Condividi la notizia

Legge di Bilancio 2018

Esonero contributivo per nuove assunzioni

Il beneficio riguarda le assunzioni di operai, impiegati o quadri che non abbiano compiuto il trentesimo anno di età.

È stato pubblicato il comunicato, sull’esonero contributivo per le nuove assunzioni di giovani con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ai sensi dell’articolo 1, commi 100-108 e 113-114, legge 27 dicembre 2017, n. 205.

L’Istituto ha regolato le condizioni per il diritto all’esonero contributivo e dettato le istruzioni per l’adeguamento della denuncia contributiva con la pubblicazione della circolare INPS 2 marzo 2018, n. 40.

in particolare nel suddetto comunicato si evidenza che allo  scopo  di  promuovere  forme  di  occupazione  giovanile  stabile,  l’art.1,  commi  100- 108  e  113-114,  della  legge  27  dicembre  2017,  n.  205  (“Legge  di  Bilancio  2018”)  ha introdotto  un  nuovo  esonero  dal  versamento  dei  contributi  previdenziali  a  carico  dei datori  di  lavoro  in  relazione  alle  nuove  assunzioni  con  contratto  di  lavoro  a  tempo indeterminato  a  tutele  crescenti  effettuate  a  partire  dal  1°  gennaio  2018.  La  suddetta disposizione,  in  forza  di  quanto  previsto  dall’art.  1  del  decreto  legislativo  4  marzo 2015,  n.  23,  trova  applicazione  per  le  assunzioni  riguardanti  i  lavoratori  che  rivestono la  qualifica  di  operai,  impiegati  o quadri.

Il  predetto beneficio si  applica  a  tutti  i  datori  di  lavoro  privati. Restano  esclusi  dal  beneficio,  come  espressamente  previsto  dal  comma  114  della citata  legge,  i  rapporti  di  apprendistato  e  i  contratti  di  lavoro  domestico,  in  relazione  ai quali  il  quadro  normativo  in  vigore  già  prevede  l’applicazione  di  aliquote  previdenziali in  misura  ridotta  rispetto  a  quella  ordinaria.

L’esonero  contributivo  in  oggetto  spetta  a  condizione  che  l’assunzione  con  contratto  di lavoro  subordinato  riguardi  soggetti  che  non  abbiano  compiuto  il  trentesimo  anno  di età  e  non  siano  stati  occupati  a  tempo  indeterminato  con  il  medesimo  o  con  altro datore di  lavoro  nel  corso dell’intera  vita  lavorativa.

Per  le  sole  assunzioni  effettuate  nel  corso  dell’anno  2018,  la  norma,  al  comma  102, prevede  che  il  limite  di  età  del  soggetto  da  assumere  sia  innalzato  fino  ai  trentacinque anni. La  misura  dell’incentivo  è  pari  al  50  per  cento  dei  complessivi  contributi  previdenziali  a carico  dei  datori  di  lavoro,  con  esclusione  dei  premi  e  contributi  dovuti  all'INAIL,  nel limite  massimo  di  3.000  euro  su  base  annua,  da  riparametrare  e  applicare  su  base mensile.

La  durata  del  beneficio  è pari  a  trentasei  mesi  a  partire dalla  data  di  assunzione. La  medesima  agevolazione  può  essere  riconosciuta  nelle  ipotesi  di  mantenimento  in servizio,  decorrente  dal  1°  gennaio  2018,  del  lavoratore  al  termine  del  periodo  di apprendistato,  a  condizione  che  il  lavoratore,  al  momento  del  mantenimento  in servizio,  non  abbia  compiuto  il  trentesimo  anno  di  età.  Nella  suddetta  fattispecie,  il beneficio  trova  applicazione  per  un  periodo  massimo  di  dodici  mesi,  fermo  restando l’importo massimo pari  a  3.000  euro.

