Condividi la notizia

Internet

Garanti privacy ai Big delle app: gli utenti vanno informati sull'uso dei loro dati

Richieste maggiori informazioni a tutela degli utenti alle piattaforme che propongono app su smartphone e tablet.

Le Autorità per la privacy, raggruppate nella rete internazionale del Global Privacy Enforcement Network (GPEN), hanno chiesto alle piattaforme che propongono app su smartphone e tablet di obbligare gli sviluppatori ad informare gli utenti, prima che questi scarichino le app, sugli eventuali dati personali che verranno raccolti e sul loro uso.

Nel comunicato diramato dal Garante privacy viene precisato che le Autorità del network - nato per rafforzare la cooperazione tra le Autorità della privacy di tutto il mondo e di cui il Garante italiano fa parte - hanno sollevato la questione in una lettera aperta inviata a 7 marketplace (Apple, Google, Samsung, Microsoft, Nokia, BlackBerry e Amazon) sollecitandoli ad assicurare precise garanzie a protezione dei dati degli utenti che usano le applicazioni mobili.

"Mettere a disposizione degli utenti una informativa prima del download è fondamentale per la tutela dei diritti, perché consente alle persone di decidere liberamente e consapevolmente, prima dell'installazione, se permettere l'uso dei propri dati o meno. Senza questa informazione, gli utenti sono esposti ad una raccolta massiccia a loro insaputa" - sottolinea Antonello Soro, Presidente dell'Autorità per la protezione dei dati personali.

"Le app ci semplificano la vita - continua Soro - ma ad esse concediamo di accedere, troppo spesso inconsapevolmente, ad un numero sempre più ampio di dati personali anche molto importanti: non solo la rubrica telefonica o le foto, ma anche la posizione geografica, oppure, come nel caso delle app a carattere medico, dati sanitari. Il rischio - conclude il Presidente del Garante - è un monitoraggio digitale permanente al quale ci stiamo via via assuefacendo".

La raccomandazione del network segue l'"indagine a tappeto" ("sweep") promossa dal GPEN in primavera, i cui risultati hanno destato molta preoccupazione tra i Garanti per la privacy: molte delle app più scaricate dagli utenti chiedono infatti l'accesso ad una gran quantità di dati senza spiegare adeguatamente per quali scopi queste informazioni sarebbero state usate.

Su un totale di oltre 1200 applicazioni esaminate in tutto il mondo, appena il 15% risulta dotato di un'informativa privacy realmente chiara. Nel 59% dei casi è stato difficile per le Autorità di protezione dati reperire un'informativa privacy prima dell'installazione.

Fonte: Garante Privacy

La Direzione

(12 dicembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 dicembre 2014
Garante per la protezione dei dati personali | L'Autorità in due casi su nove ha prescritto a Google di deindicizzare le url segnalate.

 
 
Condividi la notizia

2 gennaio 2015
Garante per la protezione dei dati personali | Il nuovo servizio di Google Street View dovrà segnalare la presenza delle apparecchiature fotografiche.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Tutele per gli utenti | Cambiano le regole su informativa e trattamento e conservazione dei dati. Più trasparenza nel trattamento dei dati e garanzie per chi utilizza i suoi servizi. 18 mesi per adeguarsi.

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2015
Privacy | Saranno controllati app e siti dedicati ai più piccoli, nell'ambito di una iniziativa assunta a livello globale da Autorità di tutto il mondo.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2015
Garante | Individuate dall'Autorita' Garante le linee guida in materia di trattamento dati per la profilazione on line.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2014
Garante per la Privacy | Arriva lo "Sweep Day" per controllare le app per smartphone e tablet. Si inizia dalle applicazioni mediche.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2016
Privacy | La decisone del Garante che ha vietato a un'università il monitoraggio massivo delle attività in Internet dei propri dipendenti.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2015
Internet dei piccoli utenti | Nell'indagine svolta dall'Autorità italiana, in collaborazione con quelle internazionali, è emerso un quadro poco confortante.

 
 
Condividi la notizia

30 settembre 2014
De-indicizzazione | Dopo la sentenza sul diritto all'oblio della Corte di Giustizia dell'UE che ha riconosciuto il diritto ad essere "de-indicizzati", le Autorità Ue Garanti della privacy hanno deciso di elaborare criteri comuni per gestire i ricorsi e i reclami presentati da utenti che si sono visti opporre un rifiuto dal colosso internet.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2014
Linee guida in materia di trasparenza e pubblicità | Obbligo di anonimizzare i dati identificativi oscurandoli in tutti i documenti, anche negli allegati, pubblicati su internet.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Smartphone e social network | Vademecum del Garante per proteggere la privacy propria e altrui durante le vacanze estive.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
9 luglio 2014 | Seminario di formazione promosso dal Garante privacy su protezione dei dati e trasparenza amministrativa.

 
 
Condividi la notizia

7 giugno 2014
Report di Vodafone | La relazione del colosso delle Telecomunicazioni sulla situazione delle norme a tutela della privacy nei 29 Paesi in cui opera ha provocato la reazione del Presidente dell'Autorita'.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
Protezione dati personali | Il Presidente Soro paventa il pericolo che possa venir meno "l'equilibrio tra privacy e sicurezza".

 
 
Condividi la notizia

18 maggio 2014
Antitrust | Controlli sulle app di giochi proposti come gratuiti che, invece, richiedono acquisti successivi per continuare a giocare.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.