Condividi la notizia

Fisco

Riforma del sistema tributario: al via sanzioni penali più gravi

Il D. Lgs. 24 settembre 2015, n. 158, composto da 33 articoli, entrerà il vigore il prossimo 22 ottobre.

Nella Gazzetta Ufficiale n. 233 del 7 ottobre 2015 - Supplemento Ordinario n. 55, è stato pubblicato il Decreto legislativo 24 settembre 2015, n. 158, riguardante la “Revisione del sistema sanzionatorio, in attuazione dell'articolo 8, comma 1, della legge 11 marzo 2014, n. 23”. Il Provvedimento è composto da 33 articoli ed entrerà in vigore il prossimo 22 ottobre.

Il Titolo I si occupa della “Revisione del sistema sanzionatorio penale tributario”, richiamando in premessa la legge 11 marzo 2014, n. 23, con la quale e' stata conferita delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale piu' equo, trasparente e orientato alla crescita e, in particolare, l'articolo 8, comma 1, che delega il Governo a procedere alla revisione del sistema sanzionatorio penale tributario secondo criteri di predeterminazione e di proporzionalita' rispetto alla gravita' dei comportamenti e alla revisione del sistema sanzionatorio amministrativo.

I primi nove articoli si occupano tutti delle modifiche al D.Lgs. n. 10 marzo 2000, n. 74, apportando, in generale, un aggravamento delle sanzioni.

In particolare, l’art. 1 prevede una serie di modifiche all'articolo 1 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n.74 (vedi testo integrale in calce). L’art. 2 del D. Lgs. in esame modifica l’art.2 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti.

L’art. 3 modifica l'articolo 3 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici. L’art. 4 si occupa della modifica dell'articolo 4 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di dichiarazione infedele.

L’ art. 5 modifica l'articolo 5 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di omessa dichiarazione; l’art. 6 modifica dell'articolo 10 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n.74, in materia di occultamento o di distruzione di documenti contabili. L’art. 7 modifica dell'articolo 10-bis del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di omesso versamento di ritenute certificate.

L’articolo 8, a sua volta, si occupa della modifica dell'articolo 10-ter del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto. L’articolo 9, invece, modifica l'articolo 10-quater del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di indebita compensazione.

L’articolo 10 del Decreto Legislativo 24 settembre 2015, n. 158, tratta il tema della “Confisca”, prevedendo che - dopo l'articolo 12 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74 - e' inserito il seguente:

«Art. 12-bis (Confisca). - 1. Nel caso di condanna o di applicazione della pena su richiesta delle parti a norma dell'articolo 444 del codice di procedura penale per uno dei delitti previsti dal presente decreto, e' sempre ordinata la confisca dei beni che ne costituiscono il profitto o il prezzo, salvo che appartengano a persona estranea al reato, ovvero, quando essa non e' possibile, la confisca di beni, di cui il reo ha la disponibilita', per un valore corrispondente a tale prezzo o profitto.

La confisca non opera per la parte che il contribuente si impegna a versare all'erario anche in presenza di sequestro. Nel caso di mancato versamento la confisca e' sempre disposta.».

L’art. 11 si occupa della “Modifica dell'articolo 13 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, in materia di cause di estinzione e circostanze del reato. Pagamento del debito tributario”.

L’articolo 15 tratta delle modifiche al decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 (vedi testo in calce).

Il Capo II della norma in esame si occupa delle “Sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie”.

L’articolo 16, in particolare, tratta delle modifiche al decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472. L’art. 17 precisa la “Sanzione applicabile in caso di cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili”. L’articolo 18, tratta di “Altre modifiche in materia di sanzioni ai fini dell'imposta di registro”. L’art. 19 delle “Associazioni sportive dilettantistiche”.

L’articolo 20 del Decreto Legislativo in esame prevede la “Modifica dell'atto di recupero” e quello successivo (21) di “Violazioni in materia di certificazione unica”.

