Condividi la notizia

Cassazione

Il gioco delle tre carte o dei tre campanelli non è una truffa

Abilità e destrezza non bastano a far scattare il reato. I principi sanciti dalla Suprema Corte.

Il “giuoco dei tre campanelli - e quelli similari delle tre tavolette o delle tre carte - di per sé non concretano il reato di truffa posto che la condotta di chi dirige il giuoco non realizza alcun artificio o raggiro, bensì "una realtà" ed una regolare continuità di movimenti, che, per essere l'effetto della estrema abilità di chi dirige il giuoco, inducono, da ultimo, il giocatore a confidare nel "caso". Naturalmente, a diversa soluzione si deve giungere nel caso in cui all'abilità ed alla destrezza di chi esegue il giuoco si aggiunga una fraudolenta attività del medesimo”.

È quanto ribadito dalla Suprema Corte di Cassazione Sezione Seconda Penale che - con la sentenza pubblicata in data 27.11.2019 (Presidente: CERVADORO Relatore: TUTINELLI ~Data Udienza: 17/07/2019) - ha annullato la sentenza della Corte d’Appello con la quale i ricorrenti erano stati condannati per il delitto truffa in concorso.

Più precisamente, ad avviso della Cassazione la ricostruzione della Corte di appello non permette di identificare la presenza di tale ulteriore fraudolenta attività posto che risulterebbe essere stata la parte offesa a determinarsi a giocare.

Aggiungono inoltre la Suprema Corte che  “La presenza di una induzione della persona offesa a giocare con il miraggio di una facile vincita (…) non costituisce inoltre - di per sé - né artifizio né raggiro perché tale l'affermato inganno riguardava una caratteristica del gioco (la sproporzione a favore del "banco" in conseguenza dell'uso da parte dei "tenutari del gioco" di abilità o destrezza che potrebbero e possono essere rese inefficaci solo dall'eventuale superiorità della prontezza di riflessi e dello spirito di osservazione di chi vi partecipa) che rientra nell'ambito dei fatti notori e perché -sulla base di tali presupposti - la parte offesa rimaneva libera di partecipare o meno al gioco medesimo.

Paolo Romani

Per approfondire vai alla sentenza

Fonte: Banca Dati G.A.R.I.

La Direzione

(2 dicembre 2019)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.