Condividi la notizia

Codice dei Contratti

Affidamento in house: i chiarimenti dell'ANAC

Il comunicato del Presidente sulla possibilità di effettuare affidamenti diretti nelle more dell’emanazione dell'elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori.

L’art. 192, comma 1, del Nuovo Codice dei Contratti (d.lgs. n. 50 del 2016) prevede che l’iscrizione all’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, istituito presso l’Autorità, avvenga dopo che è stata riscontrata l’esistenza dei requisiti secondo le modalità e i criteri che l’Autorità definisce con proprio  atto.

La  norma pone dunque a carico dell’Autorità la definizione, con proprio atto, delle modalità e dei criteri per effettuare la verifica della sussistenza dei  requisiti necessari per l’iscrizione all’elenco.

L’adozione dell’atto in parola da parte dell’Autorità richiede la previa analisi dell’incidenza delle disposizioni del Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica sulla disciplina dei requisiti identificativi dell’istituto dell’in house providing. 

Nelle more dell'emanazione, da parte dell’Autorità, dell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori, l'Autorità Nazionale Anticorruzione ha fornito chiarimenti in ordine allla possibilità di effettuare affidamenti diretti alle società in house.

In particolare, con apposito comunicato del Presidente Cantone pubblicato in data 7.9.2016 viene precisato che "tenuto  conto dell’efficacia non costitutiva, ma meramente dichiarativa dell’iscrizione  (cfr. parere del Consiglio di Stato del 1° aprile 2016 n. 855), l’affidamento diretto alle società in house può essere effettuato, sotto la propria responsabilità, dalle amministrazioni  aggiudicatrici e dagli enti aggiudicatori in presenza dei presupposti legittimanti definiti dall’art. 12 della direttiva 24/2014/UE e recepiti nei  medesimi termini nell’art. 5 del d.lgs. n. 50 del 2016 e nel rispetto delle  prescrizioni di cui ai commi 2 e 3 dell’art. 192, a prescindere dall’inoltro della domanda di iscrizione. 

In un’ottica sistematica, deve infatti ritenersi che la previsione dell’art. 192, comma 1,  (secondo cui la domanda di iscrizione consente alle amministrazioni di  procedere ad effettuare affidamenti diretti all’ente strumentale), presupponga  l’istituzione dell’elenco e l’adozione dell’atto dell’Autorità e, conseguentemente, che la disposizione non valga a istituire, nel diverso attuale contesto, la pregiudizialità dell’inoltro della domanda rispetto alla possibilità di effettuare affidamenti in  house.

Le  domande di iscrizione all’elenco potranno essere inoltrate dopo l’adozione dell’atto dell’Autorità, coerentemente con i criteri e le modalità in esso  definite".

Fonte: ANAC, comunicato del 7 Settembre 2016

La Direzione

(7 settembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 dicembre 2016
Anac | Il comunicato del Presidente Cantone adottato a seguito della nuova disciplina del Codice dei Contratti e delle Concessioni.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2016
Anac | Per le aggiudicazioni con il con criterio del prezzo più basso il comunicato del Presidente Cantone con i chiarimenti.

 
 
Condividi la notizia

26 marzo 2015
Autorità Anticorruzione | Il Consiglio dell'A.N.AC. ha approvato la risposta ad una serie di quesiti sugli artt. 38 e 46 del d.lgs. 12 aprile 2006, n.163.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2016
Riforma | I chiarimenti sugli affidamenti che soggiaciono alle precedente normativa, sull'acquisizione del CIG, sull'obbligo di comunicazione all'Osservatorio, questo ed altro nel comunicato del Presidente Cantone.

 
 
Condividi la notizia

22 aprile 2016
Riforme | Comunicato congiunto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio e del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffele Cantone.

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2015
Sblocca Italia | Il decreto contiene una serie di deroghe al codice dei contratti pubblici per snellire e semplificare, ma ci sono difformità nell'applicazione.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2017
Consiglio dei Ministri | Le novità in sintesi del decreto legislativo approvato in esame definitivo.

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2016
Nuovo Codice degli Appalti | In un Comunicato del Presidente Cantone le indicazioni operative per gli affidamenti del cd. “servizio luce” e dei servizi connessi per le pubbliche amministrazioni.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Anac | Approvate cinque proposte. La pubblicazione degli atti definitivi avverrà dopo l'acquisizione dei pareri.

 
 
Condividi la notizia

7 gennaio 2016
Enti Locali | Il Comunicato dell'Autorità Nazionale Anticorruzione sull’applicazione dell’art. 33, comma 3-bis del Codice dei Contratti Pubblici.

 
 
Condividi la notizia

12 aprile 2016
Contratti pubblici | Il parere reso dalla Commissione Lavori Pubblici del Senato sullo schema di decreto legislativo.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2016
Riforma | Le novità in sintesi. Si passa dagli oltre 2.000 articoli del vecchio codice a poco più di 200. Rafforzato il ruolo dell'ANAC. Introdotta la revoca per motivi di pubblica utilità e il Documento di gara unico europeo. Trasparenza e dematerializzazione. Modifiche al contenzioso amministrativo.

 
 
Condividi la notizia

23 novembre 2016
ANAC | Pubblicate le Linee Guida n. 5.

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2016
Anac | On line le modalità di dettaglio per supportare le stazioni appaltanti nelle attività relative ai contratti di importo inferiore alla soglia di rilevanza europea e migliorare la qualità delle procedure, delle indagini di mercato nonché la formazione e gestione degli elenchi degli operatori economici.

 
 
Condividi la notizia

25 gennaio 2015
procedure di affidamento | Nella Determinazione n. 1/2015 i criteri interpretativi dei nuovi commi 2-bis e 1-ter, rispettivamente degli artt. 38 e 46 del Codice dei contratti.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.