Condividi la notizia

tutela dei dati

Garante Privacy: sanzione di oltre 12 milioni di euro a Vodafone

Trattamento illecito dei dati personali di milioni di utenti ai fini di telemarketing.

Il Garante per la protezione dati personali ha ordinato a Vodafone il pagamento di una sanzione di oltre 12 milioni e 250 mila euro per aver trattato in modo illecito i dati personali di milioni di utenti a fini di telemarketing. Oltre al pagamento della multa, la società dovrà adottare una serie di misure dettate dall’Autorità per conformarsi alla normativa nazionale ed europea sulla tutela dei dati.

Il provvedimento conclude una complessa istruttoria avviata dal Garante a seguito di centinaia di segnalazioni e reclami di utenti che lamentavano continui contatti telefonici indesiderati, effettuati da Vodafone e dalla sua rete di vendita, per promuovere i servizi di telefonia e internet offerti dall’ azienda.

Gli accertamenti svolti dall’Autorità hanno evidenziato importanti criticità “di sistema” - che riguardano la violazione non solo dell'obbligo del consenso, ma anche dei fondamentali principi di responsabilizzazione e di implementazione delle tutele privacy fin dalla fase di progettazione dei trattamenti, stabiliti dal Regolamento Ue. Criticità riconducibili al complesso delle operazioni svolte dalla società nei confronti sia dell’intera base clienti di Vodafone, sia del più ampio ambito dei potenziali utenti del settore delle comunicazioni elettroniche.

Nel corso dell’istruttoria è emerso, in particolare, un allarmante fenomeno di utilizzo di numerazioni fittizie o comunque non censite nel Registro degli Operatori di Comunicazione (Roc) per realizzare i contatti promozionali. Un fenomeno, avvertito dalla stessa Vodafone, che sembra ricondursi in massima parte ad un “sottobosco” di call center abusivi, che effettuano attività di telemarketing in totale spregio delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali.

Ulteriori profili di violazione sono stati rilevati nella gestione delle liste dei nominativi da contattare acquisite da fornitori esterni. Liste che i partners commerciali di Vodafone avevano ricevuto da altre aziende e trasferito all’operatore telefonico senza il necessario consenso libero, informato e specifico degli utenti.   

Sono risultate inadeguate anche le misure di sicurezza dei sistemi di gestione della clientela, profilo sul quale l’Autorità aveva già ricevuto numerosi reclami e segnalazioni da parte di clienti che erano stati contattati da sedicenti operatori Vodafone, i quali chiedevano l’invio di documenti di identità mediante Whatsapp, probabilmente con finalità di spamming, phishing o per la realizzazione di altre attività fraudolente.

Alla luce delle violazioni riscontrate, il Garante Privacy ha applicato una sanzione di 12.251.601,00 euro.

L’Autorità ha quindi ordinato a Vodafone di introdurre dei sistemi che consentano di comprovare che i trattamenti a fini di telemarketing si svolgano nel rispetto delle disposizioni in materia di consenso. La società dovrà inoltre dimostrare che i contratti siano attivati solo a seguito di chiamate promozionali effettuate dalla sua rete di vendita, attraverso numerazioni censite e iscritte al Roc. Vodafone dovrà anche irrobustire le misure di sicurezza al fine di impedire accessi abusivi ai database dei clienti e fornire pieno riscontro alle richieste di esercizio dei diritti formulate da alcuni utenti.

Il Garante, infine, ha vietato a Vodafone ogni ulteriore trattamento di dati con finalità promozionali o commerciali svolto mediante l’acquisizione di liste anagrafiche da soggetti terzi, senza che questi ultimi abbiano acquisito un consenso specifico, libero e informato dagli utenti per la comunicazione dei loro dati.

Roma, 16 novembre 2020

La Direzione

(20 novembre 2020)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 gennaio 2020
Trattamento dei dati | Telemarketing indesiderato e attivazione di contratti non richiesti.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Antitrust | Quasi un milione e mezzo la sanzione complessiva inflitta ai tre operatori telefonici per pratiche commerciali scorrette. Nell'articolo il comunicato dell'Agcm.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2014
Tutela dei Consumatori | L'Autoritá ha avviato una verifica sui servizi a pagamento "LoSai" e "ChiamaOra" di TIM e "Chiamami" e "Recall" di Vodafone.

 
 
Condividi la notizia

17 ottobre 2015
Antitrust | Telecom, Wind,Vodafone e H3g non hanno ottemperato ai provvedimenti dell'Autorità sui 'servizi telefonici premium', continuando a non acquisire un consenso pienamente consapevole del consumatore.

 
 
Condividi la notizia

18 febbraio 2017
Privacy | Il Garante ha vietato a una società l'uso delle utenze telefoniche reperite on line a fini promozionali.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2016
Privacy | Nel primo semestre 2016 1 mln e 900 mila euro di sanzioni riscosse e oltre 2.000 sanzioni contestate.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Smartphone e social network | Vademecum del Garante per proteggere la privacy propria e altrui durante le vacanze estive.

 
 
Condividi la notizia

30 novembre 2015
Garante Privacy | L'Autorità ha affrontando il caso di un utente che si lamentava di essere stato disturbato con offerte promozionali nonostante il suo numero non fosse presente in alcun elenco.

 
 
Condividi la notizia

23 marzo 2015
Telefonia | L'Autorità Garante ha aperto procedimenti istruttori nei confronti di Fastweb, Vodafone, Telecom Italia, H3G e Sky Italia.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2014
Sicurezza Nazionale | I Garanti europei della privacy, riunitisi a Bruxelles, chiedono ai Governi maggiore trasparenza

 
 
Condividi la notizia

9 aprile 2014
Telemarketing invasivo | Adottato un provvedimento generale che impone agli operatori di telemarketing di adottare specifiche misure per ridurre drasticamente questo tipo di disturbo

 
 
Condividi la notizia

3 ottobre 2014
call center | E' scaduto il tempo concesso alle società di telemarketing per mettersi in regola con le misure prescritte dal Garante.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Codice di deontologia | I chiarimenti del Garante privacy sul Codice per il credito al consumo

 
 
Condividi la notizia

7 dicembre 2014
Antitrust | Pratiche commerciali scorrette nell'e-commerce, questa la motivazione con la quale l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha motivato l'irrogazione della sanzione.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
Protezione dati personali | Il Presidente Soro paventa il pericolo che possa venir meno "l'equilibrio tra privacy e sicurezza".

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.