Condividi la notizia

Bilanci enti locali

La nuova contabilita' rischia di far scoppiare la bomba dei residui attivi

Nella Commissione Bicamerale per l'attuazione del federalismo fiscale i relatori ritengono che lo sforzo non sia sostenibile "nell'attuale quadro di finanza locale"

I relatori sul decreto correttivo del dlgs 118/2011 in materia di “armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio di regioni ed enti locali” nella Commissione Bicamerale per l’attuazione del federalismo fiscale hanno depositato il loro parere.

Il grosso problema  è che, applicando i sistemi della nuova contabilità degli enti locali, si potrebbe entrare nella “zona d’ombra” dei c.d “residui attivi”, cioè quelle somme la cui esigibilità, per usare solo un eufemismo, è quantomeno dubbia, ma che gli enti mettono a bilancio al solo fine di fare in modo che “due più due, continui a fare quattro”.

Con i criteri della nuova contabilità ora andrebbero accantonati in un fondo. Secondo le ultime stime si tratterebbe di una somma complessiva di ben 17 miliardi di euro e se si dovesse applicare  la norma gli enti sarebbero costretti a manovre aggiuntive che potrebbero aggirarsi attorno al 30% della spesa.

Secondo i relatori della Commissione, Mandelli e Zanoni, si tratterebbe di “uno sforzo non sostenibile nell’attuale quadro di finanza locale”.

Ne dà notizia Italia Oggi, con un articolo di Francesco Cerisano, ipotizzando che l’entrata in vigore della legge che dovrebbe armonizzare i sistemi contabili ed i bilanci di regioni ed enti locali, prevista per il primo gennaio 2015 e già slittata di un anno, possa essere oggetto di un ulteriore rinvio.

Simonetta Rubinato (PD) ha, in questo senso, presentato un emendamento per prorogare tutto al primo gennaio 2016, con la seguente motivazione : “il passaggio dalla vecchia alla nuova contabilità non deve determinare situazioni di difficile sostenibilità per i singoli enti”, si legge nella sua proposta, “e quindi occorre individuare una tempistica che consenta una adeguata e capillare formazione del personale e un percorso che accompagni gli enti che, entro una certa data, abbiano segnalato insormontabili difficoltà in relazione all’immediata applicazione del nuovo sistema”.

In pratica, se venisse accolto l’emendamento Rubinato, la scadenza del primo gennaio resterebbe valida solo per gli enti che già stanno sperimentando il nuovo sistema contabile e per quelli “che dispongono di risorse umane e organizzative adeguate”; il rinvio riguarderebbe, pertanto, circa 7.600 enti”.

Sappiamo bene in quali difficoltà si dibattano, spesso senza colpe, molti enti locali che negli ultimi anni hanno fatto sempre più fatica a far quadrare i bilanci, a causa del susseguirsi di norme e restrizioni nei finanziamenti e nell’assunzione di personale. Tuttavia, resta il fatto che frequentemente, in passato, la politica del continuo rinvio non ha certamente “stimolato” la crescita di una classe dirigente in grado di assumersi fino in fondo tutte le responsabilità conseguenti alla gestione di un ente pubblico.

Stando così le cose, la scritta sul Palazzo della Civiltà Italiana (della Civiltà del Lavoro) situato nel quartiere EUR a Roma dovrebbe essere convenientemente aggiornata. Non più, quindi, solo : “un popolo di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori, di trasmigratori”; ma anche di “richiedenti proroghe”.

 

Moreno Morando

(5 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

10 marzo 2015
Corte dei Conti | In Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2015 la deliberazione n. 4/SEZAUT/2015/INPR.

 
 
Condividi la notizia

19 novembre 2014
Ragioneria Generale dello Stato | Nel 2015 parte ARCONET (armonizzazione contabile degli enti territoriali) ovvero il processo di riforma degli ordinamenti contabili pubblici diretto a rendere i bilanci delle amministrazioni pubbliche omogenei, confrontabili e aggregabili.

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2016
Finanza pubblica | Il testo ora passa alla Camera dei Deputati.

 
 
Condividi la notizia

3 settembre 2014
Crisi economica | I debiti dello Stato sono il triplo rispetto a quelli di Regioni, Province e Comuni. Al netto di interessi e pensioni, però, le Amministrazioni locali gestiscono oltre il 57 per cento della spesa pubblica.

 
 
Condividi la notizia

12 aprile 2016
Statistiche | La Ragioneria Generale dello Stato ha pubblicato l'aggiornamento sull'entità concessa alle Regioni, alle Province autonome e agli Enti Locali.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2015
Tesoro e Demanio | Si chiede a regioni, enti locali ed altri enti pubblici nazionali di segnalare immobili da vendere o valorizzare.

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2017
Ministero dell'Interno | Riportiamo l'interrogazione a risposta immediata sulle modalità di utilizzo da parte degli enti locali dei proventi delle sanzioni relative ad infrazioni del codice della strada.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2016
Funzione Pubblica | Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto. Aggiornati gli schemi tipo che regioni, Province autonome di Trento e di Bolzano, enti regioniali ed enti locali, utilizzano a decorrere dall'esercizio 2016.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Riforma Province | Collaborare con Regioni ed Enti locali per il complesso processo di riforma. Entro fine mese il riordino delle funzioni delle nuove Province.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2015
Fiscalità locale | Termine 20 luglio 2015 per richiedere in base al decreto del Ministero dell'Interno l'anticipazione di liquidità per l'anno 2015.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2015
Finanza Locale | Invito ai Comuni che abbiano adottato una delibera per l'anno 2015 a voler procedere alla trasmissione della stessa, mediante inserimento nel Portale del federalismo fiscale.

 
 
Condividi la notizia

18 maggio 2015
Ministero Interno | Il problema della continuità ed efficienza politica delle Amministrazioni locali analizzato attraverso un accurato studio.

 
 
Condividi la notizia

28 febbraio 2018
Opportunità di lavoro | Pubblicate le nuove opportunità di impiego nei comuni selezionate dalla Gazzetta Ufficiale.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2016
Occupazione | Opportunità di lavoro nei Comuni di Castellabate, Trieste, Colle di Val D'Elsa, Marciana, Padova, Rivalta di Torino, Unione Montana dei Comuni dell'Appennino Reggiano, Unione Romagna Faentina.

 
 
Condividi la notizia

11 marzo 2018
Opportunità di lavoro | Istruttore tecnico, collaboratore professionale, agente di polizia locale, addetto ufficio stampa, dirigente finanziario e tante altre figure professionali.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.