Condividi la notizia

INFANZIA A RISCHIO

Un bambino su 4 in Italia é a rischio povertà, in Europa 2 su 5

L'allarme di Save the children: 27 milioni di piccoli rischiano l'esclusione sociale. Appello agli europarlamentari: servono politiche contro la povertà educativa

Quasi 2 bambini europei su 5, 1 su 4 in Italia, vivono in condizioni abitative inadeguate benché l’11% dei nuclei familiari in Europa destina più del 40% del reddito all’abitazione, con l’Italia appena sotto la media (10,7%). Pertanto, con il poco che rimane, i genitori non riescono più a dare ai loro figli la possibilità di partecipare alle attività culturali, formative e ricreative con i loro coetanei. E' il monito lanciato da Save the children su dati europei che si traduce, in numeri, in circa 27 milioni di bambini in Europa che sono a rischio povertà o esclusione sociale, il 28% ovvero più di un minore su quattro nei Paesi Ue.

In Italia si tratta del 34% della popolazione, ben3 milioni e mezzo, che si vanno ad aggiungere al milione di bambini e adolescenti che vivono in povertà assoluta. “Questi dati parlano chiaro - denuncia Valerio Neri, direttore generale di Save the Children Italia - è necessario inaugurare una politica che, dispiegandosi in due direzioni, quella nazionale e quella europea, parta proprio dalle fasce oggi più vulnerabili ma che, se adeguatamente supportate e formate, possono costruirsi un futuro e garantirlo all’Italia e all’Europa”.

Da qui l'appello dell'associazione umanitaria agli europarlamentari appena eletti: “Troppi i bambini che non possono più aspettare. Il problema della povertà e dell’esclusione sociale riguarda ormai tutte le Nazioni europee, compresi i Paesi nordici tradizionalmente egualitari e con un forte welfare. In Norvegia, Svezia, Danimarca, Finlandia e Islanda, come anche in Slovenia, Olanda, Germania, Svizzera e Repubblica Ceca, la percentuale dei minori è a rischio povertà o esclusione varia dal 12 al 19%, in Italia raggiunge il 34%, in Grecia, Ungheria e Lettonia varia tra il 35% e il 41%, per superare addirittura la metà del totale, pari al 52%, in Romania e Bulgaria”.

Per quanto riguarda l'Italia, “nel nostro paese sono largamente insufficienti gli asili e le scuole a tempo pieno, pochissimi i libri, lo sport, l’arte e perfino internet a occupare il tempo libero, alto e allarmante il tasso di dispersione scolastica, situazione che con differenze in varie regioni italiane, esattamente come diverse sono le situazioni a livello europeo.Per questo Save the Children ha lanciato la campagna Illuminiamo il Futuro,per dare un contributo fattivo e chiedere alle istituzioni di mettere in atto alcune misure cruciali per contrastare la povertà educativa”.

LA CAMPAGNA

Illuminiamo il Futuro è una campagna di sensibilizzazione, raccolta fondi fino al 1° giugno attraverso numerazione solidale (45509), che prevede l’avvio di un intervento programmatico sul territorio con l’apertura in 5 città (Palermo, Catania, Gioiosa Ionica (RC), Bari, Genova) dei primi Punti Luce, centri nei quartieri svantaggiati di grandi città e gestiti in collaborazioni con realtà locali dove bambini e adolescenti possono studiare, giocare, avere accesso ad attività sportive, culturali e creative. Inoltre i bambini e gli adolescenti in condizioni accertate di povertà, saranno sostenuti da una Dote Educativa, un piano formativo personalizzato che consentirà ad esempio l’acquisto di libri e materiale scolastico, l’iscrizione a un corso di musica o sportivo, la partecipazione ad un campo estivo o altre attività educative individuate sulla base anche delle inclinazioni e talenti del singolo bambino. Entro fine 2014 Save the Children prevede di arrivare a 10 Punti Luce- con aperture a Napoli, Roma (2), Torino, Milano (2) - e di assegnare 1.500doti educative. Save the Children fa appello a tutti i Paesi europei, alle istituzioni UE e ai parlamentari eletti perché vengano stabilite strategie e piani mirati per la riduzione della povertà minorile, con un approccio multi-settoriale, che parta dalla difesa dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Giuseppe Bianchi

(30 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

21 luglio 2016
Salute | Ai fini della fruibilità il documento è stato redatto in forma di FAQ (domande frequenti).

 
 
Condividi la notizia

19 ottobre 2014
Povertá | Pubblicato il rapporto Caritas 2014 dal titolo "False partenze"

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2014
Social | Oltre un miliardo di "amici" non bastano. La richiesta di brevetto per aprire il social network ai bambini con l'ok dei genitori che gestiranno i contenuti.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
Ministero dell'Interno | Approvati i fondi PAC all'infanzia che interesseranno circa 23.000 bambini e offriranno 5.208.734 ore di assistenza agli anziani non autosufficienti.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2015
Beneficenza | Attraverso il sito dell'UNICEF sarà possibile prenotarlo online, i fondi raccolti saranno destinati ai programmi di protezione dei bambini sudanesi.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
ISTAT | 514.308 bambini, quasi 20 mila in meno rispetto al 2012, il numero medio di figli per donna scende a 1,39 (rispetto a 1,46 del 2010). Per le italiane l'indicatore nel 2013 è pari a 1,29 figli donna, per le cittadine straniere a 2,10.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2017
famiglia e sociale | L'organismo ha durata biennale ed è stato recentemente ricostituito dai Ministro delegato alle politiche della Famiglia, Enrico Costa, e dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2015
Inps | L'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale impegnato nelle attività di welfare.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2015
Economia e Scuola | Il progetto si inserisce nell'offerta formativa alla legalità economica del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2016
Eventi | XXXIII Assemblea dei Comuni Italiani si terrà a Bari dal 12 al 14 ottobre 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2014
La nuova educazione fisica | Due ore di educazione fisica settimanali, un tutor sportivo all'interno della scuola e giochi sportivi in inverno ed a fine anno. Al via la nuova educazione fisica nelle scuole primarie.

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2015
Privacy | Saranno controllati app e siti dedicati ai più piccoli, nell'ambito di una iniziativa assunta a livello globale da Autorità di tutto il mondo.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2015
Internet dei piccoli utenti | Nell'indagine svolta dall'Autorità italiana, in collaborazione con quelle internazionali, è emerso un quadro poco confortante.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2014
RIVOLUZIONE LAVORO | Approvato in Commissione lavoro del Senato un emendamento della Lega che permetterebbe la cessione di giorni di riposo tra colleghi dipendenti a favore di un genitore che ha bisogno di accudire un figlio.

 
 
Condividi la notizia

1 novembre 2014
Corte dei Conti | Per i gravissimi danni riportati da un'alunna con un salto sulla pedana elastica, dopo 26 anni arriva a carico della professoressa un risarcimento milionario a favore del Ministero dell’Istruzione per 3.998.417,50 euro oltre interessi legali.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.