Condividi la notizia

CONSIGLIO DI STATO

L'omissione del preavviso di rigetto di un'istanza di autotutela é decisiva?

Secondo i giudici di appello il vizio é irrilevante se non viene meno il diritto di difesa.

Il T.A.R. Liguria dichiarava l’inammissibilità del ricorso proposto da un cittadino proposto contro il provvedimento della Prefettura di Imperia recante il rigetto della sua istanza volta all’annullamento in autotutela del provvedimento prefettizio del 26.4.2012, con il quale gli veniva comminato il divieto (ex art. 39 R.D. n. 773 del 18 giugno 1931), di detenere qualsiasi tipologia di armi, munizioni e materie esplodenti: divieto derivato dalla comunicazione di notizia di reato dalla quale risultava che egli, in concorso con altra persona, aveva tentato di cagionare con un coltello la morte di un cinghiale ferito rinvenuto a bordo strada, sottoponendolo a sevizie mediante legatura per le zampe ed il muso, ed infine lo aveva catturato con mezzi non consentiti.

La statuizione di inammissibilità è scaturita, in particolare, dal rilievo della natura meramente confermativa dell’atto impugnato, come tale insuscettibile di autonoma impugnazione: ciò perché non risultava acquisito all’istruttoria alcun nuovo elemento di fatto, ma – soprattutto – non risultava effettuata dall’Amministrazione alcuna nuova valutazione della situazione e degli interessi in gioco, che aveva condotto al precedente provvedimento di divieto di detenere armi.

Proponeva appello l’interessato, deducendo che era stata omessa la comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza di autotutela.

Il gravame è stato respinto con sentenza della III Sezione, n. 3947 del 12 giugno 2019.

Il Collegio premetteva che il provvedimento di diniego (di autotutela) gravato in primo grado, richiamata l’attitudine dei fatti di cui alla comunicazione di notizia di reato del locale Commissario di P.S. ad esprimere il pericolo di abuso delle armi da parte dell’appellante, si fondava essenzialmente sulla dichiarata irrilevanza, al fine di inficiare l’attendibilità del suindicato giudizio prognostico sfavorevole, della intervenuta archiviazione del relativo procedimento penale: ciò sul rilievo della autonomia delle qualificazioni penali della fattispecie rispetto alle valutazioni di pertinenza dell’Autorità amministrativa (compendiato nell’assunto, emergente dal provvedimento impugnato, secondo cui “a prescindere dalla qualificazione di illecito penale dei fatti segnalati, i comportamenti tenuti, consistenti in plurime violazione di obblighi comportamentali, sono indici sintomatici dell’inaffidabilità a non abusare delle armi”).

Nel merito della doglianza di tipo procedimentale, che ineriva alla dedotta omissione della comunicazione dei motivi ostativi, ex art. 10 bis L. n. 241/1990, i giudici di Palazzo Spada hanno ritenuto la sua totale infondatezza sulla scorta del fatto che la mancanza è risultata priva di riflessi invalidanti nei confronti del provvedimento impugnato, come si evince dalla circostanza che l’attività difensiva espressa dall’appellante, nella misura più ampia consentita dall’esperimento del rimedio processuale, non ha palesato vizi istruttori e motivazionali a carico dello stesso.

 

Mattia Murra

(12 giugno 2019)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

29 novembre 2015
Tutela del paesaggio | Il Consiglio di Stato limita l'applicazione dell'art. 10 bis L. n. 241/90.

 
 
Condividi la notizia

3 gennaio 2016
Pubblica Amministrazione | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 30.12.2015 n. 5868.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2018
Procedimenti di secondo livello | Interessante decisione del Consiglio di Stato su un tema dibattuto.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2017
Consiglio di Stato | Un caso di autotutela possessoria iuris publici mal esercitata.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2016
Riforma | I punti principali evidenziati dal Consiglio di Stato, Commissione Speciale, nel parere del 3 maggio 2016 n. 1075.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Accesso agli atti | Il diritto di cronaca si piega davanti all'interesse ad accedere agli atti.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Riforma | Giudizio positivo, ma permangono alcuni rilievi sullo schema di decreto legislativo.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2014
Attività di estetista | Per lettini abbronzanti e lampade UVA, anche se direttamente ed autonomamente utilizzati da soci di circoli privati, e' necessaria l'autorizzazione comunale.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2015
Ricerca di idrocarburi | Giusto negare una v.i.a. se c'è il rischio per il cedimento di una diga. La sentenza del 18.5.2015.

 
 
Condividi la notizia

2 aprile 2016
Riforma | C'è tanto da riscrivere a partire dal nome di battesimo. "I tempi stretti di redazione hanno comportato inevitabili refusi, incoerenze e difetti". I punti principali del parere 1 aprile 2016, n. 855.

 
 
Condividi la notizia

23 febbraio 2015
Pubblico Impiego | La sentenza della Terza Sezione del 23 febbraio 2015. Obbligo di motivazione solo se il secondo concorso è identico. Nessuna identità tra i due concorsi se il secondo concorso è stato bandito da un altro ente e solo successivamente è intervenuto un accordo per avvalersi reciprocamente delle graduatorie in corso di validità.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.