L’articolo 22, a sua volta, tratta delle “Violazioni degli obblighi di comunicazione degli enti e delle casse aventi esclusivamente fine assistenziale”. L’art. 23 delle “Violazioni degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria”.

L’articolo 24 si occupa della “Riduzione sanzionatoria in caso di rettifiche del CAF o del professionista”; l’art. 25 del “Procedimento di computo in diminuzione delle perdite in accertamento”.

Il successivo art. art. 26 si occupa di “Ulteriori modifiche in materia di imposta di registro” ed il 27 di “Modifiche in materia di imposte ipotecaria e catastale”. L’articolo 28 affronta il tema delle “Modifiche in materia di imposta sulle successioni e donazioni”.

Il successivo art. 29 di quelle in materia di imposta di bollo. L’articolo 30 del Provvedimento di cui si discute tratta la questione delle “Modifiche in materia di imposta sugli intrattenimenti”.

L’art. 31 si occupa delle “Modifiche in materia di fatture per operazioni inesistenti”.

Per avere maggiori informazioni:

vai al testo integrale del D. Lgs. 24 settembre 2015 n. 158

 

Moreno Morando

(8 ottobre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

11 agosto 2015
Gazzetta Ufficiale | Nella G. U. n. 184/2015 è stato pubblicato il Decreto 4 agosto 2015 del Mef, che detta le regole tecnico-operative relative ai procedimenti riguardanti i tributi.

 
 
Condividi la notizia

30 novembre 2021
Parlamento | La Camera ha approvato il disegno di legge.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Giustizia tributaria | Maggiori gli esiti a favore degli Uffici rispetto a quelli dei contribuenti. La mediazione riduce del 22% i contenziosi. Questi ed altri i dati contenuti nella relazione del MEF.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2017
Giustizia | Dal 12 dicembre cambia lo standard per la dimensione dei file trasmessi. Il Decreto del Direttore Generale delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2015
Giustizia Tributaria | Per il Ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan ci saranno 'benefici per famiglie, imprese e tutti gli attori coinvolti'.

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2016
Agenzia Entrate | Come comportarsi in caso di cartelle di pagamento o avvisi di accertamento. Le novità della riforma del processo tributario.

 
 
Condividi la notizia

19 ottobre 2015
Dipartimento delle Finanze | Un sito ad hoc per l'accesso ai servizi on line. Dal 1° dicembre 2015, il sito svolgerà anche la funzione di punto unico di accesso al processo tributario telematico.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Agenzia delle entrate | La nuova “marca servizi” funziona allo stesso modo della comune marca da bollo. Può essere utilizzata per i tributi relativi alle operazioni di visura, ispezione, rilascio di copie e certificazioni, volture catastali.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2016
Fiscalità | L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'aggiornamento della Tabella dei codici IMU, TASI, TARI, IMIS, Tosap, Tarsu, oblazione per condono edilizio, Imposta di scopo, Contributo di soggiorno.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Enti locali | L'Agenzia, con la Circolare n. 23E/2015, evidenzia l'ampliamento delle modalità e dei termini della sua applicazione.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2016
MEF | Dal 26 luglio nuove funzionalità nell'applicazione prevista per i Comuni per le procedure di riversamento, rimborso e regolazioni contabili .

 
 
Condividi la notizia

15 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Imu, TASI, ritenute Irpef, acconto IVA, tutte le entrate tributarie che affluiscono al bilancio dello Stato nel mese di dicembre rappresentano circa l'11% del totale annuo.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2016
Dipartimento delle Finanze | La regola della sospensione dell'efficacia per il contenimento della pressione fiscale nella Risoluzione n. 2/DF del 22 marzo 2016.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2014
Ministero dell'Economia | A seguito delle disastrose alluvioni che si sono susseguite nel Centro - Nord Italia tra il 10 ed il 14 ottobre, il MEF ha disposto la sospensione degli adempimenti tributari.

 
 
Condividi la notizia

28 agosto 2015
Garante Privacy | L'Autorità ha ritenuto che si tratterebbe di un irragionevole strumento vessatorio lesivo della dignità della persona.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.