Condividi la notizia

Retribuzioni

Quattordicesima, i chiarimenti dell'INPS sulla corresponsione

Con la Circolare n. 130 del 2 luglio 2015 l'Istituto illustra i vari casi in cui è prevista la concessione del beneficio.

Con la Circolare n. 130 del 2 luglio 2015, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale si occupa della “Corresponsione della somma aggiuntiva per l’anno 2015 (c.d. quattordicesima)”.

In particolare, l'INPS evidenzia che l’articolo 5, commi da 1 a 4, della legge 3 agosto 2007, n. 127, che ha convertito, con modificazioni, il decreto legge 2 luglio 2007, n. 81, prevede a partire dall’anno 2007 la corresponsione di una somma aggiuntiva, in presenza di determinate condizioni reddituali, a favore dei pensionati ultra sessantaquattrenni titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della medesima, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria.

L'Istituto, a questo proposito, ricorda che la somma aggiuntiva è determinata con le modalità indicate nella Tabella A allegata alla legge in funzione dell’anzianità contributiva complessiva e della gestione di appartenenza a carico della quale è liquidato il trattamento principale.

Requisiti di età. Il beneficio spetta ai pensionati con almeno 64 anni di età. Per l’anno 2015 sono interessati tutti i soggetti nati prima del 1° gennaio 1952. L’aumento spetta, in misura proporzionale, anche a coloro che compiono il 64° anno di età entro il 31 dicembre dell’anno di erogazione, con riferimento ai mesi di possesso del requisito anagrafico, compreso il mese di raggiungimento dell’età.

Analogamente, il beneficio viene attribuito in maniera proporzionale sulle pensioni spettanti per un numero limitato di mesi, come ad esempio in caso di pensioni di nuova liquidazione con decorrenza diversa dal 1° gennaio.

Requisiti di contribuzione. Il beneficiario deve possedere i requisiti di contribuzione previsti dalla Tabella A allegata della legge 127/2007 e che sono consultabili cliccando sul testo integrale della Circolare 130/2015.

Requisiti reddituali. La quattordicesima viene erogata sulla base del solo reddito personale, che deve essere inferiore ai limiti riportati nella Circolare in esame, in relazione agli anni di contribuzione.

Valutazione dei redditi. Sono da considerare nel computo i redditi assoggettabili all'IRPEF, nonché i redditi esenti da imposte e quelli soggetti a ritenuta alla fonte o ad imposta sostitutiva, compresi i redditi conseguiti all'estero o in Italia presso Enti ed organismi internazionali. Sono invece, per espressa previsione normativa, esclusi: i trattamenti di famiglia comunque denominati; le indennità di accompagnamento; il reddito della casa di abitazione; i trattamenti di fine rapporto comunque denominati; le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata. Per altri tipi di reddito da non considerare vedasi la Circolare in esame.

Limiti di reddito. La somma aggiuntiva viene erogata in misura tale da non comportare il superamento dei limiti massimi stabiliti. Il beneficio viene concesso interamente fino ad un limite di reddito uguale a 1,5 volte il trattamento minimo. Oltre tale soglia, l'aumento è corrisposto in misura pari alla differenza tra la somma aggiuntiva e la cifra eccedente il limite stesso (clausola di salvaguardia).

La Circolare in esame affronta poi il tema delle pensioni delle gestioni private, delle pensioni delle gestioni pubbliche e dei equisiti contributivi, precisando che, nel caso in cui il pensionato sia titolare di più trattamenti previdenziali, il beneficio sarà erogato unicamente sul trattamento previdenziale della gestione privata.

L'INPS precisa che sulla intranet della gestione pubblica, nella sezione PROSPETTI EROGAZIONE PENSIONI, sono stati pubblicati i nominativi dei pensionati nei cui confronti non si è proceduto al pagamento della somma aggiuntiva per carenza dei requisiti prescritti, con l’indicazione della relativa motivazione. La sede, pertanto, dovrà provvedere a notificare tempestivamente agli interessati la mancata corresponsione della somma aggiuntiva indicando le relative motivazioni.

Per avere maggiori informazioni:

vai al testo integrale della Circolare n. 130/2015 e agli allegati

Fonte: INPS

Moreno Morando

(2 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

23 aprile 2015
Inps | Disponibile il simulatore "Calcolo Quote di pensione" che determina gli importi secondo i diversi regimi pensionistici.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2016
Previdenza | Il verbale sottoscritto con le Organizzazioni sindacali. Nella prima fase: riduzione delle imposte sulle persone fisiche per i redditi da pensione, aumento delle pensioni basse con la quattordicesima, cumulo gratuito dei periodi contributivi, uscite anticipate ed altro.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
INPS | Disponibili gli esiti del progetto "La mia pensione" dopo un mese dall'attivazione.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2016
Previdenza | Anche i dipendenti pubblici devono inviare all'Inps la domanda di pensione diretta, di vecchiaia e anticipata utilizzando il servizio online

 
 
Condividi la notizia

28 febbraio 2019
Inclusione sociale | Il comunicato dell’Inps con i modelli per richiedere il beneficio.

 
 
Condividi la notizia

24 aprile 2016
Previdenza | Il messaggio n. 1799 del 22.4.2016.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2015
Inps | Dal 1 gennaio 2016 cambiano le regole. I chiarimenti dell'Ente di previdenza.

 
 
Condividi la notizia

30 gennaio 2019
Inps | Diramate le modalità operative per accedere alla pensione anticipata.

 
 
Condividi la notizia

27 dicembre 2014
Inps | Dal 1° gennaio 2015 rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l'accertamento del carico per il diritto agli assegni.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2016
INPS | La circolare n. 196/2016 con i chiarimenti sui nuovi destinatari e sulle modalità di trattazione delle domande di pensione e dei ricorsi.

 
 
Condividi la notizia

27 maggio 2014
Pensioni civili di invalidità | Dipendente Inps crea un buco di oltre 4 milioni di euro erogando a falsi eredi.

 
 
Condividi la notizia

29 luglio 2015
INPS | Al via l'niziativa a favore di chi percepisce una pensione lorda inferiore a 10mila euro e per i lavoratori iscritti alle gestioni Inps che nel 2014 hanno avuto un imponibile previdenziale inferiore a 10mila euro.

 
 
Condividi la notizia

22 marzo 2014
Giovani e Lavoro | La pensione si costruisce con i contributi versati nel corso dell'’intera vita lavorativa ed è per questo che l'Inps ha realizzato un video che illustra le prestazioni rivolte ai giovani, ai lavoratori saltuari e a coloro che hanno appena perso il lavoro

 
 
Condividi la notizia

30 luglio 2014
Corte dei conti | Lavoro usurante quello che ha compromesso l'esistenza di un sovrintendente della Polizia di Stato. I giudici contabili gli riconoscono la pensione privilegiata per la patologia cardiaca causata dallo stress subìto.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
INPS | Permette di simulare l'importo che il lavoratore, presumibilmente, riceverà al termine dell'attività lavorativa.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.