Condividi la notizia

Garante Privacy

Sim card intestate a clienti ignari, sanzioni per 500 mila euro

Chiuse le indagini della Guardia di Finanza. Individuati rivenditori telefonici fraudolenti. Schede telefoniche utilizzate anche per attività criminali.

L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha adottato nuove sanzioni per contrastare il fenomeno ancora grave dell'attivazione di schede telefoniche a nome di ignari clienti da parte di rivenditori (dealers).

Infatti, secondo il comunicato del 16 giugno del Garante per la Privacy, 14 dealers dovranno pagare complessivamente oltre 500.000 euro per avere utilizzato i dati personali di 142 persone per intestare, a loro insaputa, numerosissime Sim card, che venivano utilizzate anche per attività criminali, come il traffico di stupefacenti.

Le ordinanze ingiunzione appena emesse traggono origine dagli esiti di una complessa indagine di polizia giudiziaria condotta dalla Guardia di finanza nel settore della lotta alla criminalità organizzata, nell'ambito della quale è stata contestata ai dealers la violazione amministrativa per aver omesso di informare i clienti sul trattamento dei loro dati personali.

Si tratta di indagini a tutela del cittadino che richiedono prima l'accertamento dell'estraneità a episodi criminali delle persone che risultavano formalmente intestatarie delle schede, poi la verifica presso le società telefoniche dell'esistenza della documentazione presentata per attivare le Sim card (fotocopia del documento di identità) e della genuinità delle sottoscrizione dei moduli di attivazione.

Per limitare gli abusi, il Garante, già nel 2006 era intervenuto con un provvedimento generale sui "Servizi telefonici non richiesti", chiedendo agli operatori telefonici di mettere in atto rigorose procedure per rilevare tempestivamente intestazioni multiple di schede ad una medesima persona (sintomatiche di possibili comportamenti fraudolenti).

L’Autorità informa che - nel corso di una recentissima attività svolta dal Comando Unità Speciali/Nucleo Speciale Privacy nell'ambito di un'azione coordinata tra il Garante e la Guardia di Finanza, per reprimere queste gravi violazioni - sono emersi nuovi casi che vedono coinvolti altri clienti inconsapevoli, a dimostrazione del perdurare del fenomeno illecito.

Tra i casi riscontrati - contestati da diversi Reparti della Guardia di Finanza sul territorio nazionale, quello di una pensionata che non si è mai recata presso il rivenditore ove risulta essere stata intestata una scheda Sim a suo nome; o quello di un utente di telefonia mobile che - dopo un'attivazione effettivamente richiesta e la raccolta dei suoi dati personali - si è poi ritrovato intestatario di un'altra scheda adoperata per traffici illeciti; o quello infine di persone che non si sono mai recate nella zona geografica dove le schede sono state attivate.

Anche in questi ultimi casi, oltre alle segnalazioni all'Autorità giudiziaria competente per i reati accertati, il Garante della Privacy ha avviato procedimenti sanzionatori amministrativi, per i quali potrà applicare una sanzione che varia da un minimo di 10.000 euro a un massimo di 120.000 euro, per ogni persona i cui dati sono stati trattati illecitamente.

Fonte: Garante della Privacy

Moreno Morando

(16 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 maggio 2014
Elezioni europee | Le regole per un corretto uso dei dati personali dei cittadini.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2016
Consumatori | Una guida ad hoc che illustra le regole per il corretto trattamento dei dati personali. Le garanzie per il debitore.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Garante Privacy | In Gazzetta la delibera dell'Autorità, con le regole di buona condotta per il trattamento dei dati personali.

 
 
Condividi la notizia

29 settembre 2015
Diritto alla riservatezza | Sono numerosi i casi per i quali l'Autorità è dovuta intervenire a tutela degli interessati facendo oscurare le pagine web istituzionali.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2015
Privacy | Nella Gazzetta Ufficiale n. 179 del 4 agosto 2015 è stato pubblicato il Provvedimento n. 3 del 2 luglio 2015.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Garante privacy | Condomino moroso riceve il sollecito del condominio sul posto di lavoro anziché presso la propria abitazione. Garante, trattamento illecito dati personali.

 
 
Condividi la notizia

23 giugno 2015
Authority | Il Presidente dell'AGCM Giovanni Pitruzzella e quello per la protezione dei dati personali Antonello Soro hanno illustrato le attività del 2014.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2015
Diritto alla riservatezza | Lo ha chiarito il Garante Privacy rispondendo ai quesiti posti da due Regioni alle quali erano state richieste informazioni contenute nel sistema informatico regionale.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
Garante privacy | Cosa sono i cookie? A cosa servono? Rappresentano dei potenziali rischi per la nostra privacy? Come possiamo tutelare i nostri dati personali quando navighiamo sul web?

 
 
Condividi la notizia

10 maggio 2018
GARANTE PRIVACY | Tutti gli adempimenti necessari sono applicabili dal 25 maggio 2018 in ogni Stato Europeo, nell'articolo tutti i dettagli.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
Internet | Scaduto il termine per mettersi in regola, l'Autorità ha risposto a tutta una serie di quesiti.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2018
Protezione dati | Al via il potere correttivo di avvertimento per sproporzionata raccolta di informazioni e rischi su usi impropri da parte di terzi.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2014
Privacy | La guida del Garante Privacy per non rimanere intrappolati nelle 'reti sociali'

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2015
Opportunità | Le domande dovranno essere presentate entro il 16 novembre 2015. L'inizio è previsto per il mese di gennaio dell'anno prossimo, per una durata di 6 mesi.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2015
Truffe on line | Nell'operazione 'Phishing 2.0', un tipo di truffa internet, impiegati 80 uomini della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.