Condividi la notizia

Fisco

Equitalia, c'è tempo fino a fine luglio per la rateizzazione-bis

Prevista dal decreto milleproroghe, l'importo dilazionato finora concesso ammonta ad 1,2 miliardi.

Equitalia comunica che, a due mesi dalla scadenza per aderire alla rateizzazione-bis, sono state presentate 48.485 domande e di queste ne sono state già concesse 47.049 (97%), per un importo dilazionato di oltre 1,2 miliardi di euro.

Sono i dati forniti dalla stessa Società incaricata della riscossione dei tributi su tutto il territorio nazionale (esclusa la Sicilia) sulla nuova chance a disposizione dei contribuenti dallo scorso mese di marzo e riservata a chi, per legge, ha perso il beneficio della dilazione dei pagamenti alla data del 31 dicembre 2014.

Secondo quanto stabilito dal decreto milleproroghe (decreto legge 192/2014, convertito con modificazioni dalla legge 11/2015), i contribuenti possono richiedere fino a un massimo di 72 rate (6 anni), presentando la domanda entro il prossimo 31 luglio (moduli disponibili nella sezione Modulistica - Rateazione del sito www.gruppoequitalia.it).

In vista della scadenza, Equitalia ricorda che il provvedimento consente a cittadini e imprese in difficoltà di usufruire di nuove condizioni favorevoli per regolarizzare la loro situazione debitoria.

Ci sono però alcuni limiti rispetto alle regole generali sulla rateizzazione: il nuovo piano concesso non è prorogabile e decade in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive (anziché 8 rate).

Le dilazioni di pagamento rappresentano circa la metà dei volumi riscossi annualmente. Ad oggi sono attive circa 2,9 milioni di rateizzazioni, per un importo dilazionato di 30,5 miliardi di euro.

Equitalia informa che prosegue, intanto, l’andamento positivo del recupero dell’evasione da riscossione. Nei primi cinque mesi del 2015 ha riscosso complessivamente oltre 3,4 miliardi di euro, con un incremento del 8,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno che, peraltro, aveva beneficiato di circa 700 milioni di incassi derivanti dalla definizione agevolata delle cartelle.

La riscossione si concentra sugli importi più rilevanti: circa i due terzi deriva da debiti superiori a 50 mila euro.

Fonte: Equitalia

Moreno Morando

(9 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

11 maggio 2015
Giustizia amministrativa | La sentenza del TAR Lazio Sezione II ter dell'11 maggio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2018
Concessionario riscossione | La sentenza della Corte di Cassazione del 21 novembre 2018.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Fisco | "Equitalia Servizi di riscossione SpA" dal 1 luglio ha sostituito Equitalia Nord, Sud e Centro.

 
 
Condividi la notizia

20 settembre 2018
Parlamento | Il Senato approva in via definitiva. Nell’articolo i dossier di documentazione.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2014
Lotta all'evasione | Rinnovata la convenzione tra Equitalia e fiamme gialle. Accertamenti per debiti erariali sopra i 100.000 euro

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2014
Reati fiscali | Mentre Equitalia insegue commercianti, artigiani e piccoli imprenditori il colosso di Cupertino "eluderebbe" legalmente il fisco italiano.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
Giustizia amministrativa | Non è sufficiente il deposito in semplice copia degli estratti di ruolo, agli atti del fascicolo di causa, perché vanno esibiti gli atti in copia integrale e conforme all'originale. I principi ribaditi nella sentenza del TAR Campania, Sez. I del 9.2.2015, n. 308.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2014
Equitalia | Firmato il protocollo d'intesa tra Equitalia e le confederazioni aderenti a Rete Imprese Italia per innovare e semplificare il rapporto fisco-imprese

 
 
Condividi la notizia

6 novembre 2016
Riscossione | La procedura per accedere alla definizione agevolata. Dopo la presentazione della domanda entro il 24 aprile 2017 Equitalia comunicherà al contribuente l'ammontare complessivo delle somme dovute.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2018
Corte dei Conti | Confermata in appello la tesi del Prof. Enrico Michetti, difensore del comune. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia grazie ad un Regio Decreto del 1933.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2015
In Evidenza | Accolta la tesi di Enrico Michetti, avvocato per il Comune di Ciampino. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia, grazie ad un Regio Decreto del 1933, per inadempienze nella riscossione dei tributi comunali.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2014
Redditometro | Con l'invio delle prime contestazioni parte il meccanismo del redditometro entrato in vigore nel 2012.

 
 
Condividi la notizia

16 febbraio 2015
Fisco | Ampliati ulteriormente i metodi di pagamento delle cartelle.

 
 
Condividi la notizia

27 gennaio 2015
Fisco | Oltre a contanti e assegni è possibile utilizzare carte bancomat.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2014
Equitalia | Aumentano i ricorsi contro Equitalia, l'80% nelle Regioni del Sud.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.