Condividi la notizia

MIBACT

Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa, il bando per individuare la candidatura italiana

La procedura concorsuale è aperta alle amministrazioni pubbliche locali e regionali nonché alle associazioni e alle organizzazioni non governative e ONG.

Il Ministero dei Beni e  delle Attività Culturali e del Turismo rende noto attraverso il proprio sito istituzionale di aver pubblicato il bando per l'individuazione della candidatura italiana del premio del paesaggio del Consiglio d'Europa.
 
La partecipazione dell’Italia al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, indetto con cadenza biennale dallo stesso Consiglio –  come previsto dall’art.11 della Convenzione Europea del Paesaggio –  ha costituito e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori connessi al paesaggio, una delle risposte positive alle aspettative del Consiglio d’Europa nei confronti del nostro Paese, coerentemente con gli impegni assunti a Firenze nel 2000, all’atto della sottoscrizione della Convenzione Europea del Paesaggio.
 
Pertanto, anche in occasione della Va Edizione del Premio il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) intende avviare una ricognizione delle azioni esemplari attuate nel territorio italiano, al fine di individuare la Candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.
 
La partecipazione alla procedura di selezione, come avvenuto nelle precedenti edizioni, sarà supportata da una campagna di pubblicizzazione e di sollecitazione degli stakeholder e degli advisors i quali potranno segnalare o presentare progetti svolti a favore del paesaggio in tutte le sue componenti naturali e/o culturali e nella sua accezione più ampia rimarcata dalla Convenzione.
 
I progetti, realizzati anche in parte – da almeno tre anni, dovranno aver garantito l’attuazione di politiche sostenibili di sviluppo economico ed etico volte all’affermazione delle identità locali e nel contempo capaci di favorire l’integrazione di nuove culture e identità dei residenti più recenti.
 
Una apposita Commissione valuterà le candidature pervenute attraverso una procedura già sperimentata nelle passate edizioni, i cui esiti hanno portato alla candidatura di progetti la cui qualità ed esemplarità è stata effettivamente riconosciuta dalla Giuria istituita dal Consiglio d’Europa con l’attribuzione di prestigiosi riconoscimenti e menzioni.
 
La Commissione esaminatrice, con la presenza al suo interno di dirigenti del Ministero e di figure di rilievo nel campo della cultura del paesaggio, valuterà i progetti pervenuti in relazione agli effetti prodotti dagli stessi nel territorio italiano, secondo i quattro criteri indicati nel Regolamento del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.
 
In tale occasione una particolare attenzione verrà attribuita alle proposte dalle quali è possibile evincere dalla descrizione del progetto anche il perseguimento di due o più degli obiettivi di seguito elencati che meritano la massima attenzione da parte della società civile:
 
   -  interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione dei beni archeologici, architettonici, storico artistici materiali e immateriali;
   - interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione degli usi e dei Paesaggi rurali tradizionali;
   - interventi finalizzati alla riqualificazione delle aree urbane, periurbane e delle periferie urbane degradate o abbandonate;
   - progetti con l’obiettivo di pervenire al consumo ‘zero’ del suolo;
   - progetti con l’obiettivo di far fronte al rischio idrogeologico e/o sismico;
   - progetti con l’obiettivo di ridurre i fattori di inquinamento ambientale;
   - progetti finalizzati all’integrazione culturale tra vecchi e nuovi residenti, anche di altri Paesi;
   - progetti che si caratterizzano in quanto esemplari per l’attuazione di forme di turismo sostenibile, secondo i principi del Codice Mondiale di Etica del Turismo;
   - interventi attuati con il ricorso all’impiego delle più innovative tecnologie ai fini della ecosostenibilità.
 
I risultati della selezione saranno pubblicati sul sito del MiBACT nella sezione dedicata al Premio e resi pubblici in occasione dell’istituenda Giornata Nazionale del Paesaggio, un evento speciale voluto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per celebrare gli eccezionali valori del Paesaggio Italiano.
 
