazioni ISTAT | Il Ministero del Lavoro pubblica dati statistici e relazioni nella propria "Nota Flash".

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2014
Gruppi di acquisto solidale | Se le risorse diminuiscono si e' costretti a sfruttarle nella maniera migliore possibile, organizzandosi in gruppi per comprare al prezzo migliore.

 
 
Condividi la notizia

18 dicembre 2014
Opportunità di lavoro | L'Organizzazione Internazionale della Polizia Criminale offre la possibilità di uno stage fino a 11 mesi presso una delle sue sedi in Francia. Nell'articolo requisiti e modalità per partecipare.

 
 
Condividi la notizia

3 maggio 2014
Eurostat | I dati Eurostat sul costo del lavoro nell'unione Europea mettono in evidenza le difficolta' sempre crescenti del Sistema Italia

 
 
Condividi la notizia

27 luglio 2014
Riforme | Secondo tutti gli istituti di ricerca che si sono pronunciati negli ultimi giorni, la preoccupazione principale e' la disoccupazione e la crisi economica, non la riforma del Senato

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Economia | Intervistato ieri da Lucia Annunziata il ministro Padoan spiega le ricette del governo per uscire dalla crisi economica.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Crisi aziendali | Lo studio sulle saracinesche chiuse per fallimenti aziendali. Default aziendali +14% nel mezzogiorno e isole. Centro e al nord-est incrementi rispettivamente del 10,4 e 10,7%.

 
 
Condividi la notizia

17 marzo 2017
Nuova Agenzia anticorruzione a Parigi | Anche la Francia potrà contare sull'attività di un'agenzia nazionale anticorruzione sul modello dell'ANAC italiana.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
ISEE | Pubblicato il monitoraggio del Ministero del Lavoro sul cosiddetto "nuovo riccometro".

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Crisi economica | Eurostat ha fotografato un'economia europea vicina allo stallo, con la Germania che per la prima volta dal 2012 vede contrarsi il suo Pil (-0,2).

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2016
Jobs act | La riunione tecnica del Ministero del Lavoro sugli interventi urgenti a favore del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2014
EFFETTI DELLA CRISI | L'analisi della Cgia: ora si preferisce ricorrere al fai da te invece di contattare operai, fabbri, elettricisti o meccanici da pagare in nero.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2015
Lavoro e Politiche Sociali | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sull'applicazione del nuovo Indicatore della situazione economica equivalente.

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2014
Crisi economica | Il Centro Studi di Unimpresa ha aggiunto ai disoccupati tutte le persone con prospettive incerte. Intanto, la Cgia di Mestre prevede che lo sconto sui costi dell'elettricita' non interessera' gran parte delle imprese e dei lavoratori autonomi

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2016
Ammortizzatori sociali | Le indicazioni applicative nella circolare n. 2 del 11 luglio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.