Condividi la notizia

MEF

Quando si paga l'IMU sui terreni agricoli, in affitto o in comodato

La circolare prot.n. 2162 del 3.2.2015 del Dipartimento delle Finanze.

Niente esenzione se il soggetto che concede il terreno in affitto o in comodato a un coltivatore diretto (CD) e imprenditore agricolo professionale (IAP), iscritto nella previdenza agricola, non ha egli stesso la qualifica di CD o IAP, iscritto nella previdenza agricola.
 
Questa in sintesi la risposta al quesito formulato al MEF, Dipartimento delle Finanze che, con circolare prot.n. 2162 del 3.2.2015 ha precisato che in base ai nuovi criteri, l'esenzione si applica a tutti terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, ubicati nei comuni classificati totalmente montani, di cui all'elenco dei comuni italiani predisposto dall'ISTAT con riguardo ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, purché posseduti e condotti dai coltivatori diretti (CD) e dagli imprenditori agricoli professionali (IAP), iscritti nella previdenza agricola, ubicati nei comuni classificati parzialmente montani di cui allo stesso elenco ISTAT.  
 
L'esenzione in parola si applica nel primo caso a tutti i terreni agricoli, indipendentemente dalla qualifica soggettiva del possessore, mentre nel secondo caso è necessario che il possessore sia un CD o uno IAP, iscritto nella previdenza agricola. Pertanto, in questa seconda ipotesi, non rientrano nel perimetro di applicazione dell'esenzione di cui alla lett. b) dell'art. 1 del D. L. n. 4 del 2015, i terreni posseduti da soggetti diversi da CD e IAP, vale a dire posseduti dai cosiddetti rentiers.
 
Tale premessa è indispensabile ai fini dell'esatto inquadramento della disposizione contenuta nel successivo comma 2 dell'art. 1 secondo cui “l'esenzione si applica anche ai terreni di cui al comma 1 lettera b), nel caso di concessione degli stessi in comodato o in affitto a coltivatori diretti e a imprenditori agricoli professionali di cui all'articolo 1 del decreto legislativo n. 99 del 2004, iscritti nella previdenza agricola”.  La norma introduce una deroga al principio secondo cui, ai fini dell'esenzione prevista dalla lett. b), i terreni devono essere posseduti e condotti dallo stesso soggetto che riveste la qualifica di CD o IAP, iscritto nella previdenza agricola  
 
Pertanto, per poter beneficiare dell'esenzione dall'IMU prevista dal comma 2 dell'art. 1 del D. L. n. 4 del 2015 è indispensabile, in base al combinato disposto di cui alla lett. b) e al comma 2 dell'art. 1, che il soggetto che concede il terreno in affitto o in comodato a un CD e IAP, iscritto nella previdenza agricola, abbia egli stesso la qualifica di CD o IAP, iscritto nella previdenza agricola. Ciò in quanto è lo stesso comma 2 dell'art. 1 in parola che, nel precisare che l'esenzione si applica anche “nel caso di concessione” dei terreni di cui alla lett. b),  definisce i limiti entro cui può essere esteso il beneficio fiscale.  
 
E' chiaro, aggiunge il MEF,  che la disposizione fiscale non è suscettibile di intervenire sulle condizioni richieste dalla normativa di settore diretta a stabilire i requisiti per la qualifica di CD o IAP, iscritto nella previdenza agricola, con la conseguenza che, per applicare l'estensione di cui alla lett. b) in commento, è necessario che il concedente possieda e conduca almeno un altro terreno. 
 
Scarica la circolare

La Direzione

(3 febbraio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

7 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Ad oggi niente rinvii. Il pagamento dovrà avvenire entro il 16 dicembre. Esentati i terreni agricoli dei comuni ubicati a 601 metri e oltre, individuati sulla base dell'Elenco comuni italiani dell'ISTAT.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
Senato | Via libera al ddl n.1749 di conversione in legge del decreto-legge 24/2015 n.4 recante misure urgenti in materia di esenzione IMU sui terreni agricoli.

 
 
Condividi la notizia

7 aprile 2015
Finanza Locale | Comunicato del Viminale, Dipartimento Affari Interni e Territoriali, sui criteri di esenzione del versamento dell'IMU sui terreni montani e parzialmente montani.

 
 
Condividi la notizia

25 gennaio 2015
Fiscalità Locale | È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 4 del 24.1.2015 recante "Misure urgenti in materia di esenzione IMU".

 
 
Condividi la notizia

23 gennaio 2015
Ultimo aggiornamento ore 17:20 | Oggi il Consiglio dei Ministri ha approvato su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei Ministri dell'Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone la platea.

 
 
Condividi la notizia

24 dicembre 2014
Giustizia amministrativa | Si dovrà attendere il 21 gennaio 2015 per sapere se i cittadini dovranno pagare l'IMU sui terreni agricoli nel termine fissato del 26 gennaio 2015.

 
 
Condividi la notizia

21 gennaio 2015
Fiscalità locale | Le prime indiscrezioni in attesa del provvedimento.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2015
Senato | La Commissione Finanze ha accolto un emendamento che esclude sanzioni ed interessi nel caso di ritardato versamento dell'imposta se effettuata entro il termine del 31 marzo 2015.

 
 
Condividi la notizia

5 marzo 2015
Giustizia amministrativa | L'Anci Lazio ed i Comuni del Lazio (vedi elenco) impugnano la classificazione ISTAT. Il TAR concede all'ISTAT venti giorni per depositare una dettagliata relazione in risposta alle contestazioni degli Enti Locali.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Fiscalità degli Enti Locali | Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che prevede il rinvio del pagamento.

 
 
Condividi la notizia

21 gennaio 2015
Fiscalità Locale | In questo momento si sta celebrando davanti alla Sezione II del TAR di Roma l'udienza cautelare per ottenere la conferma della sospensione del pagamento previsto per il 26 gennaio p.v.

 
 
Condividi la notizia

23 gennaio 2015
Ultimo aggiornamento ore 14:25 | Depositato un nuovo decreto dal TAR con il quale si chiarisce che non c'è sospensione del provvedimento fino al 4 febbraio p.v.

 
 
Condividi la notizia

24 febbraio 2015
Senato | Disposto rinvio. Alle ore 9:30 di mercoledì 25 febbraio si avvierà l'esame del ddl n. 1749.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2015
Esenzioni | Il provvedimento passa all'esame dell'altro ramo del Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
Fiscalità Enti Locali | Ufficialmente confermato il rinvio al 26 gennaio 2015.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.