Condividi la notizia

Legge di Stabilita'

Il Governo taglia le tasse, ma Sindacati e Regioni sono sul piede guerra per la manovra da 36 miliardi

Male anche i mercati, con la Borsa di Milano che denuncia forti perdite in due giorni e lo spread che sale oltre i duecento punti.

Il Consiglio dei Ministri ieri ha varato la Legge di Stabilità, che prevede una manovra di 36 miliardi complessivi : sei in più di quanto era stato annunciato. Le coperture arriveranno da 11,5 miliardi “di spazio sul deficit” (portando il rapporto deficit/Pil al 2,9%, dal 2,2), 15 miliardi dalla spending review, 3,8 miliardi dalla lotta all’evasione (stima che il Premier reputa “prudenziale”), 3,6 miliardi dalla tassazione sulle rendite finanziarie, 1 miliardo dalle slot machine e 600 milioni dalla banda larga.

Il Presidente del Consiglio, nella successiva conferenza stampa, ha confermato i 18 miliardi di tasse in meno che aveva annunciato a Bergamo all’Assemblea di Confindustria e gli incentivi per chi assume a tempo indeterminato (niente contributi per i primi tre  anni). Il Tfr sarà inserito in busta paga su base volontaria, grazie ad un meccanismo in base al quale le banche (quelle che decideranno di aderire) anticiperanno alle imprese le risorse necessarie. Se poi le aziende non dovessero restituire i fondi anticipati, gli istituti di credito si rivolgeranno all’Inps, che utilizzerà un apposito fondo (di 100 milioni), garantito dallo Stato.

Il Premier ha confermato anche gli 80 euro, che diventano stabili come “detrazione”, non più come “bonus aggiuntivo”, per adeguarsi a quanto stabilisce l’Unione Europea. Matteo Renzi si è rivolto agli imprenditori, evidenziando che ci sarà un ulteriore intervento sull’Irap (dopo il taglio del 10% dei mesi scorsi), con l’eliminazione, dal 2015, della “componente lavoro” (si tratta di 5 miliardi). Ha quindi rinnovato l’invito già rivolto a Bergamo alle imprese : “cominciate ad assumere!”.

A questo proposito, è stato sottolineato che la manovra prevede aiuti anche per le partite Iva a basso reddito (800 milioni), cioè quelle con meno di 15.000 euro di reddito. Annunciato anche lo stanziamento di risorse per stabilizzare 149.000 precari della Scuola (1 miliardo), mezzo miliardo per il credito d’imposta per chi investe in ricerca e sviluppo e 500 milioni di aiuti alle famiglie (sostegno a quelle in attesa di figli, fino al terzo anno di età).

Il Premier ha annunciato che nella lettera alla Commissione UE che accompagnerà  il provvedimento varato in CdM, sarà sottolineato il fatto che l’Italia ha a che fare con due “circostanze straordinarie” : le riforme strutturali e la situazione economica complessiva. “Abbiamo inserito un aggiustamento strutturale, ma siamo comunque disposti a dialogare con la Commissione di oggi e di domani (ndr : a fine mese scade quella presieduta da Manuel Barroso, per far posto al Presidente Juncker ed alla sua nuova squadra di Commissari).

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha assicurato che il nostro Paese rispetta le “regole europee per come la UE le ha spiegate”. Si segnala, peraltro, che secondo il Wall Street Journal, la manovra “potrebbe portare l’Italia, assieme alla Francia, in rotta di collisione con i vertici della UE”.

Confindustria ha giudicato positivamente il provvedimento passato ieri in Consiglio dei Ministri, ma si registrano -al contrario- le durissime reazioni dei sindacati e delle Regioni. La Cisl ha espresso apprezzamento per le misure di “decontribuzione” per favorire nuove assunzioni, giudicando positivamente anche l’intervento sull’Irap, perché “favorisce il lavoro”, come ha rilevato il segretario Generale Anna Maria Furlan. Tuttavia, i segretari generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fp e Uil-Pa -Dettori, Faverin, Torluccio ed Attili- hanno definito “scellerati” i tagli della spending review, perché “mettono in ginocchio i servizi pubblici, rilevando (in una nota congiunta) come sia “una vergogna che non ci siano risorse per rinnovare il contratto dei lavoratori pubblici”.

