Condividi la notizia

Consiglio dei Ministri

Banca dati del DNA: via libera al Regolamento istitutivo

Approvato in esame definitivo il Decreto del Presidente della Repubblica che stabilisce le modalità di funzionamento e di organizzazione.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Matteo Renzi e dei Ministri della giustizia Andrea Orlando, dell’interno Angelino Alfano, della salute Beatrice Lorenzin e del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, ha approvato in data 25.3.2016, in esame definitivo, un decreto del Presidente della Repubblica concernente il regolamento che disciplina l’istituzione, le modalità di funzionamento e di organizzazione della Banca dati del DNA e del Laboratorio centrale per la banca dati nazionale del DNA, di cui all’art. 5 L. 30 giugno 2009, n. 85.

Il regolamento disciplina inoltre lo scambio dei dati sul DNA per le finalità di cooperazione transfrontaliera di cui alle decisioni del Consiglio dell’Unione europea n. 2008/615/GAI e n. 2008/616/GAI del 23 giugno 2008, riguardanti il potenziamento della cooperazione transfrontaliera soprattutto nella lotta al terrorismo e alla criminalità transfrontaliera e per finalità di collaborazione internazionale di polizia ai sensi dell’art. 12 L. 85/2009.

La Banca dati del DNA si occuperà di facilitare le attività di identificazione delle persone scomparse, mediante acquisizione di elementi informativi della persona scomparsa allo scopo di ottenere il profilo del DNA e di effettuare i conseguenti confronti. Sarà collocata presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’interno, mentre il Laboratorio centrale sarà presso il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria – Direzione generale dei detenuti e del trattamento, del Ministero della giustizia.

Il Regolamento stabilisce le tecniche e modalità di acquisizione dei campioni biologici, di gestione e tipizzazione dei profili del DNA, nonché di alimentazione della Banca dati, di trattamento e di accesso per via informatica e telematica ai dati raccolti nella Banca dati e nel Laboratorio centrale.

Vengono previste disposizioni per la consultazione della Banca dati per finalità di cooperazione transfrontaliera, che regolamentano lo scambio di informazioni e la protezione dei dati personali trasmessi o ricevuti, attraverso l’individuazione della finalità del trattamento dei dati e la previsione di verifiche in ordine alla qualità degli stessi e alla liceità del relativo trattamento.

Il provvedimento disciplina poi le tecniche e modalità di analisi dei campioni biologici e dei profili di DNA estratti, e stabilisce i tempi di conservazione dei campioni biologici e dei profili del DNA estratti. Individua inoltre le attribuzioni dei responsabili della Banca dati e del Laboratorio centrale e le attività del Comitato Nazionale per la biosicurezza, le biotecnologie e le scienze della vita, al fine di garantire che siano osservati i criteri e le norme tecniche per il funzionamento del Laboratorio centrale e dei laboratori che lo alimentano. 

La cancellazione dei profili del DNA e la distruzione dei campioni biologici è prevista nei seguenti casi: a seguito di assoluzione con sentenza definitiva perché il fatto non sussiste, perché l’imputato non lo ha commesso, perché il fatto non costituisce reato; a seguito di identificazione di cadavere o di resti cadaverici, e del ritrovamento di persona scomparsa; quando le operazioni di prelievo sono state compiute in violazione delle disposizioni previste dall’art. 9 L. 85/2009 in tema di prelievo di campione biologico e tipizzazione del profilo del DNA; decorsi i termini stabiliti dall’art. 25 del Regolamento sui tempi di conservazione dei profili del DNA.

Sullo schema di provvedimento è stato acquisito il parere favorevole del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita (CNBBSV) ed il parere favorevole con osservazioni del Garante per la protezione dei dati personali. Sono stati inoltre acquisiti i pareri favorevoli con osservazioni e condizioni del Consiglio di Stato e delle Competenti Commissioni parlamentari della Camera dei Deputati e del Senato, che sono stati accolti quasi integralmente nel testo del regolamento

Fonte: Comunicato Stampa del Consiglio dei Ministri n. 109 del 25 Marzo 2016

La Direzione

(28 marzo 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

6 luglio 2015
Attività di Governo | L'Esecutivo ha approvato, in via preliminare, anche un regolamento sulla banca dati nazionale del DNA e un d.lgs. sui collegi elettorali.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2015
Gazzetta Ufficiale | Il Provvedimento conclude la prima fase del progetto sulla "dematerializzazione", cui seguirà il passaggio all'attestato "dinamico".

 
 
Condividi la notizia

8 gennaio 2015
PCM | In Gazzetta Ufficiale il Regolamento che entrerà in vigore il 22 gennaio 2015 sulle modalita' di autenticazione, autorizzazione e di registrazione degli accessi.

 
 
Condividi la notizia

8 aprile 2016
Economia e Finanza | Dopo il passaggio parlamentare, il Programma di Stabilità e il PNR saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea entro il 30 aprile.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2014
Edilizia | Il prossimo Consiglio dei Ministri dovrebbe dare il via libera ad un "regolamento edilizio tipo", che sara' introdotto con un decreto ministeriale

 
 
Condividi la notizia

16 marzo 2015
Ministero del Lavoro | Entra in vigore il 25 marzo il Regolamento sulle modalità attuative del "Casellario di Assistenza".

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2016
Semplificazione | Sì del Consiglio dei Ministri. Nuovi compiti al Dipartimento della Funzione Pubblica. Linee guida per semplificare gli aspetti procedurali e documentali. Elenco Nazionale degli OIV.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
Disposizioni urgenti | Le misure per il rimborso degli investitori nelle quattro banche poste in risoluzione. Le misure a sostegno delle imprese e di accelerazione delle attività di recupero creditI.

 
 
Condividi la notizia

26 maggio 2015
Vigilanza sulle assicurazioni | Emanato il Regolamento che disciplina la banca dati attestati di rischio, che conclude la prima fase del progetto sulla "dematerializzazione".

 
 
Condividi la notizia

28 agosto 2014
Scuola | Si parla di "rischio ingolfamento", essendoci gia' la Giustizia e lo "sblocca Italia" all'ordine del giorno. Piu' probabile che ci siano problemi di copertura

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2016
Riforma | Le novità in sintesi. Si passa dagli oltre 2.000 articoli del vecchio codice a poco più di 200. Rafforzato il ruolo dell'ANAC. Introdotta la revoca per motivi di pubblica utilità e il Documento di gara unico europeo. Trasparenza e dematerializzazione. Modifiche al contenzioso amministrativo.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Governo | L'esecutivo convocato per lunedi' 30 giugno dovra' affrontare varie questioni, ma nell'elenco diramato dalla Presidenza del Consiglio non si fa cenno alla questione piu' delicata, sulla quale ha lavorato a lungo il ministro Orlando

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2016
Governo | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Fiscalità degli Enti Locali | Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che prevede il rinvio del pagamento.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2016
Jobs act | Il Consiglio dei Ministri approva in via preliminare alcune modifiche al d.lgs. n. 81/2015.

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.