Condividi la notizia

America

Uccise un giovane di colore, oggi la decisione del Grand Jury per l'agente Wilson

Usa col fiato sospeso, la mancata incriminazione potrebbe far esplodere le proteste. Intanto venerdì e sabato uccisi altri due afroamericani: un 28enne disarmato e un bambino di soli 12 anni con una pistola giocattolo in un parco.

Quella di oggi in America sarà una giornata importante: si decide infatti l'incriminazione dell’agente di polizia Darren Wilson, che lo scorso 9 agosto uccise un ragazzo afroamericano di 18 anni, Michael Brown, nella cittadina di Ferguson, Missouri. Un caso che portò a disordini e scontri e che oggi sarà all'attenzione del Grand Jury, una corte di 12 membri che potrebbe decidere per l'incriminazione (servono 9 voti).

A rendere tutto ancora più delicato sono purtroppo gli eventi avvenuti tra venerdì e sabato. A New York infatti, il 28enne Akai Gurley, anch'egli un giovane di colore, è stato colpito al petto e ucciso dai colpi di pistola sparati da un altro poliziotto, sembra appena arruolato, durante una perquisizione. E' avvenuto sulle scale del palazzo e sotto gli occhi della fidanzata della vittima. L'agente Peter Liang stava effettuando con un collega una “perlustrazione verticale”. Di fatto scendeva dall'ultimo piano per raggiungere il piano terra di un palazzo. Al settimo piano si è trovato di fronte la vittima che era in compagnia della fidanzata, Melissa Buttler. Ha estratto l'arma e ha fatto fuoco. Il capo della Polizia ha definito l'episodio “un tragico errore”. La vittima era disarmata e, lo ammettono le stesse autorità, non avrebbe fatto nulla per provocare la reazione spropositata del poliziotto.

Ma la lunga scia di sangue e morte non si arresta.

Sabato la vittima degli spari di un poliziotto aveva solo 12 anni. E' successo in Ohio, a Cleveland. Un agente è intervenuto presso un parco pubblico. Erano circa le 15 e 30 ed il ragazzino stava armeggiando con una pistola giocattolo. Il poliziotto sembra avergli intimato l'alt, ma il bambino avrebbe forse mosso le mani verso la pistola. Il poliziotto ha fatto fuoco colpendolo allo stomaco. Un fatto incredibile anche alla luce delle indiscrezioni che stanno animando le polemiche e le proteste della comunità afroamericana: chi ha allertato il 911 (il nostro 113 o 112) avrebbe riferito la giovane età del soggetto visto armeggiare con l'arma nel parco ed avrebbe anche riferito il sospetto che l'arma fosse un giocattolo. La posizione della Polizia invece è che i due agenti avrebbero capito che l'arma fosse finta solo dopo aver sparato.

Quella di oggi quindi sarà una giornata non solo importante, ma molto delicata. Da più parti si ipotizza che il Grand Jury decida di non incriminare l'agente Wilson di omicidio volontario e il Procuratore della contea (nel Missouri) Robert McCulloch ha preannunciato che “nel caso in cui Wilson non sia incriminato, chiederò al tribunale un’ordinanza per la desecretazione di tutte le prove considerate” e sembra che uno dei giudici a cui potrebbe essere presentata la richiesta, la giudice Carolyn Whittington, si sarebbe già detta pronta ad accoglierla.

Si tratta di casi troppo simili: poliziotto bianco che uccide uomo di colore. Per questo la decisione è tanto delicata: la mancata incriminazione potrebbe scatenare proteste che si teme possano estendersi a tutto il Paese. Dall'agosto ad oggi si sono mobilitati in tanti, associazioni comprese. E' stata posta anche una ricompensa (da gruppi come Black Rebels e Militant Resistent) per chi sia in grado di fornire indicazioni su dove l'agente Wilson sia in attesa della decisione. Anonymous ha intimato alle autorità e ai membri del Ku Klux Clan che si è mobilitato, di mantenere la calma minacciando ripercussioni non specificate.

