Condividi la notizia

Attività del Parlamento

Più tutele per depositi bancari e creditori

La Camera ha definitivamente approvato la legge di delegazione europea 2014, che recepisce importanti direttive UE.

Oggi la Camera dei Deputati ha definitivamente approvato la legge di delegazione europea 2014. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze precisa che la legge reca i criteri di delega per la trasposizione nell’ordinamento nazionale di numerose importanti direttive europee.

Tra queste figura la direttiva 2014/59/UE che istituisce un quadro di risanamento e risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento (la cosiddetta BRRD).

Cosa prevedono le nuove norme per affrontare le crisi bancarie?

La direttiva BRRD istituisce un regime armonizzato per la gestione delle crisi delle banche. La finalità della direttiva è quella di evitare liquidazioni disordinate, che amplifichino gli effetti e i costi della crisi, dotando l'autorità di risoluzione di strumenti che consentano un intervento precoce e efficace, riducendo al minimo l’impatto del dissesto sull’economia e sul sistema finanziario. In Italia l'autorità di risoluzione è la Banca d'Italia.

Che cosa accade in caso di crisi bancaria oggi?

La legislazione attuale prevede che le banche non possano essere assoggettate a procedure concorsuali diverse dalla liquidazione coatta amministrativa.

Maggiori tutele a favore dei creditori possono derivare dalla decisione dello Stato in cui risiede la banca in crisi di salvare la banca stessa utilizzando soldi pubblici, cioè risorse messe a disposizione non dai creditori della banca ma da tutti i contribuenti.

Che cosa accade con le nuove norme che derivano dal recepimento della direttiva BRRD?

La legge nazionale disciplinerà la procedura di risoluzione, di nuova introduzione, in alternativa alla liquidazione coatta amministrativa. La possibilità di attuare misure di sostegno pubblico risulterà fortemente limitata, in modo da ridurre il rischio che vengano utilizzate risorse dei contribuenti per salvataggi di singole istituzioni bancarie.

Che cosa è il bail-in e a chi si applica?

Il bail-in è uno strumento di risoluzione che si attiva qualora l’azzeramento del capitale non sia sufficiente a coprire le perdite. Questo strumento consente alla Banca d'Italia (l’autorità nazionale di risoluzione) di svalutare alcune categorie di crediti vantati da terzi nei confronti della banca, così come di convertire quei crediti in azioni al fine di soddisfare esigenze di ricapitalizzazione.

Proprio come oggi una liquidazione coatta amministrativa potrebbe chiamare i creditori a sopportare perdite a causa della crisi della banca. Con le nuove norme nessun creditore può subire perdite maggiori di quelle che avrebbe sopportato in caso la banca fosse stata sottoposta a liquidazione coatta amministrativa secondo la normativa oggi in vigore.
La direttiva invece esclude esplicitamente alcune categorie di crediti escluse dal contributo alla risoluzione della crisi bancaria.

Ad esempio, oltre che i depositi protetti (cioè i depositi ammessi al rimborso da parte di un sistema di garanzia dei depositi, fino a 100.000 euro), sono escluse le passività garantite, le disponibilità detenute dalla banca per conto del cliente (per esempio il contenuto della cassetta di sicurezza o i titoli depositati in un conto apposito), o i crediti da lavoro o dei fornitori.

La direttiva BRRD ha introdotto dei criteri di privilegio dei crediti (la cosiddetta depositor preference): gli Stati nazionali devono modificare la gerarchia dell’insolvenza in modo tale che i crediti dei depositanti siano preferiti rispetto ai crediti chirografari e così fa l'Italia con il recepimento della direttiva.

Il massimo privilegio nella tutela riguarda tutti i depositi fino a 100.000 euro (depositi protetti) e i depositi oltre questa soglia di persone fisiche, microimprese e piccole e medie imprese.

Infatti i depositi protetti sono sempre esclusi dal bail-in, mentre in ragione della depositor preference anche i depositi sopra soglia di persone fisiche e piccole e medie imprese potranno risultare sostanzialmente indenni.

Per saperne di più: vai al testo integrale del comunicato del Mef

Fonte: MEF

Moreno Morando

(3 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 dicembre 2015
Meccanismo di Vigilanza Unico | "Banche significative" controllate dalla Banca Centrale Europea, "meno significative" dalla Banca d'Italia. Nelle more dell'adozione del decreto ministeriale, per superare alcune difficoltà applicative, sono state introdotte alcune modifiche nelle fasi di verifica.

 
 
Condividi la notizia

23 febbraio 2018
ABI | Pubblicato il vademecum per la campagna di sensibilizzazione. Tutti i dettagli e i link all'interno dell'’articolo.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2014
Offerte di lavoro | Pubblicato un bando che prevede la copertura di 60 posti di lavoro per Coadiutori in ambito bancario. La selezione sará per esami. Termine per la presentazione delle domande l'11 dicembre 2014.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2014
Assicurazioni | Al centro dell'attenzione le polizze connesse ai mutui: esigenza di trasparenza, assistenza e vigilanza

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2015
Polizze e finanziamenti | Riscontrate numerose criticità nella produzione e nella distribuzione di polizze assicurative abbinate a finanziamenti.

 
 
Condividi la notizia

11 luglio 2015
Tutela dei risparmiatori | Il cliente che vuole segnalare un problema nella propria relazione con una banca o un intermediario finanziario può farlo in modo molto semplice.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2015
Concorsi pubblici | La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 18:00 del 17 dicembre 2015.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2015
Economia e Scuola | Il progetto si inserisce nell'offerta formativa alla legalità economica del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
RGS | Nell'ambito della riorganizzazione territoriale del servizio di tesoreria provinciale dello Stato, è stata disposta la chiusura di 19 filiali ed il trasferimento delle competenze.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2017
Opportunità di lavoro | Scadenza per la presentazione delle domande 29 maggio 2017. Nell'articolo il bando e la domanda di partecipazione.

 
 
Condividi la notizia

22 aprile 2015
Consiglio di Stato | Piena legittimità, se nei contratti, convenzioni od intese il corrispettivo è forfettario a copertura delle spese vive sostenute. Il parere del Presidente Santoro del 22.4.2015 n. 1178.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2014
Mercato immobiliare | Segnali di ripresa nel rapporto della Banca d'Italia. Ministro Lupi: "forse abbiamo imboccato la strada giusta".

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2015
Basilicata in ripresa | Migliorano i settori industria, edilizia e turismo, con un tasso di disoccupazione che è sceso al 14,3%.

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2015
Corte Costituzionale | Il controvalore delle banconote in lire ancora in circolazione (complessivamente circa 1,2 mld di euro) è stato versato al bilancio dello Stato.

 
 
Condividi la notizia

5 ottobre 2015
Opportunità | Gli Istituti cui appartengono le classi vincitrici riceverano un contributo di 10.000 euro per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.