Condividi la notizia

Dipartimento delle Finanze

Aumentano le Partite IVA solo nel Mezzogiorno

Tutti i dati da marzo 2013 a marzo 2014 a confronto

Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato l'Osservatorio sulle Partite IVA dal quale emerge che a marzo 2014 sono state aperte 52.520 nuove partite Iva e, in confronto al corrispondente mese dell'anno precedente, si registra quindi una sostanziale stabilità (+0,4%).

La distribuzione per natura giuridica evidenzia che la quota relativa alle persone fisiche nelle nuove aperture è pari al 73,1% del totale, le società di capitali sono pari al 20%, le società di persone si attestano al 6,4%, mentre la quota dei “non residenti” ed “altre forme giuridiche” rappresenta solo lo 0,6%. Rispetto al marzo 2013 le società di persone accusano un considerevole calo di aperture (-15%), al contrario le società di capitali mostrano un sensibile aumento (+11,7%) legato verosimilmente alle recenti norme civilistiche che facilitano l'apertura di società a responsabilità limitata. Le nuove partite iva intestate a persone fisiche rimangono sostanzialmente stabili.

Riguardo alla ripartizione territoriale circa il 42,2% delle partite Iva avviate a marzo 2014 è localizzato al Nord, il 22,9% al Centro ed il 34,8% al Sud ed Isole. Il confronto con lo stesso mese dell'anno precedente mostra un aumento di aperture nelle regioni del Mezzogiorno, in particolare in Calabria (+12%), mentre al Centro-Nord prevalgono le flessioni, con il calo più significativo nella Provincia Autonoma di Trento (-7,3%).

In base alla classificazione per settore produttivo il commercio si conferma al primo posto con un numero di aperture di partite Iva pari al 23% del totale, seguito dalle attività professionali con il 15% ed entrambe l'agricoltura e l'edilizia al 9,6%.

Rispetto al marzo 2013, tra i principali settori, gli incrementi maggiori si notano nei servizi informativi (+5,9%), nell'alloggio/ristorazione (+5,7%) e nella sanità (+5,1%).

Un calo più marcato si rileva invece nelle attività finanziarie (-22,4%), mentre flessioni più contenute si osservano per i trasporti (-6,7%) e le attività artistiche (- 5,1%).

Relativamente alle persone fisiche, la ripartizione per sesso è stabile, con i maschi che risultano intestatari del 63,7% di nuove partite Iva. Il 49% delle aperture è dovuto a giovani fino a 35 anni ed il 34% alla classe 36-50 anni. Rispetto al marzo 2013 risultano in calo le partite Iva aperte da giovani fino a 35 anni (-3,4%) ed aumentano quelle attivate da soggetti appartenenti alla fascia di età 51-65 anni (+3,1%).

Le adesioni al regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità in questo mese sono state circa 14.800, pari al 28% del totale delle nuove aperture, con un aumento del 4,4% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Il 67% delle adesioni al nuovo regime fiscale è avvenuto da parte di giovani fino a 35 anni. Il regime di vantaggio limita per cinque anni l'imposta dovuta al 5% degli utili dichiarati, esonerando da Iva ed Irap.

 

Silvia Capovin

(13 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 gennaio 2015
Inps | Nel mese di dicembre 2014 le ore complessivamente autorizzate sono state 89,4 milioni, con una diminuzione del -4,95% rispetto ai 94,1 milioni di ore registrate nel mese di dicembre 2013.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2014
dipartimento delle finanze | I dati dell'Osservatorio sulle partite Iva aggiornati ad agosto 2014

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2015
Istat | Resi noti i dati dei conti consuntivi dell'esercizio finanziario 2013. Entrate complessive + 3,7% rispetto al 2012.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.