Condividi la notizia

Agenzia delle Entrate

Cambiare sesso: le spese sanitarie sono detraibili dalle tasse

Per usufruire della detrazione è necessario che dalla fattura del centro accreditato presso cui è eseguita la prestazione risulti la descrizione della stessa.

Con la Risoluzione n. 71/E del 3 agosto 2015, l'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione dell'art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212, in tema di “Disturbo della identità di genere", di trattamento chirurgico e detraibilità della spesa, ai sensi dell'art. 15, comma 1, lett. c), del TUIR.

In particolare, nella Risoluzione in esame si evidenzia che l'istante è stata autorizzata dal Tribunale di …, previo accertamento del “disturbo di identità di genere”, a sottoporsi a trattamento medico chirurgico al fine di adeguare i propri caratteri sessuali.

In base a questa autorizzazione, l’interessata ha precisato di voler sostenere, in una clinica specializzata, un intervento di “metoidioplastica”, che consiste nella ricostruzione degli organi genitali maschili, del costo complessivo di euro 11.000,00. 

L’istante chiedeva, quindi, di conoscere se le spese relative all’intervento sopra descritto rientrassero fra le spese sanitarie detraibili ai fini dell’IRPEF, ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. c), del TUIR, precisando che - a suo parere - l’intervento di “metoidioplastica” non è un intervento di chirurgia estetica e, pertanto, ritiene di poter detrarre le spese relative all’intervento quali spese sanitarie.

Parere dell'Agenzia delle Entrate

L’art. 15, comma 1, lett. c), del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) consente la detrazione dall’imposta lorda di un importo pari al 19 per cento delle spese sanitarie, per la parte che eccede euro 129,11, costituite esclusivamente dalle spese mediche e di assistenza specifica, diverse da quelle indicate nell’art. 10, comma 1, lettera b), e dalle spese chirurgiche, per prestazioni specialistiche e per protesi dentarie e sanitarie in genere.

La circolare del Ministero delle Finanze n. 25 del 6 febbraio 1997 ha specificato che, relativamente alle spese per le quali può risultare dubbio l'inquadramento tra le spese sanitarie detraibili, occorre fare riferimento ai provvedimenti del Ministero della Salute che contengono l’elenco delle specialità farmaceutiche, delle protesi, delle prestazioni specialistiche, eccetera ...

L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 71/E, per quanto riguarda il procedimento di rettificazione di attribuzione di sesso, la disciplina di riferimento è recata dalla legge 14 aprile 1982, n. 164, così come modificata dal d.lgs. 1° settembre 2011, n. 150, secondo cui “la rettificazione si fa in forza di sentenza del tribunale passata in giudicato che attribuisca ad una persona sesso diverso da quello enunciato nell’atto di nascita a seguito di intervenute modificazioni dei suoi caratteri sessuali.”.

L’adeguamento dei caratteri sessuali da realizzare mediante trattamento medico-chirurgico, quando risulta necessario, è autorizzato, quindi, dal tribunale (cfr. art. 31 del d.lgs. n. 150 del 2011).

Le Entrate evidenziano che, nella fattispecie rappresentata dall’istante, dalla sentenza inviata risulta che la CTU medico-psichiatrica eseguita sulla contribuente ha accertato che “il quadro clinico è compatibile con i criteri nosografici del disturbo di identità di genere” e che non emergono controindicazioni di tipo psicopatologico all’adeguamento dei caratteri sessuali ex art. 3 della legge n. 164 del 1982.

Il Tribunale di …, attesa anche la ratio della legge n. 164 del 1982, diretta a consentire un mezzo terapeutico efficace per la tutela della salute psichica del richiedente e per il conseguente suo inserimento nei normali rapporti sociali, a seguito delle indagini esperite dal CTU ha autorizzato, quindi, la contribuente a sottoporsi a trattamento medico chirurgico al fine di adeguare i propri caratteri sessuali.

Riguardo la possibilità di ricondurre nell’ambito dell’art. 15, comma 1, lett. c), del TUIR le spese sostenute per l’intervento di “metoidioplastica”, che consiste nella ricostruzione degli organi genitali maschili, da effettuarsi al fine di adeguare i propri caratteri sessuali, il Ministero della Salute, interpellato sul punto, ha precisato, in via preliminare, che “il disturbo dell’identità di genere è catalogato fra i disturbi mentali del DSM-IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) e ne viene definito affetto, per l’ottenimento del consenso per il cambio di sesso, solo chi non ha psicopatologia associata.”.

