Condividi la notizia

Telecomunicazioni

In arrivo la blacklist dei morosi

Il Garante privacy ha avviato una consultazione sulla banca dati dei morosi. Gli operatori potranno consultarla per verificare l'affidabilità dei clienti, prima della stipula di nuovi contratti

Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato una consultazione pubblica su uno schema di provvedimento che fissa le garanzie da rispettare per la costituenda banca dati nell'ambito dei servizi di comunicazione elettronica (il cosiddetto Sit - Sistema informatico integrato).

Il Sit potrà essere consultato dagli operatori del settore per verificare l'affidabilità dei clienti, prima di procedere alla stipula di nuovi contratti. Obiettivo della consultazione è quello di acquisire osservazioni e proposte da parte di tutti i soggetti interessati, eventualmente anche attraverso le associazioni di categoria rappresentative dei consumatori e delle società (telefoniche, tv interattiva).

Con il provvedimento odierno l'Autorità ha fissato le regole generali alle quali dovranno attenersi i fornitori di servizi di comunicazione elettronica che accederanno al Sit.

Prima della costituzione della banca dati, precisa il Garante,  operatori e gestore dovranno predisporre e sottoporre all’ Autorità l'Accordo che regola i rapporti tra le parti, e in caso di esito positivo ogni operatore dovrà inoltrare all'Autorità una specifica richiesta di verifica preliminare.

Inoltre, il dato relativo al mancato pagamento sarà inserito nel Sit solo nel caso in cui, dopo tre mesi dalla cessazione del contratto, sussista una morosità superiore a 100 euro e solo dopo che l'operatore abbia avvertito il cliente dell'imminente iscrizione, ove non regolarizzi il pagamento.

Nel Sit, che dovrà essere separato, logisticamente e fisicamente da altre banche dati del gestore e protetto da elevate misure di sicurezza, potranno essere trattate solo informazioni di carattere negativo connesse ad eventuali inadempimenti del cliente verso gli operatori, con esclusione di altre finalità (ricerche di mercato, pubblicità, marketing).

In conclusione, il Garante precisa che al momento della stipula del contratto il cliente dovrà essere informato, in modo chiaro e preciso, anche del trattamento dei propri dati  effettuato nell'ambito del Sit. 

Claudia De Vincenzi

(16 aprile 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 ottobre 2015
Privacy | In sostanza, l'Autorità punta il dito contro i mancati pagamenti non dovuti a difficoltà momentanee o a dimenticanze, ma ad una precisa volontà dell'utente.

 
 
Condividi la notizia

7 giugno 2014
Report di Vodafone | La relazione del colosso delle Telecomunicazioni sulla situazione delle norme a tutela della privacy nei 29 Paesi in cui opera ha provocato la reazione del Presidente dell'Autorita'.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2014
Elezioni europee | Le regole per un corretto uso dei dati personali dei cittadini.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2014
Contributo di solidarietà | Il vertice dell’Inps ha precisato che non sarà applicata alcuna mora a chi pagherà entro novembre il contributo per i fondi di solidarietà.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
Internet | Scaduto il termine per mettersi in regola, l'Autorità ha risposto a tutta una serie di quesiti.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2014
Inps | L'Agenzia delle Entrate ha fissato la misura degli interessi di mora.

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2014
Agenzia Italiana del farmaco | Consultare, scaricare e stampare gratuitamente fogli illustrativi dei farmaci con una semplice applicazione sullo smartphone.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2018
Protezione dati | Al via il potere correttivo di avvertimento per sproporzionata raccolta di informazioni e rischi su usi impropri da parte di terzi.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2014
Privacy | La guida del Garante Privacy per non rimanere intrappolati nelle 'reti sociali'

 
 
Condividi la notizia

14 aprile 2014
Somme iscritte a ruolo | Con provvedimento del 10 aprile 2014 il Direttore dell'Agenzia delle Entrate ha disposto che a decorrere dal 1° maggio 2014, gli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo sono determinati nella misura del 5,14% in ragione annuale

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2015
Opportunità | Le domande dovranno essere presentate entro il 16 novembre 2015. L'inizio è previsto per il mese di gennaio dell'anno prossimo, per una durata di 6 mesi.

 
 
Condividi la notizia

28 marzo 2016
Consiglio dei Ministri | Approvato in esame definitivo il Decreto del Presidente della Repubblica che stabilisce le modalità di funzionamento e di organizzazione.

 
 
Condividi la notizia

4 maggio 2017
Ministero dell'Interno | L'importante strumento identificativo nel ruolo della genetica forense e della biologia applicata al mondo delle investigazioni.

 
 
Condividi la notizia

4 gennaio 2018
Agenzia delle Entrate | Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale l’elenco dei Comuni interessati dalle variazioni colturali.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2019
Privacy | L'obiettivo è quello di costituire un polo unico nazionale di tali dichiarazioni.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.