Condividi la notizia

Eurostat

Costo del lavoro troppo alto per sperare di essere competitivi

I dati Eurostat sul costo del lavoro nell'unione Europea mettono in evidenza le difficolta' sempre crescenti del Sistema Italia

L’Istituto di Statistica dell’Unione Europea (Eurostat) ha pubblicato i dati sul costo del lavoro per l’anno 2013. La prima considerazione che salta all’occhio è l’enorme divario fra i diversi Paesi.

Basti pensare che, mentre in Norvegia il costo del lavoro si è attestato a ben  48,5 euro l’ora,  in Bulgaria si è fermato a 3,6 euro!

In Italia è stato calcolato in 28,1 euro l’ora, appena al di sotto della media dell’eurozona (28,4), ma molto sopra la media dell’intera zona Ue a 28 Paesi (23,7).

In Germania il costo del lavoro si è, invece, attestato sui 31,3 euro; sensibilmente inferiore ai 34,3 euro calcolati in Francia.

Va inoltre segnalato che i costi non salariali hanno inciso sul costo totale del lavoro nei Paesi UE per il 23,7%, ma in Italia questa stessa voce sale al 28,4% : vale a dire quasi cinque punti percentuali in più.

Qualcuno potrebbe essere tentato di trarre qualche, pur limitato, motivo di consolazione dal confronto con i costi più alti registrati in Germania e Francia, ma va subito detto che, in realtà, è meglio evitare di illudersi.

Infatti, la nostra situazione economica complessiva paga lo scotto di tutta una serie di “fondamentali” negativi, che hanno finito in passato per incidere in maniera assolutamente sfavorevole  sul giudizio globale di economisti, agenzie di rating  e, quel che più conta, dei “mercati”.

Lasciando stare l’improponibile confronto con la “locomotiva tedesca”; anche volendo limitare il paragone ai cugini francesi -che, peraltro, in questo periodo non stanno benissimo- il nostro Paese ne esce comunque male.

L’Italia, purtroppo, ha un debito pubblico altissimo che, oltretutto, continua ad aumentare; inoltre, rispetto a molti altri stati dell’occidente, fa più fatica ad invertire la rotta rispetto alla crisi, potendo contare su una crescita ancora irrisoria. Se a questo si aggiunge una disoccupazione molto alta e la continua perdita di competitività delle nostre imprese, l’ovvia conclusione è che sia  proprio l’intero “Sistema Paese” ad arrancare ed a richiedere, conseguentemente, una serie di profonde riforme strutturali per tentare di imboccare senza esitazioni la strada della ripresa.

 

Moreno Morando

(3 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | I dati pubblicati su Twitter con l’hashtag #prideandprejudice. La dinamica del debito in Italia è condizionata dalla bassa crescita e non dal rapporto tra spesa ed entrate.

 
 
Condividi la notizia

4 gennaio 2016
Mef | Miglioramento di 15 miliardi rispetto al 2014 per maggiori incassi fiscali e minori interessi sul debito pubblico.

 
 
Condividi la notizia

11 febbraio 2015
Mef | La Commissione Finanze della Camera, nell'ambito dell'indagine conoscitiva, ha ascoltato in audizione la dottoressa Maria Cannata, Capo della Direzione Debito pubblico.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2015
Tribunale UE | Il danno patito nel 2012 dai detentori di titoli di credito greci nel quadro della ristrutturazione del debito pubblico dello Stato ellenico non è imputabile alla Banca Centrale Europea.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Francia in crisi | I dati forniti dall'Istituto di Statistica dell'Unione Europea chiariscono che solo i finlandesi lavorano meno dei cugini d'oltralpe. Per gli economisti incide la legge sulle 35 ore settimanali e la mancanza di qualunque flessibilita' sul mercato del lavoro

 
 
Condividi la notizia

11 luglio 2015
Istat | Si tratta di un ulteriore passo in avanti di un progetto più ampio, in linea con le esperienze di altri istituti di statistica e di Eurostat.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Crisi economica | Eurostat ha fotografato un'economia europea vicina allo stallo, con la Germania che per la prima volta dal 2012 vede contrarsi il suo Pil (-0,2).

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
La Giornata del Premier | Giro vorticoso di incontri per il Presidente del Consiglio che deve far fronte a una situazione sempre piu' preoccupante

 
 
Condividi la notizia

17 agosto 2014
Conti pubblici e parametri UE | Il Governo Renzi ha bisogno di tempo; per il Ministro dell'Economia "pochi trimestri non sono sufficienti".

 
 
Condividi la notizia

24 agosto 2014
Il Premier sulla UE | Il Presidente del Consiglio ha invocato "aria nuova" per il Paese ed ha poi richiesto all'Unione Europea maggiore flessibilità.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Bruxelles | Pubblicato il primo rapporto sui progressi compiuti nelle riforme dall'Italia nella correzione degli squilibri macroeconomici.

 
 
Condividi la notizia

19 agosto 2014
Governo Renzi e conti pubblici | Il Presidente del Consiglio stenta ad imporre i suoi ritmi e la sua linea nelle grigie stanze delle Cancellerie europee e mondiali.

 
 
Condividi la notizia

23 agosto 2014
Banche centrali a confronto | Nel forum annuale dei banchieri centrali del mondo in corso negli Stati Uniti, il Presidente della Bce ha esposto le sue "ricette" per risolvere la crisi.

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2014
Unione Europea | Nell'annuale giudizio sui conti degli Stati membri, la Commissione Europea ha chiesto chiarimenti sul 2015, chiedendo di spostare il carico fiscale dal lavoro ai consumi.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2014
Fondo Monetario Internazionale | Nella loro analisi sullo stato dell'economia italiana, gli economisti di Washington hanno fatto ricorso ad una ricetta meno improntata al rigore di quella di Bruxelles.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.