Condividi la notizia

MISE

Incentivi alle imprese: 206 milioni per rifinanziare gli “Accordi per l’'Innovazione”

Nell'articolo tutte le disposizioni che saranno applicate per le nuove proposte progettuali.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con comunicato sul proprio sito istituzionale, ha reso noto che è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il decreto direttoriale 25 ottobre 2017 che stabilisce le modalità e i termini per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore di progetti di ricerca e sviluppo realizzati nell’ambito di accordi, con le Regioni interessate, denominati “Accordi per l’innovazione”.

Le procedure, introdotte dal decreto ministeriale 1° aprile 2015, sono state infatti ridefinite con il decreto del Ministro Calenda in data 24 maggio 2017, che ha rifinanziato la misura con ulteriori 206,6 milioni di euro e ha demandato al decreto direttoriale la definizione della disciplina di dettaglio, a partire dagli aspetti relativi alla presentazione delle proposte progettuali.

Il progetto, “Accordi per l’innovazione”, si rivolge a tutte le imprese, di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria, nonché attività di ricerca.

Le imprese proponenti possono presentare progetti anche in forma congiunta tra loro e/o con Organismi di ricerca, fino a un numero massimo di cinque co-proponenti, in questo caso, però, i progetti devono essere realizzati mediante forme contrattuali di collaborazione.

Le attività finanziate devono riguardare progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo di una o più delle tecnologie identificate dal Programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione 2014 – 2020 “Orizzonte 2020”, quali:

  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)
  • Nanotecnologie
  • Materiali avanzati
  • Biotecnologie
  • Fabbricazione e trasformazione avanzate
  • Spazio
  • Tecnologie volte a realizzare i seguenti obiettivi della priorità “Sfide per la società” prevista dal Programma Orizzonte 2020

I progetti di ricerca e sviluppo devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 5 milioni di euro e non superiori a 40 milioni di euro, avere una durata non superiore a 36 mesi ed essere avviati successivamente alla presentazione della proposta progettuale al Ministero dello sviluppo economico.

I soggetti proponenti devono presentare la proposta progettuale (allegato n. 1) unitamente alla scheda tecnica (allegato n. 2) in via esclusivamente telematica all’indirizzo PEC dgiai.segreteria@pec.mise.gov.it.

Le nuove disposizioni sono applicate alle proposte progettuali che saranno presentate dalla data del 31 ottobre 2017.

Per ulteriori informazioni e per scaricare la documentazione clicca i link di seguito:

 Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare la Direzione generale per gli incentivi alle imprese

 

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico, comunicato del 31 ottobre 2017

Redazione

(2 novembre 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 luglio 2015
Semplificazione della P.A. | Il Ministero dello Sviluppo Economico riduce la distanza tra Pubblica Amministrazione, cittadini e aziende.

 
 
Condividi la notizia

5 ottobre 2017
Sostegno a cittadini e imprese | Attivata la nuova casella mail per segnalare al Ministero dello Sviluppo Economico procedure burocratiche troppo confuse.

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2015
Sviluppo Economico | Il Mise evidenzia che il sistema agevolativo, nel periodo 2009-2014, ha favorito investimenti per 91 miliardi. In crescita i Contratti di Sviluppo, ZFU e Investimenti innovativi.

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2017
Istituzioni | È stata firmata convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico, ABI e Cassa Depositi e Prestiti.

 
 
Condividi la notizia

22 gennaio 2015
Unioncamere | Diritto a maggiorazioni dei benefici fiscali sugli investimenti. La circolare del Ministero dello sviluppo economico e le Guide.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
Concessioni per servizi distribuzione gas | Anci, “Bene ma serve intervenire su tariffe aggiuntive”.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Opportunità | La misura, denominata "Nuove imprese a tasso zero", è promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 
 
Condividi la notizia

26 settembre 2015
Gazzetta Ufficiale | Pubblicato nella G.U n. 223 del 25 settembre 2015 il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Sviluppo e Innovazione | Lanciato il primo programma di intervento del Ministero dello Sviluppo Economico per le Città Intelligenti.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2015
Fonti rinnovabili | Il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito chiarimenti ai vari quesiti proposti dagli operatori.

 
 
Condividi la notizia

8 ottobre 2015
Opportunità | L'incentivo, a fondo perduto, fa parte del Progetto "Brevetti+2" del Ministero dello Sviluppo Economico.

 
 
Condividi la notizia

30 novembre 2015
Mise | Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica le istruzioni per la corretta gestione dei macchinari per il riscaldamento ed il raffrescamento.

 
 
Condividi la notizia

22 aprile 2014
Autorità per l'energia e Gdf | Corretta fatturazione, tariffe dell'acqua ed incentivi alle imprese nel nuovo piano delle attività ispettive 2014

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2014
Interferenze tra emittenti | Condannato il Ministero dello Sviluppo Economico per danno da ritardo.

 
 
Condividi la notizia

3 febbraio 2015
PCM | Dal 2 febbraio 2015 è possibile trasmettere da casa, online, direttamente al Ministero dello Sviluppo economico le domande di brevetto, marchio e disegno industriale.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.