Condividi la notizia

Corte dei Conti

Cronotachigrafi "truccati”", autotraspatori e cittadini rischiano la vita

Manomissione della strumentazione di bordo e tempi di guida fuori controllo. Trasportatori costretti a turni massacranti. Dopo la condanna penale arriva anche il pugno duro del giudice contabile.

Siamo nel Vicentino e le indagini condotte dalla Polizia di Stato hanno fatto emergere come un operatore nel settore della riparazione dei veicoli industriali, in cambio di cospicua retribuzione, effettuava alcune modifiche al “cronotachigrafo digitale”, dispositivo della strumentazione di bordo dei veicoli commerciali ed industriali circolanti nell’area comunitaria europea che registra tutti i "tempi e movimenti" eseguiti: tempo di guida, tempo di lavoro, tempo di riposo, tempo di disposizione, velocità, guasti.

Il copione era sempre lo stesso: gli autotrasportatori consegnavano i veicoli all’autofficina autorizzata, che smontava la parte del dispositivo da modificare, portava il materiale ad un soggetto terzo, il quale provvedeva materialmente alla modifica e restituiva i pezzi all’autofficina, che li rimontava sui veicoli riconsegnandoli ai proprietari.

Una volta modificato il dispositivo, il cronotachigrafo non registrava più tutti i dati del viaggio in corso, ma, al contrario, riportava il viaggio come periodo di riposo, con azzeramento del rilevamento di velocità, della tipologia dell’attività svolta (guida, riposo, carico/scarico) e dei chilometri percorsi.

Tale operazione risultava molto efficace contro le verifiche degli organi di Polizia, in quanto il conducente, nel momento in cui era sottoposto a controllo, poteva riportare il dispositivo al suo normale funzionamento, dichiarando poi agli operatori di essere appena ripartito da una sosta per riposo, affermazione difficilmente confutabile, se non a mezzo di lunghi pedinamenti.

La condotta illecita posta in essere risultava, pertanto, estremamente pericolosa per gli autisti degli automezzi e per la sicurezza stradale.

Le alterazioni ai cronotachigrafi consentivano ai titolari delle ditte di autotrasporto di sfruttare i trasportatori, costringendoli ad effettuare orari di lavoro in violazione delle normative vigenti, sfuggendo, altresì, ai controlli preposti alla vigilanza di tali normative, nonché quelli preposti al rispetto del codice della strada.

Lunga serie di reati contestati al legale rappresentante della ditta autorizzata all'installazione e alla calibratura degli impianti cronotachigrafici dalla corruzione, all'attentato alla sicurezza dei trasporti, nonché la rimozione ed omissione dolosa di cautele.

Un anno ed otto mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione della pena, questa la condanna del Tribunale di Vicenza patteggiata dal reo.

Ora il fascicolo e' giunto innanzi alla Corte dei Conti per il risarcimento del danno all'immagine del Ministero dello Sviluppo economico, soggetto deputato al rilascio delle autorizzazioni ai Centri Tecnici Autorizzati.

La Corte dei Conti sezione giurisdizionale per il Veneto, in particolare, con sentenza del 9 maggio ha avallato le ragioni della procura ritenendo, a seguito della condanna penale irrevocabile, presenti i presupposti dell’azione per il risarcimento da danno all’immagine.

I comportamenti del soggetto condannato erano volti allo scopo di ottenere, da soggetti privati, illecite percezioni di denaro per svolgere attività contrarie ai propri doveri d’ufficio, nella consapevole violazione della normativa comunitaria e della normativa interna, nonché nella intenzionale e grave inosservanza delle prescrizioni di cui alla autorizzazione concessa dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Il giudizio si è definitivamente chiudo con una sentenza di cessata materia del contendere in considerazione dell'avvenuto pagamento del danno quantificato dalla Procura in Euro 10.000,00.

Luca Tosto

(14 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

10 settembre 2014
Frode assicurativa | In sede penale patteggia la sua pena e questo lo inchioda davanti alla Corte dei Conti che lo condanna per danno all'immagine.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

11 marzo 2015
Corte dei Conti | False attestazioni su visite ispettive mai effettuate. La sentenza della Sezione Giurisdizionale Regione Lombardia n. 24/2015.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

28 febbraio 2015
Corte dei Conti | Condannato il necroforo a risarcire il danno all'immagine dell'Ospedale.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2014
Corte dei Conti | Il giudice contabile condanna il sovrintendente a risarcire la Polizia di Stato per il danno all’immagine provocato.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, annuncia gli obiettivi della riforma per la P.A. | Ruolo unico della Dirigenza e carriera a termine | Licenziamento del Dirigente privo di incarico | Valutazione dei risultati non del singolo ma del gruppo | Retribuzione di risultato subordinata all’andamento dell’economia | Trasparenza e semplificazione attraverso gli open-data | Una sola scuola nazionale della Pubblica Amministrazione | Gestione manageriale dei poli museali | Le incompatibilità dei Giudici Amministrativi | Apertura del Governo all’ascolto di cittadini e dipendenti pubblici

 
 
Condividi la notizia

28 marzo 2015
Enti locali | Problematiche interpretative sui divieti di assunzione nelle P.A. ex Legge di Stabilita' 2015 e Circolare Madia. Precisazioni anche sulla mobilita' e sui contratti a termine.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

13 gennaio 2016
Sicurezza | I militari in servizio nelle strade della Capitale intervento in soccorso di un giovane aggredito fermando gli aggressori.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2016
Opportunità | Tre sessioni annuali presso la sede in Lussemburgo, da febbraio a settembre, destinati a giovani laureati. Candidature dal 1 maggio al 1 settembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.