Condividi la notizia

Legge europea

Codice della Strada: dal 18 agosto importanti novità per minori e patenti speciali

Le modifiche al C.d.S. permetteranno, a chi ha un'età compresa tra i 16 ed i 18 anni, in possesso della patente prevista ed alle condizioni precisate, di trasportare un passeggero a bordo di motociclo.

Il sito della Polizia di Stato sottolinea le importanti novità in vigore dal 18 agosto 2015 e riguardanti le modifiche al Codice della strada per minori con la patente, per motocicli e per le patenti speciali.

In linea con le normative europee in materia di circolazione stradale, le modifiche permetteranno ai minori che hanno un'età compresa tra i 16 ed i 18 anni, in possesso della patente prevista, di trasportare un passeggero a bordo di motociclo o sul ciclomotore. Tale possibilità deve essere espressamente trascritta sul documento di circolazione del mezzo.

In merito ai titolari di patenti speciali, è stato eliminato il limite di massa massima autorizzata di 750 chili, che era imposto per la conduzione di veicoli trainanti un rimorchio.

Anche per le persone in possesso di tale patente, il traino del rimorchio non leggero (oltre 750 chili) richiede il possesso della patente di categoria corrispondente.

Va segnalata, sul tema in esame, la nota 17/8/15 (36350), con la quale il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha evidenziato che sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 178 del 3 agosto 2015, è stata pubblicata la Legge 29 luglio 2015, n. 115 (vedi, nel QPA del 5 agosto, l'articolo: "Legge Europea 2014: gli adempimenti recepiti dal Parlamento"), contenente anche importanti modifiche al Codice della Strada.

La Legge in esame è in vigore dal 18 agosto 2015 ed ha modificato, tra l’altro, gli artt. 115, 116, 118-bis e 170 del C.d.S..

Nella Nota del Dipartimento di Pubblica Sicurezza si evidenzia come la modifica degli artt. 118-bis, comma 1, e 116, comma 4, C.d.S., abbia limitati riflessi sull’attività degli organi di polizia stradale (vedi testo integrale della nota in calce).

Più significative appaiono, invece - secondo il Dipartimento della P.S. – sul piano operativo, le modifiche degli articoli 115, comma 1, e 170, commi 2 e 7, C.d.S. (Allegati 3 e 4 alla nota di cui si discute), che hanno esteso la possibilità per il conducente minore, di età compresa tra 16 e 18 anni, di trasportare un passeggero sul motociclo o sul ciclomotore, quest’ultimo solo se regolarmente omologato per il trasporto.

In sostanza, sottolinea il Ministero dell’Interno, dal 18 agosto 2015, il conducente minore, di età superiore a 16 anni, potrà condurre veicoli cui abilita la patente di guida della categoria AM, A1 e B1, anche se trasporta un passeggero, a condizione di essere in possesso di una di queste patenti valida e che il certificato di circolazione del veicolo preveda tali possibilità.

Infine, il Dipartimento di P.S., nella nota del 17 agosto, precisa che l’abrogazione del comma 4 dell’art. 115 del C.d.S. ha ricondotto alle sole fattispecie sanzionatorie di cui all’art. 170, commi 6 e 7, le ipotesi di trasporto di un passeggero su un ciclomotore non omologato e/o da parte di un conducente che non abbia ancora compiuto 16 anni.

Trattandosi di illeciti commessi da persone minori - conclude la nota -, ai sensi dell’art. 2 della Legge 24 novembre 1981, n. 689, è assoggettato a sanzione amministrativa il genitore o chi era tenuto alla sua sorveglianza, salvo che non provi di non aver potuto impedire il fatto.

Per saperne di più:

vai al testo integrale della nota

vai alla “Legge Europea 2014”

Fonte: Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza

 

Moreno Morando

(19 agosto 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 settembre 2017
Ministero dell'Interno | Riportiamo l'interrogazione a risposta immediata sulle modalità di utilizzo da parte degli enti locali dei proventi delle sanzioni relative ad infrazioni del codice della strada.

 
 
Condividi la notizia

19 febbraio 2019
CONSIGLIO DI STATO | In appello viene censurata l'ingerenza del TAR nella materia.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2015
Gazzetta Ufficiale | Pubblicata in Gazzetta la Legge 29 luglio n.115 sugli obblighi derivanti dall'appartenenza all'Unione Europea.

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2016
Agenzia delle entrate | La riscossione dei proventi contravvenzionali da parte degli organi della polizia stradale. Il trattamento fiscale nella risoluzione n. 35/E del 18.4.2016.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2015
Particolare tenuità del fatto | La Suprema Corte riconosce l'applicabilità della nuova figura deflattiva al reato ex art.186 del codice della strada.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2014
Enti locali | Un'indagine di Adnkronos sui bilanci dei comuni italiani rivela che per molti enti gli introiti dalle sanzioni per le violazioni al codice della strada restano una voce fondamentale.

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2015
Dematerializzazione | Resta solo il dovere di portare a bordo il certificato relativo, pena l'applicazione delle sanzioni amministrative previste dall'art. 180 del Codice della strada.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Vittime della strada | Il vice-ministro Nencini si dichiara favorevole alla modifica del codice penale e del codice della strada per impedire che "chi ha provocato la morte di qualcuno sotto l'effetto di alcol o droga non passi neanche un giorno nelle patrie galere".

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2014
Allevamento di animali | La perimetrazione del territorio comunale ai fini del codice della strada non produce effetti sulla collocazione degli allevamenti. Il principi espressi dai giudici di Palazzo Spada nella sentenza del 5 dicembre 2014.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Giustizia | La Suprema Corte ha deciso che la mancata reiterazione dell'indicazione del limite di velocita' puo' indurre in errore l'automobilista.

 
 
Condividi la notizia

2 aprile 2019
Corte di Cassazione | L'improvviso bisogno fisiologico è un malessere che giustifica la sosta in corsia d'emergenza.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2019
MIT | Al via la sperimentazione nelle città di hoverboard, segway, monopattini e monowheel e permetterà la circolazione di questi mezzi non previsti dal Codice.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.