Condividi la notizia

Istituto Vigilanza Assicurazioni

Attenzione alle polizze r.c. auto gratuite se si acquista un'auto

L'IVASS avverte che gli effetti potrebbero rivelarsi dannosi per i consumatori: un regalo che puo' costare caro.

L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS), sul suo sito istituzionale, ha richiamato l’attenzione dei consumatori su una pratica che si sta diffondendo nel mercato da parte di diverse case automobilistiche e che si caratterizza con l’offerta, in omaggio, di polizze assicurative r.c. auto per chi acquista un’automobile nuova. Ma attenzione: gli effetti possono essere dannosi per il consumatore. Al termine del periodo di gratuità, a causa delle modalità con cui le polizze vengono offerte e delle loro caratteristiche, gli assicurati possono perdere i benefici, per sé e per i propri familiari, della classe di merito acquisita prima dell’offerta, compresi i benefici riconosciuti dalla Legge n. 40/2007 (c.d. decreto Bersani), con notevole aumento dei premi successivi. L’IVASS ha avviato una indagine su questo fenomeno, ma nel frattempo ritiene utile dare qualche suggerimento ai consumatori.

PRIMA DI ACCETTARE INFORMATI: 3 SUGGERIMENTI; 1) chiedi a chi ti offre la polizza gratis se la polizza sarà intestata a te e se è previsto il rilascio di un attestato di rischio a tuo nome alla scadenza del periodo di gratuità: se la polizza è a “libro matricola” (cioè non intestata a te, ma relativa ad un parco di veicoli) puoi andare incontro alla perdita della classe di merito; 2) rivolgiti ad un intermediario di fiducia per un eventuale confronto: lui ti potrà aiutare a valutare attentamente gli effetti sulla classe di merito acquisita prima dell’accettazione della copertura assicurativa gratuita; 3) chiedi di sapere se la polizza è bonus-malus o con formula “a franchigia” e leggi attentamente le condizioni di polizza della garanzia offerta. Se ci sono franchigie, puoi andare incontro alla perdita della classe di merito; inoltre una parte dell’eventuale sinistro è a tuo carico.

GLI EFFETTI NEGATIVI CONSEGUENTI ALL’ACCETTAZIONE DELL’RC AUTO GRATUITA. Se la polizza gratis è a libro matricola e/o con franchigia, una persona assicurata da più anni con formula tariffaria Bonus Malus, dopo anni di condotta meritevole per non aver commesso sinistri, per il solo fatto di aver accettato la polizza gratuita, si vede interrotta la storia assicurativa pregressa e, al termine del periodo promozionale, se vuole tornare ad una tariffa Bonus-Malus, il suo contratto viene inserito nuovamente in classe di ingresso (14 o addirittura 18). Si trova così a pagare, l’anno dopo, un premio molto più elevato rispetto a quello che avrebbe pagato se avesse rifiutato l’offerta della polizza gratuita ed avesse continuato ad essere assicurato per proprio conto. Per effetto della legge c.d. Bersani, un neopatentato ha il diritto di beneficiare della classe di merito di un familiare, ma solo se al momento in cui acquista la macchina, nuova o usata, stipula il primo contratto come proprietario di questa macchina.  Al termine del periodo di copertura gratuita, invece, il ragazzo sta assicurando per la seconda volta una macchina già di sua proprietà; egli quindi perde l’agevolazione della legge c.d. Bersani riservata esclusivamente ai nuovi acquisti di veicoli neo immatricolati o volturati e ad una prima assicurazione. Anche in questo caso si trova a pagare un premio molto più elevato rispetto a quello che avrebbe pagato se avesse rifiutato l’offerta della polizza gratuita e si fosse assicurato per proprio conto, sfruttando il decreto Bersani.

COSA PUOI FARE SE HAI GIA’ USUFRUITO DI UNA POLIZZA RC AUTO GRATUITA. Se non sei stato adeguatamente informato sulla copertura assicurativa che ti è stata offerta al momento dell'acquisto del veicolo presenta un reclamo all’impresa di assicurazioni. Trovi i recapiti sul sito dell’impresa o sul sito dell’IVASS. Per qualsiasi ulteriore chiarimento o necessità di assistenza puoi chiamare il Contact Center Consumatori dell’IVASS al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13.30.

Fonte: IVASS

Moreno Morando

(23 marzo 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 aprile 2015
Concorrenza e Mercato | L'Autorità Garante della Concorreza e del Mercato ha reso pubblici gi impegni per le società "Facile.it" e "6Sicuro".

 
 
Condividi la notizia

27 aprile 2015
Vigilanza Assicurazioni | L'IVASS avvisa gli utenti di non stipulare contratti con imprese non autorizzate.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2014
Assicurazioni | Al centro dell'attenzione le polizze connesse ai mutui: esigenza di trasparenza, assistenza e vigilanza

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2015
Polizze e finanziamenti | Riscontrate numerose criticità nella produzione e nella distribuzione di polizze assicurative abbinate a finanziamenti.

 
 
Condividi la notizia

26 maggio 2015
Vigilanza sulle assicurazioni | Emanato il Regolamento che disciplina la banca dati attestati di rischio, che conclude la prima fase del progetto sulla "dematerializzazione".

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2015
Gazzetta Ufficiale | Il Provvedimento conclude la prima fase del progetto sulla "dematerializzazione", cui seguirà il passaggio all'attestato "dinamico".

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2014
Polizze | Il servizio telefonico di assistenza ai consumatori istituito presso l’'IVASS conclude il secondo anno di attività'. Aumentano le telefonate e si riducono i tempi di attesa.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2015
Difesa dei consumatori | Lettera congiunta per chiedere a imprese ed intermediari finanziari, comprese le banche, di innalzare il livello di protezione dei clienti nella vendita di questi prodotti.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2015
Tutela dei consumatori | AGCM, AEEGSI e IVASS insieme per una analisi sulle polizze abbinate alle forniture di energia ed acqua. Gli assicurati sono circa 2 milioni.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2014
Polizze assicurative | L'Ivass mette in guardia i consumatori da una società assicurativa spagnola non abilitata in Italia che vende polizze auto contraffatte.

 
 
Condividi la notizia

24 agosto 2015
IVASS | La somma complessiva, riguardante le imprese italiane ed estere, ammonta a 39,8 miliardi di euro.

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2015
Vigilanza sulle assicurazioni | L'IVASS avvisa gli utenti che è stata segnalata la presenza sul web di un sito che non consente l'identificazione degli intermediari.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2015
R.C. auto | L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni fornisce altre notizie a seguito della cessazione dell'obbligo di esposizione sui veicoli a motore.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Opportunità | L'IVASS cerca sei laureati nelle discipline statistico-attuariali e/o matematico-finanziarie. Scadenza 30 marzo 2016.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Assicurazioni occulte | Nel mirino dell'Ivass le vendite abbinate all'acquisto di beni e servizi. Indagine trasmessa all'Antitrust e al Garante Privacy "per valutare l'opportunità di attivare azioni congiunte a tutela dei consumatori".

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.