Al progetto che costituirà la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, nel corso dell’evento, sarà consegnato il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento che per la prima volta il Ministero intende attribuire agli attuatori di buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali, capaci di testimoniare le potenzialità del Patrimonio culturale del nostro Paese attraverso la creazione di economie sostenibili e la diffusione e la divulgazione di valori etici e culturali.
 
Congiuntamente al conferimento del Premio Nazionale, ulteriori riconoscimenti saranno attribuiti a progetti che si saranno distinti in termini di eccellenza per la tutela e valorizzazione del Paesaggio ed in particolare per il raggiungimento degli obiettivi precedentemente elencati.
 
Scarica il Bando di concorso 2016 / 2017  in formato PDF


Documentazione

Bando Premio Paesaggio

Paolo Romani

(18 ottobre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 dicembre 2015
MIBACT | Pubblicata una sintesi delle maggiori novità introdotte con la manovra economica recentemente approvata. Franceschini: "Rispetto al 2015, il bilancio del Mibact aumenta del 27% nel 2016, superando i 2 miliardi di €.

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2014
MIBACT | Boom di visite nei musei italiani Franceschini: grande successo per la VI edizione della domenica gratuita, così si educa al patrimonio

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2014
Bellezze artistiche | La manifestazione e' alla terza edizione e prosegue l'iniziativa avviata nel 2012 con il "Manifesto della Cultura"

 
 
Condividi la notizia

25 settembre 2015
Percorsi storici | Il Ministro Dario Franceschini l'ha definito 'un grande progetto nazionale", sul quale ha già sentito i presidenti delle 4 regioni interessate.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Riforme | Approvata la legge che riconosce i professionisti della cultura. Franceschini, una legge importante e attesa da tempo nel mondo dei beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

22 febbraio 2016
Cultura e Turismo | Il Ministro fa il punto delle azioni intraprese attraverso un documento pubblicato sul sito istituzionale.

 
 
Condividi la notizia

22 febbraio 2016
Task Force italiana | L'intesa firmata a Roma alla presenza dei ministri Gentiloni, Franceschini, Pinotti, Giannini e della DG Unesco Bokova.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Ministero Beni Culturali | Il decreto, firmato dal ministro Franceschini, individua i requisiti necessari ad ottenere l'abilitazione a svolgere la professione di guida turistica in siti di particolare interesse storico, artistico e archeologico e che ne disciplina il procedimento di rilascio.

 
 
Condividi la notizia

7 marzo 2016
MIBACT | Saranno organizzate visite, eventi e manifestazioni a tema nei luoghi della cultura statali per sottolineare il rilievo di questa giornata dedicata ai diritti delle donne.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
MIBACT | Prevista una apertura straordinaria di tre ore, oltre il consueto orario, al prezzo simbolico di 1,00 euro, salvo le gratuità previste per legge.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2015
MIBACT | C'è tempo fino al 14 settembre per iscriversi. Saranno ammesse 15 squadre multidisciplinari con umanisti, informatici, sviluppatori, fabbricatori digitali e creativi in generale. Premi in denaro e non solo.

 
 
Condividi la notizia

17 agosto 2014
Patrimonio artistico nazionale | Si tratta di una specie di "protezione civile UE per il patrimonio culturale colpito da calamita' naturali".

 
 
Condividi la notizia

27 dicembre 2014
Ministero Beni Culturali | Le parole del Ministro: L'Italia volta pagina. Grazie a questo significativo cambiamento dell'organizzazione del sistema museale e al forte investimento sulla valorizzazione che ne consegue, il patrimonio culturale torna ad essere al centro delle scelte di governo”.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2014
Beni Culturali | Importanti novita', a cominciare dal c.d. "Artbonus", che prevede la deducibilita' del 65% delle donazioni nel settore

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Beni Culturali | Dario Franceschini ha presentato il provvedimento di riorganizzazione del Ministero dei Beni e delle Attivita' Culturali e del Turismo.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.