Condividi la notizia

Antitrust

Acea, Edison, Eni, Enel Energia e Servizio Elettrico: sanzioni per oltre 14 milioni di euro per pratiche aggressive

I provvedimenti dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a seguito delle numerose segnalazioni di singoli consumatori e di associazioni.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato rende noto attraverso il portale istitusionale di aver sanzionato, a seguito della coclusione di quattro procedimenti, Acea, Edison, Eni, Enel Energia ed Enel Servizio Elettrico per complessivi 14milioni e 530.000 euro.

L'istruttoria è stata avviata dall’Antitrust a luglio 2015 sulla base di numerose segnalazioni di singoli consumatori e diverse associazioni di consumatori.

I provvedimenti riguardano i meccanismi di fatturazione e le ripetute richieste di pagamento per bollette non corrispondenti a consumi effettivi, nonché gli ostacoli frapposti alla restituzione dei rimborsi. 

Nel corso del procedimento, l’Aeegsi (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico) ha reso un articolato parere, nell’ambito della collaborazione prevista dal Protocollo di intesa tra le due Autorità, che ha permesso all’Antitrust di individuare e accertare distinte pratiche aggressive.

Nelle attività ispettive, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato s’è avvalsa anche della collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

A conclusione della sua istruttoria, l’Agcm ha accertato che le cinque società hanno posto in essere una prima pratica commerciale aggressiva: e cioè una gestione inadeguata delle istanze e delle comunicazioni di clienti finali che lamentavano la fatturazione di consumi di elettricità o di gas naturale divergenti da quelli effettivi.

Questa era dovuta a deficienze del processo di fatturazione, a malfunzionamenti dei sistemi informatici e alla mancata sospensione delle attività di riscossione (sollecito, messa in mora e distacco, talvolta senza preavviso) nell’attesa di una risposta chiara, puntuale ed esaustiva. Nel caso di conguagli di elevato importo, inoltre, le imprese non avevano adottato misure per attenuare l’impatto della bolletta, senza informare adeguatamente gli utenti sulla possibilità di rateizzare né sui termini di pagamento più lunghi. 

Secondo l’Antitrust, tali comportamenti hanno violato il diritto del cliente a ricevere un’adeguata ed effettiva assistenza e verifica dei propri consumi, prima di procedere al pagamento delle fatture contestate e, pertanto, costituiscono pratiche commerciali aggressive. Ciò in quanto l’incombente minaccia dell’avvio o della prosecuzione delle procedure di riscossione costituisce, a parere dell’Autorità, un indebito condizionamento delle scelte del consumatore in merito al pagamento dei consumi non verificati e alla presentazione delle istanze e delle comunicazioni.

Una seconda pratica scorretta, accertata dall’istruttoria, riguarda la mancata o ritardata restituzione di importi dovuti a vario titolo ai clienti finali.

L’Autorità ha ritenuto, infatti, che le modalità informative e procedurali adottate dai cinque operatori non hanno permesso ai consumatori di ricevere pienamente e tempestivamente quanto versato in eccesso per la fornitura di energia elettrica o di gas

Per le due società del gruppo Enel, infine, è stata accertata una terza pratica scorretta: questa consisteva nell’addebito degli interessi di mora per tardivo pagamento, anche in caso di bollette recapitate in ritardo o non recapitate e in presenza di un reclamo in tal senso.

In considerazione delle specificità di ciascuna condotta e della dimensione dei fenomeni riscontrati, l’Antitrust ha irrogato rispettivamente le seguenti sanzioni:

- Acea: 3.600.000 euro
- Edison: 1.725.000 euro 
- Eni: 3.600.000 euro a Eni
- Enel Energia: 2.985.000 euro
- Enel Servizio Elettrico: 2.620.000 euro

Nel corso dei procedimenti, gli operatori hanno proposto modifiche alle procedure utilizzate finora nella gestione delle istanze e dei reclami da parte dei consumatori e anche per migliorare i processi di fatturazione. In considerazione di questi elementi, le sanzioni sono state ridotte in misura proporzionale al grado di rilevanza ed effettiva implementazione di tali innovazioni.

Testo dei provvedimenti:

Fonte: Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, comunicato del 13 giugno 2016

Paolo Romani

(14 giugno 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 agosto 2014
Privatizzazioni | Dopo lo stop di Poste Italiane e il flop di Fincantieri, dopo la perdita delle commesse indiane per Finmeccanica, il governo punta su Enel ed Eni. Obiettivo: 5 miliardi di euro entro fine 2014.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2015
Antitrust | Verranno verificate eventuali condotte abusive del gruppo Enel nel settore dei servizi di monitoraggio dei consumi elettrici (c.d. smart metering).

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2015
Concorrenza e mercato | A fronte di numerosi reclami e segnalazioni, l’indagine è volta ad accertare eventuali violazioni del Codice del Consumo. Ispezioni a Roma e Milano.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2014
Autorità per l'Energia | Chiuso il procedimento sanzionatorio. ENI s'impegna a pagare un'indennità ai clienti che hanno subito o che subiranno entro il 31.12.2014 disservizi. Garantita anche la dilazione automatica e la rateizzazione senza interessi delle somme fatturate.

 
 
Condividi la notizia

29 dicembre 2015
Consumi | Elettricità -1,2%, gas -3,3%. Sull'anno risparmi per quasi 60 euro.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2016
Consumatori | Le novità nel comunicato dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Consiglio di Stato | Il CdS da ragione all’Autorità energia. Respinto il ricorso sulle modalità di aggiornamento del costo evitato di combustibile. Sulle bollette risparmio di 150 milioni.

 
 
Condividi la notizia

23 giugno 2014
Consiglio di Stato | La ex Chimica Bianchi, stabilimento del Gruppo Montedison, inquina la falda acquifera. Il Comune di Rho interviene per la messa in sicurezza e si rivarrà sulla Edison delle spese sostenute per il risanamento dell'area contaminata.

 
 
Condividi la notizia

10 aprile 2015
Giustizia amministrativa | Il mancato rispetto degli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse definitivamente accertato impedisce la partecipazione alla procedura d'appalto.

 
 
Condividi la notizia

19 marzo 2016
Consumatori | Bloccati dall'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato 6 operatori che spacciavano per autentici prodotti di varia natura.

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2016
Consiglio dei Ministri | Risarcimento integrale per le case e gli edifici, prestito d'onore per il riavvio delle attività, cassa integrazione in deroga per i lavoratori, rinvio di imposte e tasse, rilancio agricoltura.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2014
Inchieste | La procura di Milano ha disposto assieme alla Corte di Londra il sequestro di 190 milioni di euro che si ipotizzano essere parte di una tangente pagata dai vertici di Eni per l'acquisto di una concessione petrolifera in Nigeria.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Garante della privacy | Gli operatori potranno negare il contratto a chi ha debiti scoperti. L'obiettivo è contrastare un fenomeno che con la crisi è in forte aumento: il turismo telefonico. Utenti che cambiano operatore lasciando bollette insolute.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
CGIA di Mestre | Tra imposte, tributi, contributi e tasse, i contribuenti italiani nel 2013 hanno lavorato 158 giorni per onorare il fisco. Eguagliato il record storico del 2012. Peggio di noi solo francesi con 174 giorni, belgi con 172 e finlandesi con 161.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2015
Consiglio dei Ministri | Obiettivo stimolare la crescita economica frenata dalla scarsa concorrenza nel settore dei servizi. In sintesi il contenuto del provvedimento.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.