Condividi la notizia

Reati contro la P.A.

Incarichi nella P.A.: quando con le dimissioni non si evitano gli arresti domiciliari

La pericolosità sociale. I presupposti per l'applicazione delle misure cautelari personali nella sentenza della Corte di Cassazione n. 3&224 del 14.9.2016.

"Nei reati contro la P.A., il giudizio di prognosi sfavorevole sulla pericolosità sociale dell'incolpato non è di per sè impedito dalla circostanza che l'indagato abbia dismesso la carica o esaurito l'ufficio nell'esercizio del quale aveva realizzato la condotta addebitata, purché il giudice fornisca adeguata e logica motivazione sulle circostanze di fatto che rendono probabile che l'agente, pur in una diversa posizione soggettiva, possa continuare a porre in essere condotte antigiuridiche aventi lo stesso rilievo ed offensive della stessa categoria di beni e valori di appartenenza del reato commesso".
 
È questo il principio sancito dalla Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 38224 pubblicata il 14.9.2016 (Pres.: Carcano - udienza: 21.7.2016) con la quale è stata confermata l'ordinanza del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale che ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari all'imputata nel momento in cui aveva definitivamente dismesso sia la carica di sindaco - nell'esercizio della quale essa avrebbe posto in essere le condotte a lei contestate di concussione, peculato, induzione indebita a dare o promettere utilità e corruzione propria - che quella di consigliere comunale, mentre nell'esercizio della sua attività di dipendente della ASP non si era mai occupata del controllo delle estrazioni petrolifere cui si riferiscono le imputazioni. 
 
In applicazione dei consolidati principi giurisprudenziali la Suprema Corte ha ritenuto immune da vizi l'ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari in quanto fornisce una motivazione del tutto adeguata circa i concreti elementi quali la dimostrata esistenza di una congerie di rapporti personali e politici della ricorrente con una pluralità di esponenti istituzionali e delle imprese costruita mediante l'elargizione di favori illeciti e nella permanenza delle logiche clientelari e affaristiche che hanno caratterizzato la consumazione dei numerosi delitti ascritti.
 
Sul pericolo di inquinamento probatorio, la Suprema Corte, inoltre, precisa nella sentenza che anche una consolidata rete di rapporti negli ambiti politico-istituzionali può dar luogo al pericolo d'inquinamento probatorio laddove, come nel caso di specie, tale rischio emerga, sulla base di precisi elementi indiziari, dalla personalità dell'Imputata e dalla dimostrata capacità di condizionamento di persone a lei legate da perduranti interessi politici ed economici può essere utilizzata per concordare versioni di comodo da offrire agli investigatori, ovvero di occultare o far occultare tracce documentali rilevanti nel processo.
 

La Direzione

(19 settembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 maggio 2015
Parlamento | Approvata definitivamente la norma che inasprisce le pene per alcuni reati contro la P.A. e reintroduce il reato di falso in bilancio.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2014
Anticorruzione | Nelle condanne per reati contro la P.A. la sospensione condizionale della pena non produce effetti sull'applicazione dell'art. 3 d.lgs n. 39/2013.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2014
Delitto di Cogne | La psicoterapia non è incompatibile con il carcere e la misura speciale concessa alle madri di bambini di 10 anni non si applicherebbe alla Franzoni, il secondo figlio ha già 11 anni.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Contrasto all'illegalità | Scoperti reati contro la P.A. per più di 6 miliardi di euro, riscontrate irregolarità su un terzo degli appalti pubblici esaminati. Scovati circa 8500 evasori totali.

 
 
Condividi la notizia

16 aprile 2015
Corte di Cassazione | Niente arresti domiciliari per la presunzione di inaffidabilità. I principi della II Sezione Penale nella sentenza del 12.4.2015, n. 14111.

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2015
Anticorruzione | Nulli i contratti adottati in violazione del d.lgs. n. 39/2013. Blocco per tre mesi degli incarichi.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2014
Corte dei Conti | Nessuna sanzione per omessa pubblicazione sul sito web di incarichi conferiti se non viene provato il danno alla P.A.

 
 
Condividi la notizia

7 marzo 2016
Lavoro | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce la nuova procedura telematica operativa dal 12 marzo.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Repliche istituzionali | Ipotesi infondate quelle pubblicate sulla stampa di dimissioni di dirigenti dal MEF.

 
 
Condividi la notizia

12 gennaio 2016
Ministero del Lavoro | In Gazzetta Ufficiale il decreto che definisce i dati, le regole tecniche di compilazione del modulo e la sua trasmissione al datore di lavoro e alla Direzione territoriale del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Ministero del Lavoro | A partire dal 12 marzo la nuova procedura dovrà essere effettuata solo in modalità telematiche, il Ministero del Lavoro pubblica un video esplicativo.

 
 
Condividi la notizia

5 dicembre 2014
Funzione Pubblica | I chiarimenti del Ministro Madia sui nuovi divieti della pubblica amministrazione.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2014
Cambio al vertice | Dopo le dimissioni del vertice ex Civit si insedia il nuovo presidente dell'ANAC

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2014
Presidenza della Repubblica | Giorgio Napolitano compirà 90 anni fra pochi mesi; in una nota ufficiale ha precisato che i limiti del suo mandato restano quelli indicati al momento in cui aveva accettato l'incarico.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2015
Opportunità | La presentazione delle domande entro il 10 ottobre 2015, nell'articolo tutte le informazioni per partecipare.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.