L’esonero  è,  inoltre,  elevato  nella  misura  del  100  per  cento  dei  complessivi  contributi previdenziali  a  carico  dei  datori  di  lavoro,  con  esclusione  dei  premi  e  contributi  dovuti all'INAIL,  per  trentasei  mesi  a  partire  dalla  data  di  assunzione  e  sempre  nel  limite massimo  di  3.000  euro  su  base  annua,  da  riparametrare  e  applicare  su  base  mensile, nelle  ipotesi  in  cui  le  assunzioni  a  tempo  indeterminato  riguardino  giovani  che,  nei  sei mesi  precedenti,  abbiano  svolto  presso  il  medesimo  datore  di  lavoro  attività  di alternanza  scuola-lavoro  o  periodi  di  apprendistato  per  la  qualifica  e  il  diploma professionale,  il  diploma  di  istruzione  secondaria  superiore,  il  certificato  di specializzazione  tecnica  superiore  o periodi  di  apprendistato  in  alta  formazione. 

Nell’ambito  della  predetta  circolare,  l’INPS  ha  regolato  le  condizioni  per  il  diritto all’esonero  contributivo  e  dettato  le  istruzioni  per  l’adeguamento  della  denuncia contributiva.

L’agevolazione  potrà  essere  fruito  mediante  conguaglio  operato  sulle  denunce contributive  a  partire  da  mese  di  competenza  marzo  2018.

I datori  di  lavoro  che  abbiano  già  provveduto  alle  assunzioni,  per  il  recupero dell’esonero  relativo  a  periodi  arretrati  eventualmente  spettanti,  riferiti  al  periodo compreso  tra  gennaio  e  febbraio  2018,  potranno  utilizzare  i  flussi  UniEmens  dei  mesi di  competenza  marzo,  aprile e  maggio 2018. 

Fonte: Inps, comunicato del 6 marzo 2018

La Direzione

(6 marzo 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 febbraio 2015
Rilancio dell'occupazione | Pubblicata la circolare INPS sull'esonero contributivo previsto dalla Legge di di Stabilità 2015 per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

 
 
Condividi la notizia

30 novembre 2017
Pubblico impiego | Per il superamento del precariato è stato approvato l'emendamento al disegno di legge di Bilancio 2018.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2018
Inps | Le novità conseguenti alla legge di bilancio 2018.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
Lavoro | Italia Lavoro finanzia le imprese per assumere giovani a tempo pieno, con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato per almeno 12 mesi o a tempo indeterminato. Scadenza 28.2.2015.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2017
INPS | L'agevolazione spetta ai datori di lavoro che assumono giovani che hanno svolto presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro.

 
 
Condividi la notizia

6 novembre 2016
Manovra economica | Mentre il provvedimento è alla Camera, il team economico di Palazzo Chigi chiarisce le novità. Dal diritto allo studio, agli sgravi contributi per chi assume giovani, il nuovo fisco, il contrasto alla povertà, riduzione del Cuneo per le Partite IVA, queste ed altre le misure attenzionate.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2016
Ministero del Lavoro | Accertamenti su 338 imprese, per 64 trasmessa informativa di reato all'Autorità giudiziaria.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2017
Previdenza | L'istituto di previdenza ha pubblicato le schede informative.

 
 
Condividi la notizia

25 novembre 2014
Offerte di lavoro "natalizie" | Sul portale Cick lavoro sono state pubblicate numerose offerte di lavoro emerse in vista del periodo natalizio. Nell'articolo tutte le opportunità e i link per candidarsi.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
Lavoro | Nel periodo 2011-2014 contributi per 45 miliardi di euro a progetti per i giovani.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2016
Manovra | Azzerata l'Irpef agricola, esenzione totale contributi previdenziali per 3 anni agli under 40, credito d'imposta per agriturismi.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2017
Bandi pubblici | Come di consueto abbiamo raccolto tutte le opportunità di lavoro bandite dalle Pubbliche Amministrazioni locali.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2014
Lavoro | La famosa azienda di Cupertino alla ricerca di nuova forza lavoro per le sedi italiane. All'interno dell'articolo tutte le figure professionali richieste.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2016
Occupazione | Incarichi dirigenziali, concorso per ragionere, istruttore amministrativo Contabile, insegnanti scuola d'infanzia nonchè numerose procedure di mobilità sono le nuove opportunità di lavoro pubblicate dagli Enti Locali sulla Gazzetta Ufficiale n. 73 e n. 74 rispettivamente del 13.9.2016 e del 16.9.2016.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.