Condividi la notizia

Corte di Cassazione

Va direttamente in prigione l'indagato già condannato per evasione nei 5 anni precedenti

Niente arresti domiciliari per la presunzione di inaffidabilità. I principi della II Sezione Penale nella sentenza del 12.4.2015, n. 14111.

La disposizione contenuta nell’art. 284, comma 5 bis, c.p.p. che preclude la concessione degli arresti domiciliari «a chi sia stato condannato per il reato di evasione nei cinque anni precedenti il fatto per il quale si procede», non può considerarsi superata dalla norma di carattere generale di cui all’art. 275, comma 2 bis, c.p.p. (introdotta dal decreto legge n. 92/2014 come convertito nella legge 11 agosto 2014, n. 117) che impedisce l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei casi di prognosi di condanna inferiore ai tre anni. 

Il “decreto salvacarceri”, in altre parole, non offre alcuna via di “salvezza” al pregiudicato infraquinquennale per evasione, per il quale ricorrano le specifiche esigenze cautelari.

È questo il principio perentoriamente sancito dalla Seconda sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14111 del 12 aprile 2015.

Nella pronuncia de qua si osserva in particolare che «l’art. 284, comma 5 bis, c.p.p. assume il significato di una presunzione assoluta di inaffidabilità del soggetto che, avendo violato le prescrizioni allo stesso già in precedenza imposte, sulla base di quanto risulta da una sentenza definitiva di condanna per il delitto di evasione, appare immeritevole dell’applicazione della misura degli arresti domiciliari». 

In questa prospettiva, «al giudice viene sottratto qualsiasi potere discrezionale in ordine all’individuazione della misura cautelare da applicare, essendosi introdotta una presunzione di adeguatezza della sola misura della custodia in carcere» che non può dirsi in alcun modo ridimensionata o, addirittura, abrogata con l’entrata in vigore della nuova formulazione dell’art. 275, comma 2 bis, c.p.p..

La necessità di arginare il sovraffollamento carcerario non giustifica, dunque, alcun trattamento di favore nei confronti di chi, già mostratosi refrattario al vincolo penale, risulta gravemente indiziato di un ulteriore delitto per il quale sussiste uno o più degli elementi indicati dall’art. 274 c.p.p.(pericolo di fuga, reiterazione del reato, inquinamento delle prove).

Luca Petrucci

Giulio Vasaturo

 

 

V/Appr.

La Direzione

(16 aprile 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 settembre 2016
Reati contro la P.A. | La pericolosità sociale. I presupposti per l'applicazione delle misure cautelari personali nella sentenza della Corte di Cassazione n. 3&224 del 14.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2014
Delitto di Cogne | La psicoterapia non è incompatibile con il carcere e la misura speciale concessa alle madri di bambini di 10 anni non si applicherebbe alla Franzoni, il secondo figlio ha già 11 anni.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2015
Reati contro il patrimonio | I principi sanciti dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione nell'esportazione abusiva di beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2017
Corte di Cassazione | La sentenza delle Sesta Sezione Penale del 20 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2021
Giustizia | Il principio sancito dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 1.4.2021.

 
 
Condividi la notizia

23 marzo 2021
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione Penale.

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2016
Giustizia | I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

 
 
Condividi la notizia

25 luglio 2017
Enti Locali | La sentenza depositata in data 20 luglio 2017 dalla Sezione Sesta Penale della Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2021
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione Penale del 31 dicembre 2020.

 
 
Condividi la notizia

18 marzo 2018
Pubblica amministrazione | I principi sanciti dalla Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Abolitio criminis | La soglia di rilevanza penale stabilita dall'art. 3 d.lgs. 15/1/2016 n. 8 nella sentenza della Corte di Cassazione n. 11376/2016.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
corte di Cassazione | L'applicabilita dell'art. 650 del codice penale. I principi sanciti nella sentenza n. 15993/2016.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.