Condividi la notizia

Parlamento

Unioni civili e convivenze di fatto: le novità in sintesi della nuova legge

La Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge n. 3634-A, già approvata dal Senato.

La Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge n. 3634-A, già approvata dal Senato, che detta due distinte discipline:
  • la regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso;
  • la regolamentazione delle convivenze di fatto, che può riguardare sia coppie omosessuali che eterosessuali.

- Unioni Civili

L'unione civile tra persone dello stesso sesso - considerata "formazione sociale" ai sensi degli artt. 2 e 3 della Costituzione - è costituita da due persone maggiorenni dello stesso sesso, mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale di stato civile e alla presenza di due testimoni.

Il regime patrimoniale ordinario dell'unione civile omosessuale consiste nella comunione dei beni (art. 159 c.c.), fatta salva la possibilità che le parti formino una convenzione patrimoniale. Resta ferma la possibilità di optare per la separazione dei beni.

Sono disciplinati dalla proposta di legge i diritti e doveri derivanti dall'unione civile omosessuale, sulla falsariga dell'art. 143 del codice civile sul matrimonio (ad eccezione dell'obbligo di fedeltà). Oltre all'applicazione della disciplina sugli obblighi alimentari prevista dal codice civile, la costituzione dell'unione comporta che le parti acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri: in particolare, si fa riferimento all'obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale, alla coabitazione nonché al contributo ai bisogni comuni, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo. Analogamente, è stabilito che l'indirizzo della vita familiare e la residenza comune siano concordati tra le parti. Viene, inoltre, estesa alle unioni civili tra persone dello stesso sesso la disciplina del cd. ordine di protezione da parte del giudicein caso di grave pregiudizio per l'integrità fisica o morale di una delle parti.

In caso di decesso di una delle parti dell'unione civile prestatore di lavoro andranno corrisposte al partner sia l'indennità dovuta dal datore di lavoro (ex art. 2118 c.c.) che quella relativa al trattamento di fine rapporto (ex art. 2120 c.c.).

In relazione alla successione, si applicherà ai partner dell'unione civile parte della disciplina contenuta nel libro secondo del codice civile.

Con l'eccezione delle disposizioni del codice civile non richiamate espressamente e di quelle della legge sull'adozione, le disposizioni contenenti le parole «coniuge», «coniugi», «marito» e «moglie», ovunque ricorrano nelle leggi, nei regolamenti, negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, troveranno applicazione anche alla parte della unione civile tra persone dello stesso sesso.

 Quanto allo scioglimento dell'unione civile, viene ripresa gran parte della normativa relativa alle cause di divorzio, sia in relazione alle cause di scioglimento che per quel che riguarda le conseguenze patrimoniali. Saranno, poi, applicabili alle stesse unioni civili le discipline acceleratorie della separazione e dello scioglimento del matrimonio (negoziazione assistita, procedura semplificata davanti al sindaco quale ufficiale di stato civile).

Viene poi data attuazione a quanto indicato dalla Corte costituzionale con riguardo alla rettificazione del sesso di uno dei coniugi: se, infatti, dopo la rettificazione di sesso, i coniugi manifestano la volontà di non sciogliere il matrimonio o non cessarne gli effetti civili, questo si trasforma automaticamente in unione civile tra persone dello stesso sesso.

La presenza di specifiche cause impeditive individuate dalla proposta di legge è causa di nullità dell'unione. Il vincolo giuridico derivante dall'unione civile è, in particolare equiparato a quello derivante dal matrimonio per un ulteriore aspetto:tra le citate cause impeditive è indicata - oltre la sussistenza di un vincolo matrimoniale - anche la sussistenza di una precedente unione civile omosessuale.

 

- Le Convivenze di fatto

In base alla nuova legge, la convivenza di fatto può riguardare tanto coppie eterosessuali quanto coppie omosessuali. Sono considerati conviventi di fatto due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale e coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune.

