Condividi la notizia

A.N.AC.

Cantone: obbligatorio l'aggiornamento del piano triennale per la prevenzione della corruzione

L'Autorità precisa che l'obbligo di adottare un PTPC, con validità 2015-2017, vale per tutti i soggetti che non vi abbiano ancora provveduto.

Con un comunicato del Presidente Cantone, pubblicato sul sito istituzionale, l’Autorità Anazionale Anticorruzione ritiene opportuno fornire indicazioni in merito all’obbligo di aggiornamento annuale del Piano triennale per la prevenzione  della corruzione (P.T.P.C.) da parte di tutti i soggetti tenuti alla relativa  adozione.

L’art. 1, comma 8, della l. 6 novembre 2012, n. 190, stabilisce  che: «l’organo di indirizzo politico, su proposta del responsabile individuato  ai sensi del comma 7, entro il 31 gennaio di ogni anno, adotta il piano  triennale di prevenzione della corruzione».

In merito, il Piano Nazionale  Anticorruzione specifica che l’organo di indirizzo politico deve adottare il  P.T.P.C. prendendo a riferimento il triennio successivo a scorrimento.

Cantone sottolinea che la  sussistenza dell’obbligo in parola discende dalla stessa natura del  P.T.P.C. che, in quanto atto programmatorio, non costituisce un insieme  astratto di previsioni e misure, ma tende alla loro concreta attuazione in modo  coordinato rispetto al contenuto di tutti gli altri strumenti di programmazione  presenti nell’amministrazione e, innanzi tutto, rispetto al Piano della  Performance (P.P.), col quale deve essere realizzato un collegamento effettivo  e puntuale.

Si tratta, in sintesi, di uno strumento dinamico, che si evolve con  l’evolversi della struttura amministrativa cui pertiene, in relazione al  progredire della strategia di prevenzione.

Le amministrazioni e gli altri soggetti tenuti, hanno  adottato, sulla base del PNA del 2013, un primo piano 2014-2016 entro il 31  gennaio 2014 e molti di essi hanno aggiornato il PTPC adottando un nuovo piano con validità 2015-2017.

L’Autorità precisa che questo obbligo di aggiornamento, cioè di adozione di un  PTPC con validità 2015-2017, vale per tutti i soggetti che non vi abbiano  ancora provveduto.

Tale piano tiene conto degli indirizzi contenuti nel PNA del  2013, ma anche delle specifiche situazioni di contesto esterno e interno nelle  quali l’amministrazione si trova ad operare.

Così, a mero titolo  esemplificativo, l’A.N.AC. rammenta che, di anno in anno, il P.T.P.C. deve contenere:

-le schede di programmazione delle misure di prevenzione utili a ridurre la  probabilità che il rischio si verifichi, in riferimento a ciascuna area di  rischio, con indicazione per ciascuna misura degli obiettivi, della tempistica,  dei responsabili, degli indicatori e delle modalità di verifica dell’attuazione;  

-deve individuare le priorità di trattamento;

-deve dar conto degli esiti di  verifiche e controlli effettuati (in particolare in relazione alle cause di  inconferibilità e incompatibilità degli incarichi, alla formazione di  commissioni, alla assegnazione di uffici, allo stato di applicazione del Codice  di comportamento);

-deve quantificare le ore/giornate dedicate alla formazione  in tema di anticorruzione, nonché indicare il numero di incarichi e aree  oggetto di rotazione  (per dirigenti e  funzionari aree a rischio).

L’attività  di monitoraggio e di controllo sullo stato di attuazione delle misure di  prevenzione previste dal P.T.P.C., è, dunque, strumento strategico per la  concreta realizzazione di quanto previsto dalla legge n. 190/2012 e, come tale,  contenuto informativo fondamentale del Piano.

Quanto al PTPC da approvarsi entro il 31 gennaio 2016, con  validità 2016-2018, le amministrazioni si dovranno attenere ai nuovi indirizzi  del PNA 2015, che l’Autorità approverà entro il mese di ottobre del corrente  anno.

Posta la sussistenza dell’obbligo di aggiornamento, occorre  ulteriormente precisare che la mancata adozione del PTPC 2015-2017 è  sanzionabile ai sensi dell’art. 19, co. 5, dl. 24 giugno 2014, n. 90, convertito,  con modificazioni, dalla l. 11 agosto 2014, n. 114.

Per saperne di più: vai al testo integrale del comunicato

Fonte: A.N.AC.

Moreno Morando

(13 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Istituto italo latino americano | Il Presidente dell'autorità nazionale anticorruzione ha visitato la sede, incontrando numerosi diplomatici e presentando le attività e le funzioni dell'ANAC.

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2015
Polizia di Stato | Ogni Squadra Mobile avrà la sua sezione Anticorruzione, per questo sarà avviato un corso specifico. Docente d'eccezione il presidente A.N.AC. Raffaele Cantone.

 
 
Condividi la notizia

17 marzo 2016
Anticorruzione | Anche il Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, interviene nel corso dei lavori.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2017
Legalità | Il documento sottoscritto dal capo della Polizia Franco Gabrielli e dal presidente dell'ANAC Raffaele Cantone rafforza la collaborazione interistituzionale.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
ANAC | Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha inviato il 12 gennaio 2015 una lettera al dott. Stefano Lulli, segretario del sindacato Ospol, in merito alla rotazione territoriale degli agenti della Polizia di Roma Capitale.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
Riforme | A proporlo è il presidente Raffaele Cantone durante un'audizione in commissione ambiente della Camera dei Deputati.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2015
Ministero della Salute | Il Ministro Beatrice Lorenzin si aspetta molto da questa iniziativa, per portare a termine la missione che si sono date Agenas, Anac e Dicastero”.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2015
Trasparenza | Con una nota del 25 maggio 2015, il Presidente dell'Anac Raffaele Cantone ha sottolineato che sarà avviata la procedura prevista dal d.lgs.n.33/2013.

 
 
Condividi la notizia

2 novembre 2015
A.N.AC. | L'Autorità ha voluto imprimere una decisa svolta nella direzione del miglioramento della qualità dei PNA delle amministrazioni pubbliche.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2016
Servizio Sanitario Nazionale | Il personale ispettivo inserito nel Registro avrà il compito di collaborare e coadiuvare il personale ispettivo dell’ANAC nelle attività di verifica e monitoraggio dello stato di attuazione ed implementazione delle misure di trasparenza e anticorruzione.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2015
A.N.AC. | Il Presidente dell'Autorità Raffaele Cantone ha fornito indicazioni operative sugli adempimenti ex art. 33, comma 3-bis, D. Lgs. n. 163/2006 e modifiche successive.

 
 
Condividi la notizia

5 dicembre 2015
A.N.AC. | La Nota del Presidente dell'Autorità, in particolare, riguarda le società e gli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici economici.

 
 
Condividi la notizia

17 marzo 2017
Nuova Agenzia anticorruzione a Parigi | Anche la Francia potrà contare sull'attività di un'agenzia nazionale anticorruzione sul modello dell'ANAC italiana.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.