Durissima anche la reazione del Presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino, il quale ha fatto notare che i quattro miliardi di tagli alle regioni si aggiungono a quelli fatti dai precedenti governi; in questo modo -secondo l’ex sindaco di Torino- tutto finirà per riverberarsi sulla Sanità, costringendo gli enti territoriali ad aumentare le tasse. Regioni e Comuni hanno chiesto un incontro urgente al Premier, che oggi ha partecipato al vertice euroasiatico di Milano.

Brutte notizie anche dai mercati. La Borsa di Milano ieri ha perso il 4%, trascinata al ribasso dalle notizie che il Governo greco intenderebbe sottrarsi agli impegni  assunti con la Troika. Anche oggi la Borsa italiana è in perdita e lo spread con i Bund tedeschi è schizzato oltre i 200 punti.

 

 

Moreno Morando

(16 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

29 agosto 2014
Crisi economica | L'Istituto di Statistica ha certificato una diminuzione del livello generale dei prezzi, che fa seguito all'entrata in "recessione tecnica"

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2014
Istat | I dati forniti oggi dall'Istat fotografano una diminuzione del valore aggiunto in tutti e tre i grandi comparti di attivita' economica.

 
 
Condividi la notizia

22 marzo 2015
Retribuzioni | Partita l'operazione Tfr da poter inserire in busta paga dei lavoratori. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2014
Spending review | Il Premier ha riunito il Ministro dell'Economia Padoan ed il Commissario Cottarelli per mettere a punto il piano d'azione.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Istat | Senza lavoro 3,5 milioni di italiani . Disoccupazione ai massimi per i giovani e aumenta il numero degli “scoraggiati”.

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2015
Ragioneria Generale dello Stato | Il provvedimento e' stato adottato in attuazione del comma 6 dell'art. 4 del decreto legge n. 133/2014 e della legge di stabilita'.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Rimedi in tempi di crisi | L'esperimento attuato in Svezia preso ad esempio da alcuni economisti per combattere la disoccupazione sempre piu' alta nel nostro Paese

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2014
Consiglio Europeo e manovra | Il Premier sembra molto a suo agio nel duro confronto con i vertici UE. Intanto e' stato precisato che il Tfr in busta paga non sara' calcolato nel reddito, per non sforare il tetto degli 80 euro.

 
 
Condividi la notizia

26 ottobre 2014
Avvenimenti del fine settimana | Tre giorni passati tra il Consiglio Europeo, la Legge di Stabilita', lo "stress test" della Bce sulle banche europee, in attesa della testimonianza di Napolitano in Corte d'Assise ed, infine, la riapertura della "Domus Aurea".

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2014
Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali | Il Ministro ha smentito qualsiasi ipotesi di intervento sulle pensioni nella prossima Legge di Stabilita'. Ma tutto era nato da una sua intervista

 
 
Condividi la notizia

31 ottobre 2014
Notizie flash | Cosa resta della Primavera Araba; la Svezia riconosce la Palestina; accordo sul gas tra Ucraina, Russia e UE; Ferrari; Consiglio Europeo e Legge di Stabilita'.

 
 
Condividi la notizia

28 marzo 2015
Enti locali | Problematiche interpretative sui divieti di assunzione nelle P.A. ex Legge di Stabilita' 2015 e Circolare Madia. Precisazioni anche sulla mobilita' e sui contratti a termine.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Crisi economica | Eurostat ha fotografato un'economia europea vicina allo stallo, con la Germania che per la prima volta dal 2012 vede contrarsi il suo Pil (-0,2).

 
 
Condividi la notizia

26 marzo 2015
INPS | La circolare 62/2015 sulla liquidazione anticipata in un'unica soluzione per i lavoratori che hanno diritto alla corresponsione dell'indennità di disoccupazione ASpI o mini ASpI.

 
 
Condividi la notizia

14 aprile 2015
Previdenza | Attivo un nuovo servizio per banche ed istituti di credito aderenti all'Accordo Quadro.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.