Condividi la notizia

Retribuzione ferie non godute

Solo il formale diniego di ferie della P.A. fa scattare l'indennità

La sola circostanza del mancato godimento e delle insopprimibili esigenze di servizio, non esternate in un formale atto di diniego, non sono sufficienti a far accogliere la domanda di monetizzazione delle ferie non godute. E' questo il principio sancito dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato.

La Terza Sezione del Consiglio di Stato ha annullato la sentenza del TAR che aveva accolto il ricorso di un dipendente di un'azienda ospedaliera diretto ad ottenere la retribuzione delle ferie non godute.

In particolare il Giudice di prime cure aveva applicato il principio della irrinunciabilità del diritto alle ferie avendo accertato, a seguito di istruttoria, che nessuna richiesta gli è stata mai rivolta dall’Azienda ospedaliera di usufruire delle ferie e che il ricorrente, effettivamente, non ha goduto dell’intero periodo spettantegli.

Ad avviso del Consiglio di Stato la sola circostanza del mancato godimento e delle insopprimibili esigenze di servizio, non esternate in un formale atto di diniego, non sono sufficienti a far accogliere la domanda di monetizzazione delle ferie non godute.
E’ necessario che l’Amministrazione abbia esplicitamente e formalmente richiesto al dipendente di rinviarne il godimento, proprio per garantire la sua necessaria presenza in servizio.

La mancanza di un atto formale dell’Amministrazione in tal senso, non può essere supplita dalla dichiarazione del primario, recante data successiva ai periodi di ferie di cui si chiede la monetizzazione.

Per quanto riguarda l’onere della prova che grava sul dipendente, questa Sezione ha avuto modo di affermare che la mancata fruizione delle ferie deve ritenersi, in mancanza di prova certa circa la sussistenza di causa non imputabile al lavoratore, frutto di libera scelta dell’interessato, che impedisce il riconoscimento della richiesta sostituzione con la relativa indennità ( Sez. III, 12.2.2013, n. 838).

Enrico Michetti

(12 marzo 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

31 luglio 2018
CORTE DI CASSAZIONE | Nel pubblico impiego occorre fornire la prova che il mancato pagamento è dipeso da motivate esigenze di servizio o da cause di forza maggiore.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.