Condividi la notizia

Enti territoriali

Enti Locali, in Gazzetta Ufficiale le nuove misure

Pubblicato il decreto legge. Rideterminati gli obiettivi del Patto di Stabilità interno dei comuni. Contributo per 530 milioni di euro nel Fondo compensativo IMU e TASI. Assunzioni del personale in mobilità obbligatoria. Incrementate le risorse per il pagamento dei debiti commerciali.

E’ stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 140 del 19 giugno 2015 il testo del Decreto Legge n. 78/2015, che contiene disposizioni in materia di enti territoriali.

Come avevamo anticipato il 12 giugno scorso sul QPA, sono previste norme che allentano i vincoli consentendo  a Comuni, Province e Città metropolitane margini maggiori per investimenti volti alla cura del territorio e all’erogazione dei servizi.

In particolare, vengono rideterminati gli obiettivi del patto di stabilità interno dei Comuni per gli anni 2015-2018, concedendo agli enti un maggiore contributo di 100 milioni di euro (in termini di spazi finanziari) l’anno.

La sanzione, rappresentata dalla riduzione delle risorse spettanti dal Fondo di solidarietà, si applica in misura pari al 20% dello sforamento, anziché pari al 100%.

Analogamente, per le Province e le Città metropolitane le risorse che vengono erogate dal fondo sperimentale di riequilibrio vengono ridotte del 20%, anziché del 100% dello sforamento, con il limite massimo previsto del 3% delle entrate correnti registrate nell’ultimo consuntivo.

Pagamento  debiti commerciali

Per l’anno 2015 sono incrementate di 2 miliardi di euro le risorse destinate alle Regioni e alle Province autonome per far fronte al pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili maturati alla data del 31 dicembre 2014.

L’importo di 2 miliardi è ulteriormente incrementato dalle eventuali risorse disponibili e non utilizzate per il pagamento dei debiti degli enti del Servizio Sanitario nazionale.

Per il pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili dei Comuni maturati al 31 dicembre 2014, vengono concessi ulteriori 850 milioni. 

Fondo compensazione IMU e TASI

Per il 2015 è attribuito ai Comuni un contributo di 530 milioni di euro. Con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, da adottare entro il 10 luglio 2015, viene stabilita , secondo una metodologia adottata dalla Conferenza Stato-Città e Autonomie Locali, la quota di contributo spettante a ciascun ente, tenendo conto dei gettiti dell’IMU e della TASI del 2014. 

Zone Franche Urbane dell’Emilia Romagna

Nei territorio dell’Emilia Romagna colpiti dall’alluvione del 17 gennaio 2014 e nei Comuni colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012 viene istituita la zona franca che beneficia di consistenti agevolazioni fiscali.

Possono beneficiare di tali agevolazioni le imprese localizzate all’interno della zona franca che rientrano nella definizione di ‘microimprese’ e hanno avuto un reddito lordo 2014 inferiore a 80.000 euro e un numero di addetti non superiore a 5 unità.

Le agevolazioni per questi soggetti consistono nell’esenzione dalle imposte sui redditi (fino a 100.000 euro di reddito) e dall’IRAP (fino a 300.000 euro) delle attività prodotte nelle ZFU (zone franche urbane) e dall’IMU per gli immobili siti nella zona franca. Le agevolazioni sono concesse per i periodi di imposta 2015 e 2016.

Clausola di salvaguardia

Nel decreto viene introdotta una norma che evita nel 2015 l’aumento dell’accisa sulla benzina previsto dalla legge di stabilità in caso di mancata autorizzazione da parte della Ue del meccanismo del reverse charge dell’Iva nel settore della grande distribuzione.

Per quanto riguarda il personale, l'articolo 4 del decreto dispone che i Comuni potranno assumere il personale collocato in mobilità obbligatoria dalle Province, anche se non hanno rispettato il Patto di stabilità e i tempi medi dei pagamenti.

Il provvedimento in esame prevede, altresì, che il personale delle province che alla data del 31 dicembre 2014 si trova in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione, e' trasferito, previo consenso dell'interessato, presso l'amministrazione dove presta servizio, a condizione che ci sia capienza nella dotazione organica e nei limiti delle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente e comunque ove risulti garantita la sostenibilita' finanziaria a regime della relativa spesa.

Da evidenziare, nell'art. 5, il trasferimento dei lavoratori della polizia provinciale ai Comuni. In particolare, si prevede che il personale appartenente ai Corpi ed ai servizi di polizia provinciale di cui all'articolo 12 della legge 7 marzo 1986, n. 65, transiti nei ruoli degli enti locali per lo svolgimento delle funzioni di polizia municipale, anche in deroga ai vincoli di spesa del personale e delle assunzioni.

Per avere maggiori informazioni: vai al Testo del D.L.n. 78/2015

Moreno Morando

(20 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 gennaio 2015
Fiscalità Enti Locali | In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, la Ragioneria Generale dello Stato ha diffuso il decreto MEF sulla riduzione degli obiettivi del patto di stabilità interno per l'anno 2014 dei comuni.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Consiglio dei Ministri | Il testo contiene provvedimenti sul Patto di stabilità interno, il pagamento dei debiti commerciali ed altre misure urgenti.

 
 
Condividi la notizia

26 maggio 2015
Ragioneria Generale dello Stato | Il Dipartimento della RGS ha comunicato che sono in linea sul sito web appositamente previsto tutte le informazioni relative.

 
 
Condividi la notizia

16 marzo 2015
Ragioneria Generale dello Stato | L'omessa trasmissione comporta, a prescindere dal rispetto o meno del patto di stabilità interno, il divieto di assunzione di personale.

 
 
Condividi la notizia

19 agosto 2015
Ragioneria Generale dello Stato | Firmato il DPCM che individua le Province e le Città Metropolitane escluse dal saldo finanziario.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2015
MEF | Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 22 del 28 gennaio 2015 il decreto del MEF del 15.1.2015.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Enti locali | La Ragioneria Generale dello Stato ha chiarito la procedura da seguire per chi non l'ha rispettato. Scadenza fissata per il 31 luglio prossimo.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2015
Ragioneria Generale dello Stato | Il Dipartimento comunica di aver aggiornato il prospetto dei comuni che hanno richiesto o ceduto spazi finanziari con il patto orizzontale nazionale del 2015.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | È stato pubblicato il decreto con cui viene ridotto l'obiettivo per complessivi 8.572.260 euro. Nell'articolo l'elenco delle Province con la ripartizione delle risorse.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pareggio di bilancio | La Ragioneria Generale dello Stato ha pubblicato il modello 3OB/2015.

 
 
Condividi la notizia

31 maggio 2015
Contratti pubblici | Il Consiglio di Stato si allinea alla giurisprudenza comunitaria.

 
 
Condividi la notizia

26 gennaio 2016
Ragioneria generale dello Stato | Disponibile il decreto sul riparto degli spazi finanziati tra i comuni per i pagamenti sostenuti, con risorse proprie in cofinanziamento.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Chiesa | Mentre mons. Galantino e il Papa fanno costanti appelli alla povertà nella Chiesa, sono migliaia gli enti, scuole e ospedali compresi a godere delle esenzioni governative da IMU e TASI.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Fisco | Ultimo giorno per trasmettere le aliquote ma non tutti i Comuni hanno deliberato. Cgia, la Tasi sarà più “leggera” dell’Imu in molti capoluoghi: in testa Siena con 374 euro

 
 
Condividi la notizia

24 giugno 2015
#italiasicura | I comuni interessati devono compilare il modulo e trasmetterlo alla Presidenza del Consiglio entro il 30 giugno 2015.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.