Condividi la notizia

Abilitazione all'insegnamento

Scuola, niente effetti automatici sull'aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento

La sentenza del TAR Lazio sugli effetti dell'annullamento della tabella di valutazione allegata al D.M. n. 42 dell'8 aprile 2009 nonchè delle relative graduatorie ad esaurimento.

Nella sentenza del TAR Lazio, Roma, Sezione Terza bis del 23 dicembre u.s. viene trattata la vicenda che riguarda le sentenze del TAR Lazio che hanno sostanzialmente annullato in parte la tabella di valutazione dei titoli della terza fascia delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo delle Scuole ed Istituti di istruzione di ogni ordine e grado, allegata al D.M. n. 42 dell’8 aprile 2009, nella parte in cui stabilisce che per le abilitazioni o titoli abilitanti all’insegnamento sono attribuiti ulteriori 6 punti.

Nel presente giudizio i ricorrenti chiedono l’attribuzione della maggiorazione di 6 punti nell’aggiornamento delle graduatorie in corso per la graduatoria 2014/2017 della Provincia e nella classe di concorso di appartenenza di ciascun ricorrente ovvero la decurtazione dello stesso punteggio rispetto a coloro che abbiano usufruito dell’applicazione della Tabella poi annullata in sede giurisdizionale.

Il TAR ha dichiarato il ricorso inammissibile per carenza di legittimazione attiva dei ricorrenti, ad agire in ottemperanza in quanto si tratta di soggetti rimasti estranei al giudizio precedente di cui oggi si chiede l’esecuzione.

Il giudice amministrativo ha ritenuto che i decreti ministeriali, ed in particolare la Tabella, annullati dalle sentenze di cui si chiede l’ottemperanza e le correlative graduatorie non possono essere qualificati come atti amministrativi generali trattandosi di atti amministrativi ‘collettivi’ o ‘plurimi’ con effetti scindibili e differenziabili per ciascun singolo destinatario.

L’annullamento della tabella di valutazione allegata al D.M. n. 42 dell’8 aprile 2009 nonchè delle relative graduatorie ad esaurimento non è, pertanto, in grado di estendere automaticamente i suoi effetti favorevoli verso gli altri soggetti inseriti in graduatoria in posizione deteriore poiché ciascuno dei ricorrenti nel ricorso di annullamento ha agito per far valere un interesse autonomo e distinto rispetto agli altri graduati.

Quindi i ricorrenti non possono giovarsi, in sede di ottemperanza, della sentenza di annullamento ottenuta da altri soggetti destinatari dell’atto, attesa la mancanza di efficacia diretta e immediata della sentenza in favore di soggetti rimasti estranei al giudizio cognitorio e stante la conseguente necessaria coincidenza tra parte vittoriosa nel giudizio cognitorio e parte ricorrente nel giudizio di ottemperanza.

In aggiunta a tali motivazioni, il TAR evidenzia come il ricorso proposto in ottemperanza è, comunque, infondato per la giuridica impossibilità sancita dal Legislatore di estendere l’efficacia di decisioni giurisdizionali favorevoli al personale dipendente della Pubblica Amministrazione.

La Direzione

(28 dicembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

8 gennaio 2015
Giustizia Amministrativa | Sulle controversie in materia di formazione dei vari tipi di graduatorie, comprese quelle ad esaurimento, decide il giudice ordinario. La sentenza del TAR Lazio dell'8.1.2015.

 
 
Condividi la notizia

9 aprile 2015
Pubblico impiego | Ancora sull'indizione di un nuovo concorso in presenza di graduatorie pregresse ed efficaci nella sentenza del Consiglio di Stato del 9.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, annuncia gli obiettivi della riforma per la P.A. | Ruolo unico della Dirigenza e carriera a termine | Licenziamento del Dirigente privo di incarico | Valutazione dei risultati non del singolo ma del gruppo | Retribuzione di risultato subordinata all’andamento dell’economia | Trasparenza e semplificazione attraverso gli open-data | Una sola scuola nazionale della Pubblica Amministrazione | Gestione manageriale dei poli museali | Le incompatibilità dei Giudici Amministrativi | Apertura del Governo all’ascolto di cittadini e dipendenti pubblici

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2015
Patronati | I nuovi sistemi telematici nei rapporti con e da parte della Pubblica Amministrazione nella sentenza del TAR Friuli Venezia Giulia.

 
 
Condividi la notizia

1 settembre 2015
Scuola | Il Consiglio di Stato, Sezione Sesta, con sentenza del 3 agosto 2015 n. 3788 ha ribaltato la sentenza del TAR.

 
 
Condividi la notizia

23 febbraio 2015
Pubblico Impiego | La sentenza della Terza Sezione del 23 febbraio 2015. Obbligo di motivazione solo se il secondo concorso è identico. Nessuna identità tra i due concorsi se il secondo concorso è stato bandito da un altro ente e solo successivamente è intervenuto un accordo per avvalersi reciprocamente delle graduatorie in corso di validità.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Senato della Repubblica | Il Servizio studi del Senato ha pubblicato una Nota sulla sentenza della Corte di Giustizia del 26 novembre 2014 sulla successione dei contratti di lavoro a tempo determinato per il personale docente e ATA della scuola.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2016
Corte di Cassazione | La sentenza n. 20690/2016 sul valore (relativo) da attribuire al comportamento delle parti.

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2017
Concorsi | 1811 Borse di studio per figli e orfani di dipendenti della Pubblica Amministrazione

 
 
Condividi la notizia

22 gennaio 2017
Riforme | Il parere sul quesito posto dal Ministero per la semplificazione e la pubblica amministrazione.

 
 
Condividi la notizia

18 marzo 2015
Funzione Pubblica | Una nuova piattaforma raggiungibile su www.monitoraggiograduatorie.gov.it consente alle amministrazioni di comunicare le proprie graduatorie ed aggiornare il precedente inserimento di dati.

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2014
Consiglio di Stato | Primo classificato perde il concorso per questioni di equipollenza dei titoli.

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2014
Spending review | Carburante, telefonia, energia, e tanto altro. Non sempre gli Enti pubblici rispettano la legge sull'acquisto centralizzato dei servizi. L'Autorità Anticorruzione pubblica i risultati dell'indagine effettuata con il Commissario Cottarelli.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Concorsi pubblici | Ai tempi medi impiegati non può riconoscersi alcun decisivo rilievo inficiante il procedimento valutativo. La sentenza del TAR Lazio, Sez. I del 6 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 aprile 2016
concorsi | L'Istituto di Previdenza da notizia della pubblicazione delle graduatorie per selezione di 900 medici esterni.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.