Condividi la notizia

Pubblica utilità

L'INAIL estende le prestazioni economiche alle unioni civili

Riconosciuti gli stessi diritti che spettano ai coniugi, dalla rendita in caso di infortunio mortale alle misure una tantum.

L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro ha reso noto, sul proprio sito istituzionale tramite circolare n. 45 del 13 ottobre 2017, che anche le persone dello stesso sesso unite civilmente hanno diritto alle prestazioni economiche erogate dall’ente e in precedenza riservate solo ai coniugi.

Questa circola fa seguito all’applicazione della legge n. 76 del 20 maggio 2016, che ha regolamentato le unioni civili tra persone dello stesso sesso e, in particolare, ha stabilito espressamente che a ognuna delle parti dell’unione civile si applicano le disposizioni di leggi, regolamenti, atti amministrativi e contratti collettivi che si riferiscono al matrimonio e quelle che contengono le parole “coniuge”, “coniugi” o termini equivalenti, ad esclusione degli articoli del codice civile non espressamente richiamati nel testo legislativo.

In particolare, l'Istituto precisa che:

Il riconoscimento parte dalla data di entrata in vigore della legge. 

Nel dettaglio, l’elenco delle prestazioni economiche dell’Inail riconosciute alla persona unita civilmente, a partire dalla data di entrata in vigore della legge 76/2016, comprende la rendita ai superstiti e la quota integrativa alla rendita erogate in caso di infortunio sul lavoro con esito mortale, come previsto dal decreto del presidente della Repubblica n. 1124 del 30 giugno 1965, la prestazione aggiuntiva alla rendita per patologie asbesto-correlate per esposizione all’amianto, istituita con la finanziaria 2008, lo speciale assegno continuativo mensile introdotto dalla legge 248/1976, l’assegno una tantum per il rimborso delle spese funerarie, la prestazione del Fondo di sostegno per i familiari delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, di cui alla legge 296/2006, e la prestazione una tantum prevista dalla legge di stabilità 2016.

Applicate anche le norme del codice civile sul diritto successorio

L’articolo 1, comma 21, della legge n. 76 prevede, inoltre, che alle unioni civili tra persone dello stesso sesso si applichino le norme del codice civile sul diritto successorio riferite al coniuge. Ne consegue, dunque, che la persona unita civilmente ha diritto a qualunque prestazione economica Inail riconosciuta al coniuge iure hereditatis, come nel caso dei ratei di rendita maturati prima della morte e non riscossi dall’assicurato.

Nessuna equiparazione per i conviventi di fatto 

La legge di regolamentazione delle unioni civili ha disciplinato anche le convivenze tra due persone maggiorenni, anche non dello stesso sesso, unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di assistenza reciproca morale e materiale, introducendo il contratto di convivenza con l’obiettivo di regolamentare i rapporti patrimoniali e riconoscere alcuni diritti specifici. In questo caso, come precisato dalla circolare Inail, non è però prevista alcuna equiparazione di status tra coniugi e conviventi more uxorio. In assenza di una espressa disposizione normativa in questo senso, dunque, il convivente di fatto non può essere ritenuto beneficiario delle prestazioni economiche erogate dall’Inail.

Per tutti i dettagli è possibile scaricare la circolare cliccando sul link di seguito:

-     Circolare n. 45 del 13 ottobre 2017

 

Fonte: INAIL, comunicato del 16 ottobre 2017

Redazione

(19 ottobre 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 giugno 2014
Coppie omosessuali | Reso noto ieri il testo che istituisce le civil partnership, le unioni fra coppie omosessuali che il governo Renzi intende varare in autunno.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2016
Parlamento | La Camera ha definitivamente approvato la proposta di legge n. 3634-A, già approvata dal Senato.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2017
Sostegno al reddito | La circolare dell'Inps n. 84 del 5 maggio 2017.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2017
Consiglio dei Ministri | Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Consiglio di Stato | Via libera ai Prefetti per annullare le trascrizioni dei Sindaci nella sentenza del 26.10.2015.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
PA digitale | Attraverso il Sistema di Interscambio gestito da Sogei, Consip e Inail si sono scambiate la prima fattura elettronica.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2016
INAIL | Registrato il dpcm contenente anche le iniziative congiunte di INAIL e PCM per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2014
Ministro dell'Interno | Il Capo del Viminale ha annunciato l'invio di una circolare ai prefetti per invitare i sindaci ad annullare le "trascrizioni" allo stato civile.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2014
Matrimoni gay | Il provvedimento ha provocato reazioni opposte, ma l'atto non comporta alcun riconoscimento giuridico degli effetti civili del matrimonio.

 
 
Condividi la notizia

8 ottobre 2014
Ministro dell'Interno | Nel provvedimento che si puo' leggere in fondo, il Ministro dell'Interno ha raccomandato ai prefetti di invitare i sindaci a revocare le direttive in contrasto con le norme vigenti.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2015
Registri dello Stato civile | I giudici di Palazzo Spada chiariscono il rapporto inter-organico tra Sindaco, ufficiale di Governo, e Prefetto nella materia in esame.

 
 
Condividi la notizia

10 ottobre 2014
Ministro dell'Interno | Dopo la rivolta dei sindaci interessati, e' giunta la notizia dell'annullamento del primo provvedimento che aveva ordinato la trascrizione al comune di Grosseto.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2016
Edilizia Pubblica | L'Istituto avvia istruttoria per 199 opere di utilità sociale quali piani di investimento 2016/2018 per 1,8 miliardi di euro.

 
 
Condividi la notizia

20 giugno 2014
Trasparenza P.A. | Sanzioni pari all'8% del valore del contratto a chi non rispetta le nuove regole anticorruzione dell'Inail.

 
 
Condividi la notizia

24 aprile 2015
Lavoro | Registrato dalla Corte dei Conti il Decreto interministeriale Lavoro-Economia.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.