Il Ministero della Salute ha precisato, inoltre, che “il trattamento medicochirurgico previsto dalla legge n. 164/82 è necessario nel solo caso in cui occorre assicurare al soggetto uno stabile equilibrio psicofisico, ossia nel solo caso in cui la discrepanza tra il sesso anatomico e la psicosessualità determini un atteggiamento conflittuale di rifiuto dei propri organi sessuali”.

“Così connotato”, prosegue il Ministero della Salute, “tale trattamento è indubitabilmente una prestazione sanitaria con finalità terapeutiche, inclusa nei Livelli essenziali di assistenza garantiti dal Ssn ed erogata anche in strutture pubbliche e accreditate…”.

In relazione al caso specifico, lo stesso Dicastero, esaminata la documentazione, ha affermato che sussistono “le condizioni per qualificare l’intervento come “medico-sanitario” con finalità di cura.”.

Sulla base delle precisazioni fornite dal Ministero della Salute, l'Agenzia delle Entrate ritiene, pertanto, che le spese per l’intervento di “metoidioplastica” rientrino tra le spese sanitarie detraibili ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. c), del TUIR.

Per poter fruire della detrazione è necessario che dalla fattura del centro accreditato presso cui è eseguita la prestazione sanitaria risulti la descrizione della prestazione stessa.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Moreno Morando

(4 agosto 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 settembre 2018
Fisco | Tutto quello che c’è da sapere sugli sconti fiscali.

 
 
Condividi la notizia

30 luglio 2016
Fisco | L'ok del Garante privacy e le indicazioni delle Entrate in un provvedimento ad hoc.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2018
Privacy | Consultabili on line le spese per impedire all'Agenzia delle Entrate l'inserimento automatico.

 
 
Condividi la notizia

26 gennaio 2016
Agenzia delle Entrate | Prorogato il termine per la trasmissione dei dati riferiti all'anno 2015 al 9 febbraio 2016 e slitta al 10 febbraio fino al 9 marzo il periodo per l'opposizione all'utilizzo.

 
 
Condividi la notizia

31 gennaio 2016
Agenzia delle entrate | Per il supporto nell'invio dei dati ai fini della precompilazione della dichiarazione dei redditi sono on line le FAQ, la normativa di riferimento e le specifiche tecniche.

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2018
OPPORTUNITA’ DI LAVORO | Diverse le posizioni ricercate su tutto il territorio Nazionale, all’interno dell’articolo il bando, tutti i dettagli e i termini di scadenza per l’invio telematico delle domande

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Agenzia delle Entrate | Con la Circolare 17/E, l'Agenzia ha risposto ad una serie di quesiti su oneri detraibili e deducibili posti da Caf e operatori.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2019
Commercio al minuto | Obbligo per tutti a decorrere dal 1 gennaio 2020.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2015
Opportunità | La presentazione delle domande entro il 10 ottobre 2015, nell'articolo tutte le informazioni per partecipare.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2016
Vigilanza e controllo | Firmato il Protocollo per monitorare le procedure di gara per prevenire tentativi di infiltrazione criminale.O

 
 
Condividi la notizia

11 gennaio 2016
Lavoro | La richiesta di partecipazione va presentata entro il 15 gennaio 2016.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2015
Fisco | Scaricando l'applicazione tutti i cittadini potranno evitare le coda con il web-ticket, vedere i tempi di attesa del proprio turno, chiedere l'abilitazione e il Pin per Fisconline ed Entratel, consultare il cassetto fiscale.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Fisco e calcio | Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ed il presidente della FIGC hanno firmato un protocollo d'intesa per lo scambio delle informazioni necessarie a verificare l'equilibrio finanziario delle società sportive.

 
 
Condividi la notizia

30 ottobre 2018
Fisco | Pronti anche due video tutorial ed una sezione dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2015
Agenzia delle Entrate | Previste maggiori tutele per i dati sulla salute dei cittadini, grazie alla collaborazione con il Garante Privacy ed il Mef.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.