Condividi la notizia

Redditometro

20.000 lettere di Equitalia viaggiano verso i contribuenti

Con l'invio delle prime contestazioni parte il meccanismo del redditometro entrato in vigore nel 2012.

Mentre la crisi sembra non risparmiare alcun settore, Equitalia provvede ad attivare il complesso sistema di contestazioni di presunta evasione fiscale previsto dal redditometro. Si parte con l'anno fiscale 2009. Il redditometro entrato ufficialmente in vigore nel 2012 misura entrate e uscite del contribuente, grazie all'accesso a numerose banche dati da parte dell'Agenzia delle Entrate. Laddove gli algoritmi del programma di calcolo indichino un "rischio evasione", parte la contestazione da parte del fisco. Il contribuente è quindi convocato presso gli uffici di Equitalia ed è tenuto a dimostrare la natura delle incongruenze segnalate dal sistema.

In sostanza, il Fisco individua per ogni contribuente un lifestage (il tenore di vita) che viene comparato con i redditi che dichiara. Due gli strumenti di cui si serve il redditometro. L’Anagrafe tributaria che contiene tutte le spese certe effettuate dal cittadino (nel database ci sono anche le dichiarazioni dei redditi, la proprietà di immobili o di mezzi di trasporto) e l’Anagrafe dei rapporti finanziari, nuovo strumento informatico che fornisce dati sui conto correnti (saldo, movimentazioni totali accredito-addebito, conto titoli, investimenti). 

Un meccanismo che affida dunque al calcolo di un programma l'accusa di "presunta evasione" nei riguardi del contribuente che è tenuto pertanto a difendersi non da una specifica contestazione, bensì dall'essere finito, secondo il software dell'Agenzia, in una fascia di rischio. Va da sé che le 20.000 lettere di contestazione inviate da Equitalia, meno delle 35.000 inizialmente stimate, si basano su un criterio che capovolge i ruoli, dato che il contribuente è invitato a dimostrare la propria non colpevolezza. Una volta ricevuta la comunicazione, infatti, il contribuente dovrà prepararsi a sostenere un contraddittorio in cui dovrà giustificare le spese che l’Agenzia delle Entrate ritiene incongrue. Con la missiva il Fisco chiederà al cittadino, in riferimento all’anno 2009, di presentare le giustificazioni delle spese certe e degli investimenti. Verrà inoltre chiesto di indicare i saldi iniziali e finali dei propri conti bancari e postali del 2009. 

Si stima che numerose contestazioni colpiranno donazioni e prestiti fra privati, ed è pertanto consigliabile prevedere delle semplici scritture private anche in caso di prestiti o donazioni fra parenti, se non si vuole incorrere in lunghi accertamenti. Conviene, comunque, correre subito dal commercialista in caso di contestazione. Di difficile risoluzione tutti quei casi nei quali le spese sono state sostenute con denaro non tracciato (risparmi dei genitori o personali, regali in denaro ricevuti da terzi, etc.). Nel caso in cui il Fisco non dovesse ritenere fondate le prove addotte dal contribuente scatterà pertanto l'accertamento vero e proprio. Se tuttavia il cittadino dovesse ritenere ingiustificato l'accertamento, potrà impugnarlo entro 60 giorni davanti alla commissione tributaria.

Francesco Colafemmina

(12 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Fisco | L'annuncio del ministro della cultura Franceschini: il Fisco valuterà le opere proposte dai contribuenti che non hanno liquidità per poter pagare le tasse.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Fisco | "Equitalia Servizi di riscossione SpA" dal 1 luglio ha sostituito Equitalia Nord, Sud e Centro.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
CGIA di Mestre | Tra imposte, tributi, contributi e tasse, i contribuenti italiani nel 2013 hanno lavorato 158 giorni per onorare il fisco. Eguagliato il record storico del 2012. Peggio di noi solo francesi con 174 giorni, belgi con 172 e finlandesi con 161.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2014
Lotta all'evasione | Rinnovata la convenzione tra Equitalia e fiamme gialle. Accertamenti per debiti erariali sopra i 100.000 euro

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2014
Reati fiscali | Mentre Equitalia insegue commercianti, artigiani e piccoli imprenditori il colosso di Cupertino "eluderebbe" legalmente il fisco italiano.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2014
Equitalia | Firmato il protocollo d'intesa tra Equitalia e le confederazioni aderenti a Rete Imprese Italia per innovare e semplificare il rapporto fisco-imprese

 
 
Condividi la notizia

6 novembre 2016
Riscossione | La procedura per accedere alla definizione agevolata. Dopo la presentazione della domanda entro il 24 aprile 2017 Equitalia comunicherà al contribuente l'ammontare complessivo delle somme dovute.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2018
Corte dei Conti | Confermata in appello la tesi del Prof. Enrico Michetti, difensore del comune. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia grazie ad un Regio Decreto del 1933.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
Mef | La riduzione delle tasse accrescerà il reddito. Gli sgravi fiscali su nuove assunzioni e gli incentivi fiscali. In allegato il Focus.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2015
In Evidenza | Accolta la tesi di Enrico Michetti, avvocato per il Comune di Ciampino. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia, grazie ad un Regio Decreto del 1933, per inadempienze nella riscossione dei tributi comunali.

 
 
Condividi la notizia

16 febbraio 2015
Fisco | Ampliati ulteriormente i metodi di pagamento delle cartelle.

 
 
Condividi la notizia

27 gennaio 2015
Fisco | Oltre a contanti e assegni è possibile utilizzare carte bancomat.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2014
Equitalia | Aumentano i ricorsi contro Equitalia, l'80% nelle Regioni del Sud.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2014
Nuovo portale | On line il nuovo sito internet per soddisfare le esigenze dei contribuenti anche attraverso la possibilità di richiedere online il piano di rateazione.

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2015
Fisco | Prevista dal decreto milleproroghe, l'importo dilazionato finora concesso ammonta ad 1,2 miliardi.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.