Condividi la notizia

Povertá

Rapporto Caritas su povertà ed esclusione sociale.

Pubblicato il rapporto Caritas 2014 dal titolo "False partenze"

E' stato presentato questa settimana il fondamentale Rapporto Caritas 2014 quale finestra di osservazione "previlegiata" per indagare il fenomeno della povertà in Italia a seguito della esperienza di ascolto e osservazione svolta dalla rete delle Caritas presenti sul territorio nazionale.

Il Rapporto analizza ed approfondisce una serie di problematiche correlate alla povertà ed alla esclusione, le tendenze del fenomeno, i percorsi di presa in carico, i progetti anti crisi economica, le poverta' legate alla separazione dei genitori, i dati sul "prestito della speranza"  il coinvolgimento delle comunità locali per i percorsi di inclusione, la povertà e l'abitare, l'immigrazione e la povertà.

I dati raccolti si riferiscono alla platea delle persone che si sono rivolte ai Centri di Ascolto Caritas, localizzate in tutto il Paese. Su un totale di 2.832 centri il campione ha riguardato un numero di 814 cda, pari a circa il 30% del totale, per un numero di 135.301 persone.

A livello complessivo viene confermata la presenza di una quota maggioritaria di utenti stranieri 61,8% rispetto agli italiani 38,2% questi ultimi però in crescita sostanziale rispetto alle precedenti rilevazioni.

Le più significative problematiche rilevate nello studio, che sono emerse nei colloqui presso i cda della Caritas, hanno caratteristiche eterogenee anche se gran parte si concentrano, per dimensioni, rispetto a bisogni materiali di reddito, lavoro, casa. Quindi, nel corso del 2013 i problemi-bisogni più frequenti degli utenti Caritas, per macro voci, sono stati in particolare: la povertà economica 59,2%, problemi occupazionali 47,3%, problemi abitativi 16,2%, problemi familiari 8,6%, problemi di immigrazione 5,3%, problemi di salute 4,4%, problemi di istruzione 4%, dipendenze 2%, problemi di giustizia 1,7%,  handicap-disabilità 1,5%.

Tra gli italiani l'incidenza della povertà economica correlata ai problemi di mancanza di lavoro evidenzia percentuali di gran lunga più significative rispetto agli altri problemi.

Esiste un modello di presa in carico nei CdA Caritas che si avvia con un percorso di assistenza e accompagnamento che non si traduce con il solo colloquio individuale, ma che si sviluppa con ulteriori passaggi ed interventi di erogazione servizi e prestazioni socio-sanitarie-assistenziali.

Sempre per macrovoci le richieste di intervento ai cda, da parte dell'utenza, sono state percentualmente 34% per beni e servizi materiali, per il 26,8% per coinvolgimenti esterni (professionisti quali avvocati, commercialisti, medici, ovvero istituzioni, comuni regioni enti) 10,7% per sussidi economici, 10,5% per sanità, 8,3% per lavoro, 8,3% per alloggio.

Ciasun utente e' stato destinatario di uno o più interventi di aiuto materiale suddiviso per macrovoci nelle percentuali seguenti: viveri 47,1% vestiario 25,7% mensa 12,5% igiene personale 7% buoni pasto 4,3% biglietti di viaggio 2,1% mobilio 1,3%.

Il Rapporto, nella parte finale, esamina le tendenze degli attuali assetti di welfare evidenziando aspetti critici e proposte di miglioramento. Positivo é il rifinanziamento del Fondo nazionale per l'autosufficienza, come anche l'introduzione  del nuovo Isee, necessario anche per accedere alle prestazioni sociali e assistenziali. Anche il futuro degli aiuti alimentari sostenuto con il programma europeo Fead, inserito nelle politiche di welfare anziché in quelle agrarie, nasconde insidie operative.

Altre criticità sono emerse, infine, per le iniziative di lotta alla povertà ancora in veste sperimentale, quale la nuova Carta Acquisti, non sostenuta da chiare e durature coperture economiche nonche' dalla indeterminatezza normativa, come anche dalla eccessiva sedimentazione delle competenze tra enti concorrenti.

Stefano Olivieri Pennesi

(19 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 luglio 2015
Istat | Nel 2014, 1 milione e 470 mila famiglie (5,7%) è in condizione di povertà assoluta, per un totale di 4 milioni 102 mila persone (6,8%).

 
 
Condividi la notizia

14 luglio 2014
Istat | Pubblicato dall'Istat il comunicato inerente la rilevazione 2013 sulla "povertà in Italia".

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2016
Statistiche | L'Istat diffonde il report sulle stime inerenti la povertà assoluta e relativa dell'anno 2015.

 
 
Condividi la notizia

30 maggio 2014
INFANZIA A RISCHIO | L'allarme di Save the children: 27 milioni di piccoli rischiano l'esclusione sociale. Appello agli europarlamentari: servono politiche contro la povertà educativa

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2016
politiche sociali | Le domande devono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 2 settembre 2016 ed entro le ore 16:00 del 30 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

23 novembre 2014
Emergenza alimentare | Allarme per l'aumento degli indigenti. Intervento extra gettito del Ministero delle Politiche Agricole. A livello europeo stanziati circa 400 milioni di euro fino al 2020.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Politiche sociali | Il Ministero del Lavoro presenta una infrastruttura sociale per contrastare la marginalità estrema.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2017
Consiglio dei ministri | Approvato in esame preliminare un decreto legislativo che introduce, a decorrere dal 1° gennaio 2018, il ReI con un importo che andrà da circa 190 euro mensili fino a quasi 490 euro.

 
 
Condividi la notizia

30 agosto 2017
Assistenza e servizi sociali | Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2016
Ministero del Lavoro | L'obiettivo è assicurare interventi organici e strutturati a favore delle persone senza dimora e con particolari fragilità.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2017
Ministero del Lavoro | È stato firmato il documento che contiene precisi impegni per attuare la legge delega per il contrasto alla povertà.

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2014
Lavoro | Crescono gli italiani che lasciano il Paese alla ricerca di nuove opportunità di lavoro. I dati della Caritas Migrantes disegnano una Nazione dove gli emigranti superano per la prima volta negli anni recenti gli immigrati.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2016
#HomelessZero | Le risorse saranno ripartite tra gli Enti territoriali (Città metropolitane, grandi Comuni e Ambiti territoriali) che presentano una concentrazione del fenomeno particolarmente rilevante. Entro il 15 settembre verra pubblicato il primo avviso.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2017
INPS | In allegato alla circolare n. 86 del 12 maggio sono pubblicati il nuovo modello di domanda ed il modello SIA – com.

 
 
Condividi la notizia

29 ottobre 2014
UNICEF | Pubblicato il Rapporto 2014 Unicef "Figli della recessione". L'Italia al 33esimo posto per aumento della povertà infantile e fenomeno dei neet Italiani più alto dell'Unione Europea.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.