I tentativi di calmare gli animi arrivano anche dal padre della vittima: “Non importa cosa deciderà il Grand Jury, non voglio che mio figlio sia morto invano – ha detto Mike Brown -, ma auspico un cambiamento eccezionale e in positivo che trasformi St. Louis in una città migliore per tutti”.

Il ministro della Giustizia, Eric Holder: “La storia ci ha mostrato come i movimenti più riusciti e duraturi per il cambiamento sono quelli che aderiscono alla non aggressione e alla non violenza. Chiedo dunque a tutti coloro che cercano di dar voce alle cause importanti di farlo in un modo che rispetti il loro obiettivo”.

Intanto però a Ferguson sono già dislocati militari della Guardia nazionale, teste di cuoio e agenti dell'Fbi. L'America attende.  

Giuseppe Bianchi

(24 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 novembre 2014
Elezioni di "mezzo termine" | Finita la "grande storia d'amore" con l'elettorato, il primo Presidente afroamericano degli Stati Uniti rischia di subire un'umiliante sconfitta.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Follia a Brooklyn | Terrore ieri a Brooklyn, la città teatro di una accanita caccia all'uomo. I due bambini stavano andando a comprare un gelato

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Crisi Ucraina | Parole di fuoco dal Presidente russo Putin che risponde alle sanzioni di Stati Uniti ed Europa accusando Washington di aver organizzato la rivoluzione di piazza Maidan

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Unione Europea | Dichiarata invalida la decisione della Commissione Europea che aveva attestato che gli Stati Uniti garantiscono un adeguato livello di protezione.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2014
Emirates | Il Consiglio di Stato sospende la sentenza del TAR, ma adesso si vola anche verso l'incognita della decisone finale.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Opportunità | Il 23 agosto e' il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione al premio che e' rivolto agli artisti italiani che operano nel settore delle arti visive.

 
 
Condividi la notizia

25 aprile 2016
ONU | Si è riunita al palazzo di vetro l'UNGASS, Assemblea Generale delle Nazioni Unite riunita in sessione speciale sul tema della lotta al traffico di stupefacenti.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2014
Economia | Dopo lo stop del primo trimestre (-1%) le stime di crescita del PIL statunitense vengono riviste al ribasso dalla FED. Il presidente Janet Yellen annuncia una progressiva riduzione del quantitative easing ed esprime timori per la situazione in Iraq.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Economia | Missione istituzionale del ministro dell'Economia che rassicura il mondo finanziario statunitense sui progressi del governo e annuncia un "ambizioso piano di privatizzazioni".

 
 
Condividi la notizia

20 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | I dati pubblicati su Twitter con l’hashtag #prideandprejudice. La dinamica del debito in Italia è condizionata dalla bassa crescita e non dal rapporto tra spesa ed entrate.

 
 
Condividi la notizia

2 ottobre 2014
Salute | Dopo il primo caso di ebola negli USA il Ministro Lorenzin rassicura sulle misure precauzionali per evitare casi di contagio in Italia. Intanto negli USA il Dipartimento di Stato acquista 160.000 tute per la cura dei pazienti.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Vertice clima | Dopo le manifestazioni di piazza che hanno visto coinvolte quasi un milione di persone da New York a Roma oggi si sono incontrati nel palazzo di vetro i grandi della terra.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2014
CAOS AL SENATO | Riforma costituzionale, l'annuncio del presidente Grasso scatena le proteste. Un centinaio di senatori abbandonano l'aula e salgono al Colle.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2014
Alla ricerca del benessere | Il diritto alla "ricerca della Felicita' e' stato addirittura riconosciuto dalla Costituzione degli Stati Uniti, ma ora in Germania, Australia e Buthan e' diventata materia di insegnamento

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2014
Teatro dell'Opera di Roma | Il Ministro Franceschini si schiera apertamente al suo fianco: "poche persone amano come lui il nostro Paese".

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.