Condividi la notizia

Istituto italo latino americano

Visita del Presidente dell'A.N.A.C. Raffaele Cantone

Il Presidente dell'autorità nazionale anticorruzione ha visitato la sede, incontrando numerosi diplomatici e presentando le attività e le funzioni dell'ANAC.

Il 22 ottobre 2015, il presidente dell'autorità nazionale anticorruzione, il magistrato Raffaele Cantone, ha svolto una visita istituzionale presso l'Istituto Italo latino americano con sede in Roma.

L'Istituto costituisce un'organizzazione internazionale (l'unica a carattere continentale oltre l'unione europea alla quale l'Italia aderisce) molto attiva nei settori del capacity building e del law enforcement in tutti i paesi latinoamericani.

Il presidente Anac è stato ricevuto dal presidente dell'Istituto, ambasciatore del Guatemala, sua eccellenza Stephanie Hochsetter Skinner Klee e dal segretario generale IILA, Ambasciatore Giorgio Malfatti di Monte Tretto. Per il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale erano presenti, tra gli altri, il vice segretario generale Ministro plen. Bernardini ed il direttore centrale Americhe Ministro plen. Bertolini.

Il Presidente Cantone, accompagnato dal consigliere diplomatico min. Plen. Luigi Vignali, ha presentato l'istituzione da lui diretta illustrando la mission di detto organismo istituzionale, di assoluto rilievo, nelle politiche anticorruzione del nostro Paese.

La funzione dell'autorità nazionale anticorruzione si manifesta molto diversa da quelle giurisdizionali, pure cruciali nel contrasto ai fenomeni corruttivi.

L'autorità nazionale anticorruzione e' nata nel 2012 grazie all'adesione italiana alla convenzione Onu e del Consiglio d'Europa sulla spinta della necessità di affrontare il fenomeno della corruzione non solo sotto il profilo repressivo ma anche e soprattutto sul piano preventivo.

Anac opera soprattutto in quattro ambiti.

Innanzitutto agisce per la creazione, all'interno della pubblica amministrazione, di reti impeditive della corruzione: ogni pubblica amministrazione deve dotarsi di un piano basato sull'analisi di rischio ed individuare un responsabile anticorruzione.

L'Autorità nazionale vigila nei confronti delle pubbliche amministrazioni e verifica l'esistenza del piano, la sua efficacia, il suo funzionamento.

Il secondo ambito e' quello della trasparenza che costituisce un vero antidoto alla corruzione e consente la possibilità di un controllo civico di tutti i procedimenti, soprattutto di quelli più sensibili.

Si tratta di un meccanismo innovativo di amministrazione trasparente con pubblicazione di dati sensibili quali gli estremi degli organi e delle attività, il nominativo del responsabile, il curriculum, e gli asset disclosure.

E' un sistema più avanzato di quello anglosassone che prevede la trasparenza a richiesta da parte dei cittadini: si applica a tutti gli enti pubblici anche economici ed anche in ordine alla trasparenza l'autorità nazionale anticorruzione vigila per verificare quali atti siano stati resi pubblici.

L'autorità ha il potere di ordinare alle pubbliche amministrazioni di pubblicare atti che non siano stati resi conoscibili.

La terza area di operatività e' quella che mira a preservare la probità dei funzionari per evitare conflitti di interesse per le persone politicamente esposte: si richiedono pertanto accanto ai requisiti morali, parametri ed elementi volti ad evitare commistioni di qualsivoglia natura, contemplandosi l'inconferibilita' e l'incompatibilità per gli incarichi.

Quarto ed ultimo ambito di attività dell'autorità nazionale anticorruzione e' quello del controllo degli appalti pubblici, anche mediante la Guardia di Finanza.

Accanto ai poteri generici, sono stati previsti poteri speciali per eventi speciali come ad esempio per l' esposizione universale di Milano del 2015.

Le linee guida applicate in occasione di Expo sono state condivise con l'OCSE e vengono considerate buona prassi a livello internazionale. Stesso meccanismo operativo e' previsto per il giubileo della misericordia.

Alla manifestazione hanno partecipato diplomatici di Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Cile, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Italia, Messico, Nicaragua, Panama, Perù, Repubblica dominicana, Uruguay e Venezuela.

Giovanni Tartaglia Polcini

(27 ottobre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 marzo 2016
Anticorruzione | Anche il Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, interviene nel corso dei lavori.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2017
Legalità | Il documento sottoscritto dal capo della Polizia Franco Gabrielli e dal presidente dell'ANAC Raffaele Cantone rafforza la collaborazione interistituzionale.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
Riforme | A proporlo è il presidente Raffaele Cantone durante un'audizione in commissione ambiente della Camera dei Deputati.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Appalti Pubblici | Cantone e Pitruzzella hanno sottoscritto un Protocollo d'Intesa sulle attività di contrasto alla corruzione e sui nuovi criteri per l’attribuzione del rating di legalità alle imprese.

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2014
Lotta alla Corruzione | Il Presidente dell'Autorita' ha invitato Confindustria a combattere la corruzione come e' stato fatto nel Sud contro la mafia

 
 
Condividi la notizia

27 maggio 2015
A.N.AC. | Per il Presidente dell'Autorità si tratta di un'occasione imperdibile per avviare un significativo confronto sul tema in esame.

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2015
A.N.AC. | L'Autorità precisa che l'obbligo di adottare un PTPC, con validità 2015-2017, vale per tutti i soggetti che non vi abbiano ancora provveduto.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2015
Anac | Dal 10 maggio scatteranno i controlli su Ipab e Asp sull'osservanza delle regole in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione.

 
 
Condividi la notizia

14 giugno 2017
Anticorruzione | Individuate le priorità di intervento e i mezzi attraverso i quali perseguire la prevenzione della corruzione.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2015
Trasparenza | Con una nota del 25 maggio 2015, il Presidente dell'Anac Raffaele Cantone ha sottolineato che sarà avviata la procedura prevista dal d.lgs.n.33/2013.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2015
A.N.AC. | Il Presidente dell'Autorità Raffaele Cantone ha fornito indicazioni operative sugli adempimenti ex art. 33, comma 3-bis, D. Lgs. n. 163/2006 e modifiche successive.

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2015
Polizia di Stato | Ogni Squadra Mobile avrà la sua sezione Anticorruzione, per questo sarà avviato un corso specifico. Docente d'eccezione il presidente A.N.AC. Raffaele Cantone.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
ANAC | Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha inviato il 12 gennaio 2015 una lettera al dott. Stefano Lulli, segretario del sindacato Ospol, in merito alla rotazione territoriale degli agenti della Polizia di Roma Capitale.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.