Condividi la notizia

Agenzia delle Entrate

Studi di settore 2016: on line tutte le bozze dei modelli

Pubblicate le versioni provvisorie per la comunicazioni dei dati. Consultabile anche l'andamento pluriennale.

Sono disponibili, sul sito dell'Agenzia delle Entrate le versioni provvisorie di tutti i modelli  per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore 2016. Anche quest'anno le bozze si riferiscono a 204 studi: 
 
• 51 relativi ad attività economiche del settore delle manifatture 
 
• 60 relativi ad attività economiche del settore dei servizi 
 
• 24 relativi ad attività professionali 
 
• 69 relativi ad attività economiche del settore del commercio.  
 
Le bozze sono aggiornate con le informazioni relative ai correttivi crisi, individuate sulla base della relativa metodologia presentata alla Commissione degli esperti lo scorso 2 dicembre 2015 e con le informazioni necessarie per gestire i “super-ammortamenti” introdotti dalla Legge di stabilità per il 2016.  
 
Le versioni non definitive dei modelli sono disponibili sul sito delle Entrate, seguendo questo percorso: Home> Cosa devi fare> Dichiarare>Studi di settore e parametri>Studi di settore> Bozze Modelli e istruzioni 2016.  
 
Inoltre, sempre in materia di Studi di settore, l'Agenzia delle Entrate con apposito comunicato ha reso noto che è consultabile online l'andamento pluriennale dei dati. Tramite il Cassetto fiscale, si può consultare l'intero prospetto riepilogativo contenente le informazioni essenziali degli studi di settore presentati in  periodi d'imposta precedenti, in particolare dal 2009 al 2013. La novità segue l'invio degli alert con cui le Entrate invitavano i contribuenti a consultare il Cassetto fiscale per prendere visione delle comunicazioni di anomalia e quindi porvi rimedio, ricorrendo all'istituto del ravvedimento o semplicemente chiarendo la rispettiva posizione, ed al ricalcolo degli studi di settore presentati effettuato sulla base dell'ultima versione di GERICO pubblicata sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.   
 
La new-entry, il prospetto pluriennale studi di settore - Si tratta di una nuova funzionalità che consentirà al contribuente di passare in rassegna, per il quinquennio  2009-2013, i principali dati dichiarativi relativi agli studi di settore applicati e quindi inviati anno per anno. In pratica, grazie a questa innovativa forma di comunicazione e di condivisione dei dati tra fisco e contribuenti, quest'ultimi possono, in caso, regolarizzare errori o omissioni eventualmente commesse. In questo caso, infatti, le informazioni messe a disposizione con il prospetto riepilogativo studi di settore sono estratte dai modelli acquisiti negli archivi e già consultabili nel Cassetto fiscale per le annualità d'imposta lavorate. I dati così forniti consentono di analizzare l'andamento nel tempo di alcune voci caratteristiche dell'attività svolta e, al contempo, verificare l'eventuale presenza di anomalie nei dati dichiarati, per esempio tra le “rimanenze finali” di un anno e le “esistenze iniziali” di quello successivo.   
 
Prospetto a due vie – Il prospetto su base pluriennale dell'andamento dei dati dichiarativi relativi agli studi di settore può presentarsi in due distinte versioni: quella relativa all'attività d'impresa o al lavoro autonomo. Nel caso in cui risultino presentati studi di settore relativi ad entrambe le attività, di lavoro autonomo o d'impresa, saranno consultabili due distinti prospetti.  
 
Fonte: comunicati Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2016 
 
 

La Direzione

(17 gennaio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 luglio 2016
Agenzia delle Entrate | La circolare sull'aliquota Iva ridotta, l'esenzione per le onlus e la decorrenza della nuova disciplina.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2015
Agenzia delle Entrate | Il Provvedimento delle Entrate riguarda i settori delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio.

 
 
Condividi la notizia

31 gennaio 2016
Agenzia delle Entrate | Approvati in veste definitiva i modelli da inviare in via telematica. Il focus. La semplificazione in cantiere e le altre novità.

 
 
Condividi la notizia

15 ottobre 2015
Consiglio dei Ministri | È stato approvato il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato.

 
 
Condividi la notizia

22 dicembre 2015
Manovra economica | Via libera di Palazzo Madama con 162 voti favorevoli e 125 contrari.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
Manovra economica | Il provvedimento ora torna all'esame dell'altro ramo del Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

4 febbraio 2016
Ministero Interno | Una lettura sistemica delle disposizioni della manovra di interesse del Dicastero e per ciascuna di esse una sintesi descrittiva.

 
 
Condividi la notizia

4 febbraio 2016
Manovra economica | L'approfondimento sulle novità in materia di ambiente, edilizia e politiche abitative, calamità, contratti pubblici e infrastrutture.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2015
Opportunità | La presentazione delle domande entro il 10 ottobre 2015, nell'articolo tutte le informazioni per partecipare.

 
 
Condividi la notizia

11 gennaio 2016
Lavoro | La richiesta di partecipazione va presentata entro il 15 gennaio 2016.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2016
Vigilanza e controllo | Firmato il Protocollo per monitorare le procedure di gara per prevenire tentativi di infiltrazione criminale.O

 
 
Condividi la notizia

11 gennaio 2016
Anac | Il Comunicato del Presidente Cantone sulle novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Fisco e calcio | Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ed il presidente della FIGC hanno firmato un protocollo d'intesa per lo scambio delle informazioni necessarie a verificare l'equilibrio finanziario delle società sportive.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2015
Fisco | Scaricando l'applicazione tutti i cittadini potranno evitare le coda con il web-ticket, vedere i tempi di attesa del proprio turno, chiedere l'abilitazione e il Pin per Fisconline ed Entratel, consultare il cassetto fiscale.

 
 
Condividi la notizia

15 giugno 2016
MEF | Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che è stato firmato dal premier Matteo Renzi è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.