Condividi la notizia

ISTRUZIONE

Scuola, iscrizioni on line dal 15 gennaio al 15 febbraio 2015

Documenti cartacei solo per le scuole dell'infanzia. Ecco come cambia l'accesso al mondo dell'istruzione. Stesse regole per i Centri di formazione professionale regionali

La legge del 7 agosto 2012, n. 135 stabilisce che le iscrizioni al primo anno delle scuole statali di ogni ordine e grado avvengono esclusivamente in modalità on line. L’iscrizione in modalità cartacea, che potrà essere effettuata nello stesso arco di tempo (dal 15 gennaio al 15 febbraio 2015), rimane in vigore per le scuole dell'infanzia. Per il prossimo anno scolastico 2015/2016 quindi, le iscrizioni on line alle scuole statali, potranno essere effettuate dal sito www.iscrizioni.istruzione.it.

Questa la scadenza stabilita dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per le iscrizioni alle classi prime della scuola primaria, della secondaria di primo e secondo grado e, per la prima volta, nelle Regioni che hanno aderito, ai corsi di istruzione e formazione presso i Centri di formazione professionale regionali.

Per agevolare le famiglie – si legge sul portale del Miur - e aiutarle a familiarizzare con il portale delle iscrizioni on line il Miur aprirà la fase di registrazione il 12 gennaio. Da questa data il sito sarà aggiornato e gli utenti potranno esplorarlo per raccogliere tutte le informazioni relative alla ricerca della scuola, alle modalità di registrazione e compilazione della domanda.

Le domande arrivate per prime non hanno diritto di precedenza nell’iscrizione: si potrà completare la procedura con calma per tutto il mese dal 15 gennaio al 15 febbraio. Il sistema ‘Iscrizioni on line’ si farà carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e delle variazioni di stato della domanda. Sarà inoltre possibile seguire in ogni momento l’iter della domanda inoltrata ed effettuare l’iscrizione anche per gli alunni stranieri sprovvisti di codice fiscale, attraverso la generazione di un codice provvisorio. L’apposita circolare sarà inviata alle scuole nelle prossime ore. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico resterà a disposizione attraverso il suo canale web www.istruzione.it/urp via telefono, e-mail e in presenza attraverso gli sportelli presenti al Miur.

LA PROCEDURA - Per prima cosa è necessario procedere alla registrazione, aperta a tutti coloro che hanno il titolo legale per iscrivere gli alunni alle classi prime delle scuole primarie e/o secondarie (il padre, la madre, il tutore o l’affidatario dell’alunno, etc) che serve per ottenere le credenziali per l’accesso alle Iscrizioni on line. Va effettuata una sola volta. Con le credenziali ottenute è possibile inoltrare più domande per alunni diversi (ma non si può inoltrare più di una domanda per lo stesso studente).

Verranno chiesti dati come il codice fiscale e un indirizzo di mail valido, non Pec. Al termine della compilazione del modulo si riceverà un link di attivazione in cui inserire una password da utilizzare per i futuri accessi. Sempre alla mail sarà inviato il nome utente e la conferma della registrazione.

Per presentare le iscrizioni si deve accedere al sito e identificarsi eseguendo il login e cliccare sull'apposito link. Se si conosce già la scuola destinataria dell’iscrizione ed il suo codice (dieci caratteri di cui i primi due indicano la provincia della scuola), inserire quest’ultimo nello spazio “codice scuola” e cliccare su “conferma codice scuola”.Se non si conosce il codice della scuola si può cercarlo su “Scuola In Chiaro” (cliccare sul pulsante “Scuola in Chiaro”) oppure chiederlo alla scuola stessa.

Poiché è possibile indicare anche una seconda o terza scuola a cui indirizzare la domanda nel caso in cui la prima scuola scelta non avesse disponibilità di posti per il prossimo anno, prendere nota anche dei codici di queste scuole per inserirli nella domanda d’iscrizione. Il modulo proseguirà con alcuni passi e scelte da effettuare e l'inserimento dei dati identificativi dell'alunno.

L’accoglimento della domanda d’iscrizione potrebbe essere subordinato al possesso di specifici requisiti di precedenza, stabiliti dal Consiglio d’Istituto della scuola scelta e pubblicati all’inizio del modello di domanda, sotto la voce “Criteri per l’accoglimento della domanda”. L’aver stabilito tali criteri, consente alla scuola di aggiungere ulteriori richieste di informazioni alle famiglie. Per questa ragione è opportuno (ma non obbligatorio) non tralasciare nessun campo. Per la stessa ragione, è consigliabile anche indicare, laddove possibile, altre due scuole d’interesse in alternativa tra loro (prima, seconda e terza scelta), cosicché, in caso di esaurimento dei posti disponibili o in mancanza dei requisiti per l’accoglimento delle domande, le scuole stesse provvedano al trasferimento della domanda. Sul modulo d’iscrizione, in alto a destra, sono indicati i “Contatti della scuola ” e gli orari di ricevimento del personale incaricato al supporto delle famiglie nella compilazione delle domande on line.

Una volta riempito il modulo e controllati i dati inseriti si procede all'invio. Una copia della ricevuta sarà inviata anche alle caselle di posta elettronica fornite.

Giuseppe Bianchi

(16 dicembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 aprile 2016
MIUR | Nasce eduopen.org per l'alta formazione on line, creato da 14 università italiane e supportato dal Ministero.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2014
Edilizia scolastica | A seguito dell'iniziativa #scuolebelle il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato sul proprio portale gli interventi di edilizia scolastica portati a termine e quelli che saranno avviati tra novembre e dicembre.

 
 
Condividi la notizia

8 gennaio 2017
MIUR | Da lunedì 9 al via la fase di registrazione sul portale dedicato.

 
 
Condividi la notizia

16 gennaio 2015
SCUOLA | Sono 225.798 gli utenti che hanno richiesto la registrazione sul sito www.iscrizioni.istruzione.it. per presentare le domande di iscrizione alle scuole statali per l'anno scolastico 2015-2016.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Gazzetta Ufficiale | Pubblicato il Decreto sul riparto delle risorse tra le regioni e la definizione dei criteri per la costruzione.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Consiglio dei Ministri | Autorizzato il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ad assumere, a tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2016
anno scolastico 2017/2018 | Pubblicata la circolare del Ministero dell'Istruzione n. 10 del 15 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

22 febbraio 2016
MIUR | Uno su tre opta per un Istituto tecnico. Il 16,5% per un Istituto professionale.

 
 
Condividi la notizia

28 dicembre 2015
MIUR | C'è tempo dal 22 gennaio al 22 febbraio 2016 per iscrivere i propri figli attraverso la procedura on line prevista dal Ministero.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2015
Orientamento al lavoro | Si tratta di un Avviso finalizzato ad offrire dei "contributi economici" nell'ambito del Progetto FIxO.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2015
Economia e Scuola | Il progetto si inserisce nell'offerta formativa alla legalità economica del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2015
Offerta formativa | Ammontano a 328.000 unità  gli studenti iscritti. Grande successo per i corsi di operatore alla ristorazione.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2016
Miur | Iscrizioni aperte fino al 29 aprile. Saranno 157.000 gli operatori che verranno formati fra maggio 2016 e dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2016
Edifici scolastici | In Gazzetta Ufficiale n. 73 del 29 marzo 2016 le disposizioni urgenti che prevedono, tra l'altro, lo stanziamento di 64 milioni di euro per il prolungamento del Programma "Scuole belle".

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
Horizon 2020 | L’invio delle proposte preliminari è fissato al 16 Marzo e dovrà essere effettuato online.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.