Condividi la notizia

Fondo di garanzia

Prima casa: il MEF facilita l'accesso al credito

In Gazzetta Ufficiale il decreto che disciplina il Fondo di Garanzia “prima casa”. 200 milioni di euro all'anno per tre anni saranno conferiti a titolo di garanzia per l’acquisto della “prima casa”. Ma analizziamo nel dettaglio.

Il Fondo di Garanzia “prima casa”- Con la Legge di Stabilità 2014 è stato introdotto il Fondo di garanzia per la prima casa, istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze per la concessione di garanzie nella misura massima del 50 per cento della quota capitale su mutui ipotecari, su mutui connessi all’acquisto ed a interventi di ristrutturazione e accrescimento di efficienza energetica di unità immobiliari.

Il GestoreLa CONSAP S.p.A. è il soggetto giuridico  a cui il Ministero dell’economia e le finanze ha affidato la gestione del fondo. Questo dovrà provvedere all’esecuzione delle attività principali per l’ammissione alla garanzia del fondo. In particolare, dovrà esaminare le istanze trasmesse dai soggetti finanziatori, le richieste di intervento della garanzia in caso di inadempimento del mutuatario, con conseguente corresponsione delle somme dovute ai finanziatori e provvedere ad una verifica a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal mutuatario con il modulo previsto all’art. 6.

Chi sono i soggetti a cui è destinato il Fondo –  Il legislatore ha previsto che in presenza di domande pervenute nella stessa giornata il Gestore assegna priorità ai mutui erogati a favore delle seguenti categorie categorie:giovani coppie, in particolare a coloro, coniugi o conviventi more uxorio uniti da almeno due anni, dove uno dei due componenti non deve aver superato i 35 anni di età; nuclei familiari monogenitoriali con figli minori,  ai conduttori di alloggi “popolari” (IACP), a giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico ( intermittenti, a progetto, accessori, tirocini e le altre prestazioni) cosi come previsto dall’art. 1 della c.d. Legge Fornero. Chi usufruirà del Fondo potrà accendere mutui ipotecari di importo non superiore a 250 mila euro. Al momento della richiesta, chi vuole accendere il mutuo non deve essere proprietario di altri immobili ad uso abitativo e non deve  acquistare una casa appartenente alle categorie catastali A1, A8, A9 ossia abitazioni di tipo signorile, abitazioni in ville, castelli, palazzi di eminenti pregi artistici e storici.

Ad ogni domanda presentata, contenente la dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà, il Gestore assegnerà un numero di posizione progressivo, verificherà la disponibilità del Fondo e entro 20 giorni comunicherà al finanziatore l’ammissione alla garanzia. Sarà sempre nella facoltà dei finanziatori l’erogazione o meno del mutuo.

Cosa succede se il mutuatario non paga – La prima rata rimane insoluta? Dopo 90 giorni, il soggetto finanziatore informa il Gestore dell’ammontare del residuo capitale. Formalizzata la comunicazione, entro 12 mesi, il finanziatore invia l’intimazione di pagamento al mutuatario. Se, entro 6 mesi, il soggetto che ha richiesto il mutuo rimane ancora inadempiente il finanziatore chiede l’intervento della garanzia del Fondo al Gestore.

In capo al mutuatario sorge l’obbligo di restituire le somme pagate dal Fondo, oltre gli interessi. Nello svolgimento della verifica a campione effettuata dal Gestore, le eventuali dichiarazioni mendaci, inesatte o reticenti del mutuatario, saranno comunicate all’Agenzia delle Entrate, territorialmente competente, la quale provvederà all’irrogazione delle sanzioni di legge; invece, nei casi in cui i comportamenti configurino un reato perseguibile d’ufficio, si provvederà a trasmettere gli atti all’Autorità giudiziaria. Qualora vi siano i presupposti dell'art.10-11 del D.M. la garanzia del fondo è dichiarata inefficace. 

Chi potrà erogare i mutui –  I soggetti finanziatori che potranno effettuare le erogazioni dei mutui garantiti dal Fondo, sono previsti nell’art. 4 del Decreto Ministeriale, e sono: le banche iscritte nell’apposito albo della Banca d’Italia che autorizza gli istituti di credito al finanziamento e gli intermediari finanziari  (previsti agli artt. 106 – 107 del D.lgs. n. 385 del 1993 e successive  modificazioni  ed integrazioni). Inoltre, il Dipartimento del tesoro e l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) stipulano un Protocollo d’Intesa per facilitare le operazioni. I soggetti finanziatori si impegnano a non richiedere garanzie aggiuntive oltre all’ipoteca sull’immobile. Regioni e Province autonome nonché altri enti ed organismi pubblici, potranno contribuire, mediante accordo con il MEF, alla dotazione del Fondo. 

Per approfondire e scaricare il testo del decreto clicca Gazzettaamministrativa.it

Gianmarco Sadutto

(1 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | La domanda va presentata direttamente in banca. Il mutuo non deve superare l’importo di 250mila euro. Il Fondo concede la garanzia dello Stato fino al 50% della quota capitale del mutuo per acquisto o acquisto e ristrutturazione.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2014
Spending review | Taglio di 139 posizioni dirigenziali e significativa razionalizzazione degli spazi per gli uffici. Queste le misure adottate dal Ministero dell’Economia nell’'ambito della revisione della spesa pubblica.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
MEF | Il chiarimenti del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

17 febbraio 2016
Agevolazioni alle imprese | In Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17.2.2016 il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2017
Economia | Il comunicato del MEF sul fondo di solidarietà. Le informazioni per accedere al Fondo.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
MEF | Il comunicato del Ministero dell'economia e delle finanze sulla valutazione delle possibili soluzioni allo studio.

 
 
Condividi la notizia

5 novembre 2015
MEF | Comunicato del Ministero dell'Economia e delle Finanze sulle previsioni autunnali sull'andamento dell'economia nella UE, nell'area euro e negli Stati membri.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2014
Disegno di legge di Stabilità 2015 | Il Ministero dell'Economia e delle Finanze sta lavorando ad una soluzione per attenuare i tagli previsti per i Patronati dal ddl di Stabilità al momento in discussione in Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2014
Compravendite immobiliari | Da una ricerca di Confartigianato emerge la flessione dei mutui per gli acquisti dovuta anche al pesante aumento della tassazione.

 
 
Condividi la notizia

22 gennaio 2015
Scommesse | La Sentenza nella causa C-463/13 Stanley International Betting Ltd e a./Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Ministero delle Infrastrutture | Lo Stato offre ai cittadini garanzie per l'accesso ai mutui per l'acquisto - ovvero per l'acquisto e per interventi di ristrutturazione e accrescimento di efficienza energetica - di unità immobiliari da adibire ad abitazione principale prima casa.

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Rimodulato il bonus bebè, incrementato il finanziamento degli ammortizzatori sociali, promozione Made in Italy, contributi agli Enti Locali per l'attivazione di mutui. La dichiarazione del Ministro Padoan

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Repliche istituzionali | Ipotesi infondate quelle pubblicate sulla stampa di dimissioni di dirigenti dal MEF.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
Pagamento debiti P.A. | Plafond di 1,8 miliardi per far fronte al pagamento dei debiti rispetto ai 1,34 miliardi richiesti dai Comuni.

 
 
Condividi la notizia

21 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Il MEF ha inviato una missiva al Vice-Presidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis e al Commissario agli affari economici e monetari Pierre Moscovici

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.