Sono estesi ai conviventi di fatto alcune prerogative spettanti ai coniugi (in buona parte sono così codificati alcuni orientamenti giurisprudenziali). Si tratta, tra gli altri: di diritti previsti dall'ordinamento penitenziario, del diritto di visita e di accesso ai dati personali in ambito sanitario; alla facoltà di designare il partner come rappresentante per l'assunzione di decisioni in materia di salute e per le scelte sulla donazione di organi; di diritti inerenti la casa di abitazione; di facoltà riconosciute in materia interdizione, inabilitazione e amministrazione di sostegno; del diritto al risarcimento del danno da fatto illecito.

I partner possono, inoltre, stipulare un contratto di convivenza, attraverso il quale disciplinare i loro rapporti patrimoniali.

La proposta specifica i possibili contenuti del contratto, attraverso il quale i partner possono fissare la comune residenza, indicare le modalità di contribuzione alle necessità della vita in comune, scegliere il regime patrimoniale della comunione dei beni, cui si applicano le regole del codice civile.

Il contratto di convivenza si risolve in caso di morte; di recesso unilaterale o di accordo tra le parti; in caso di matrimonio o unione civile tra i conviventi o tra un convivente e un terzo.

Alla cessazione della convivenza di fatto potrà conseguire il diritto agli alimenti in capo ad uno dei due partner. Tale diritto deve essere affermato da un giudice ove il convivente versi in stato di bisogno e non sia non è in grado di provvedere al proprio mantenimento (ex art. 438 c.c.). Spetta allo stesso giudice determinare la misura degli alimenti (quella prevista dal codice civile) nonché la durata dell'obbligo alimentare in proporzione alla durata della convivenza..

 Per saperne di più:

Dossier

Fonte: Camera dei Deputati

La Direzione

(12 maggio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 giugno 2014
Coppie omosessuali | Reso noto ieri il testo che istituisce le civil partnership, le unioni fra coppie omosessuali che il governo Renzi intende varare in autunno.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2014
Matrimoni gay | Il provvedimento ha provocato reazioni opposte, ma l'atto non comporta alcun riconoscimento giuridico degli effetti civili del matrimonio.

 
 
Condividi la notizia

20 novembre 2019
Istat | Stabilizzazione delle unioni civili tra coppie delle stesso sesso dopo un picco iniziali. Lieve aumento dei matrimoni.

 
 
Condividi la notizia

19 ottobre 2017
Pubblica utilità | Riconosciuti gli stessi diritti che spettano ai coniugi, dalla rendita in caso di infortunio mortale alle misure una tantum.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2017
Sostegno al reddito | La circolare dell'Inps n. 84 del 5 maggio 2017.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2015
Stato civile | La Cassazione lo ha stabilito nei confronti di una coppia già sposata che ha deciso di mantenere fermo il rapporto affettivo.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Fondi europei | La Regione Puglia lancia il progetto DJ "Diversity on the Job". 1.096.300 euro per finanziare tirocini per appartenenti a categorie discriminate per sesso o etnia.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2017
Consiglio dei Ministri | Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2014
Ministro dell'Interno | Il Capo del Viminale ha annunciato l'invio di una circolare ai prefetti per invitare i sindaci ad annullare le "trascrizioni" allo stato civile.

 
 
Condividi la notizia

25 ottobre 2019
Corte Costituzionale | Il fatto che un divieto possa essere eluso recandosi all'estero non è una valida ragione per dubitare della sua conformità a Costituzione.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2018
Funzione pubblica | Novità su unioni civili, tutela per le donne che subiscono violenza, maggiori diritti per chi è sottoposto a trattamenti salvavita.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Consiglio di Stato | Via libera ai Prefetti per annullare le trascrizioni dei Sindaci nella sentenza del 26.10.2015.

 
 
Condividi la notizia

4 febbraio 2015
Servizio Civile | Firmato dai Ministeri del Lavoro e degli Esteri il decreto attuativo previsto dalla legge di stabilità 2014 per l'istituzione dei Corpi civili di pace

 
 
Condividi la notizia

9 gennaio 2015
Gazzetta Ufficiale | Nel decreto del 9 gennaio 2015 tutte le formule per la redazione degli atti in materia di separazione personale, di cessazione degli effetti civili e di scioglimento del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

 
 
Condividi la notizia

23 giugno 2014
Istat | I matrimoni durano circa 16 anni. Le unioni più recenti durano meno, mentre le unioni religiose sono le più stabili.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.