Condividi la notizia

Parlamento

Il "ddl anticorruzione" è legge

Approvata definitivamente la norma che inasprisce le pene per alcuni reati contro la P.A. e reintroduce il reato di falso in bilancio.

La Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la proposta di legge n. 3008 sull'introduzione di nuove disposizioni in materia di delitti contro la P.A., di associazione di tipo mafioso e di falso in bilancio: il c.d. ddl “anticorruzione”. In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, si riporta una breve sintesi di alcuni fra gli aspetti più significativi della legge.

In sostanza:

- la nuova norma aumenta le pena prevista per il reato di corruzione in atti giudiziari (art. 319-ter del codice penale, già punito con la reclusione da 4 a 10 anni), aumentandola da 6 a 12 anni;

- la pena della reclusione per l'induzione indebita a dare o promettere utilità (art. 319 quater c.p., che oggi prevede la pena da 3 a 8 anni) è stata innalzata “da 6 a 10 anni e 6 mesi;

- il reato di corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio (art. 319 c.p. - che oggi prevede da 4 a 8 anni) sarà punibile con la reclusione da 6 a 10 anni;

- la corruzione per l'esercizio della funzione (art. 318, ora da 1 a 5 anni) potrà essere punita con una pena da 1 a 6 anni;

- il peculato (art. 314 del codice penale, che ora prevede la reclusione da 4 a 10 anni) sarà punibile con la reclusione da 4 a 10 anni e 6 mesi.

Da segnalare che il Legislatore - per quanto riguarda la concussione (art. 317 c.p.) - ha deciso di ricomprendere anche l'incaricato di un pubblico servizio, così come, in effetti, era già previsto nella versione precedente alla c.d. Legge Severino (n. 190/2012).

La nuova legge prevede una nuova circostanza attenuante per la “collaborazione processuale” (art. 323-bis cp.), in riferimento ai responsabili di delitti contro la p.a. (articoli 318, 319, 319-ter, 319-quater, 320, 321, 322 e 322-bis del codice penale) che si adoperino efficacemente per evitare che l'attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori e forniscano concreta collaborazione. Nei casi specificamente previsti, potranno contare su una riduzione da 1/3 fino a 2/3 della pena.

E' stato modificato anche l'art. 165 del codice penale, condizionando la concessione della sospensione condizionale della pena per i reati di cui agli artt. 314, 317, 318, 319, 319-ter, 319-quater, 320 e 322-bis c.p., al risarcimento, alla riparazione del danno ed alle specifiche attività previste nella nuova versione approvata.

Nello stesso tempo, si sottolinea che la nuova norma “anticorruzione” subordina la possibilità di accedere al patteggiamento (art. 444 del codice di procedura penale) alla restituzione integrale del prezzo o del profitto del reato.

Il “falso in bilancio” torna al passato e diventa punibile come delitto. In particolare, “ le false comunicazioni sociali” nella nuova versione dell'art. 2621 del codice civile saranno soggette alla pena della reclusione da 1 a 5 anni. Mentre “la false comunicazioni sociali delle società quotate” (art. 2622 c.c.) saranno punibili con la pena da 3 a 8 anni.

La nuova legge prevede anche pene ridotte (da 6 mesi a tre anni) se i fatti che attengono al “falso in bilancio” sono di lieve entità (art. 2621-bis c.c.), tenendo conto della natura e delle dimensioni della società. Previste anche disposizioni in relazione alle cause di non punibilità per particolare tenuità del fatto (art. 131-bis c.p.).

Moreno Morando

(22 maggio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

11 agosto 2014
Anticorruzione | Nelle condanne per reati contro la P.A. la sospensione condizionale della pena non produce effetti sull'applicazione dell'art. 3 d.lgs n. 39/2013.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Contrasto all'illegalità | Scoperti reati contro la P.A. per più di 6 miliardi di euro, riscontrate irregolarità su un terzo degli appalti pubblici esaminati. Scovati circa 8500 evasori totali.

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2015
Riforme | Reintrodotto il falso in bilancio, inasprito il trattamento sanzionatorio ed aumentato il termine di prescrizione.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Giustizia | La riforma della Giustizia approderà il 30 giugno in CDM. Attese nuove norme sulle intercettazioni, riforma del CSM, reintroduzione del reato di falso in bilancio. Le opposizioni affilano le lame.

 
 
Condividi la notizia

6 luglio 2016
Inps | Il nuovo quadro normativo illustrato nella circolare n. 121 del 5.7.2016. Le soglie di rilevanza per la sanzione penale.

 
 
Condividi la notizia

8 febbraio 2016
Ministero del Lavoro | Emanata una circolare esplicativa con le prime indicazioni operative necessarie per la corretta applicazione delle nuove disposizioni.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2017
Suprema Corte | Nessuna depenalizzazione del reato di disturbo della quiete pubblica. La sentenza del 14 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Abrogatio cum abolitio | Orientamenti diversi sugli effetti in ordine alle statuizioni civili. L'eco di una disputa giuridica di grande attualità caratterizzata da un fascino antico.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
"Denaro sporco" | L'Unita' di informazione finanziaria (Uif) di Bankitalia, nel suo primo rapporto annuale ha evidenziato che sono pervenute 65.000 segnalazioni, riguardanti nella quasi totalita' operazioni di riciclaggio, anche "ascrivibili a persone politicamente esposte".

 
 
Condividi la notizia

10 agosto 2014
Delitti contro la Pubblica Amministrazione | In caso di prescrizione cessano di diritto le cause di inconferibilita', ma per l'A.N.AC. permangono ragioni di opportunità e cautela che sconsigliano il conferimento.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2016
Reati contro la P.A. | La differenza tra peculato ordinario ed il reato più lieve di peculato d'uso. La sentenza n. 13038/2016,

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2016
Reati contro la P.A. | La pericolosità sociale. I presupposti per l'applicazione delle misure cautelari personali nella sentenza della Corte di Cassazione n. 3&224 del 14.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

16 dicembre 2017
Anticorruzione | La legge è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale. L’Autorità sta predisponendo apposite linee guida per la gestione delle segnalazioni.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2015
Reati bianchi | Il formarsi del silenzio-rifiuto alla scadenza del termine di 30 giorni dalla richiesta. Le conseguenze nei principi sanciti dalla Corte di Cassazione Sez. VI sentenza n. 42610/2015.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Ministero della Giustizia | Il governo ha presentato in commissione Giustizia al Senato una serie di emendamenti al disegno di legge Grasso sulla corruzione.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.