Condividi la notizia

Il Veneto verso il futuro

Centralismo, autonomismo, federalismo ed indipendentismo

Il risultato del referendum in Scozia apre a numerose riflessioni.

Il risultato del referendum per l’indipendenza della Scozia è stato accolto con un sospiro di sollievo in tutte le Cancellerie europee; tuttaviasono in molti ad evidenziare che i sostenitori del “sì” alla secessione dal Regno Unito hannocomunque, ottenuto quasi la metà dei voti espressi dagli scozzesi, accorsi in massa alle urne.

E’ quanto ha fatto rilevare il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, in occasione della “Festa dei Popoli Padani” di Cittadella (Padova), sottolineando in particolare che quel voto costituisce un importantissimo precedente in materia: “la Scozia insegna”, ha aggiunto; precisando che la Lega Nord non si arrende ed anzi rilancia sul tema dell’indipendenza, a partire dal Veneto.

Tuttavia, per il segretario della Lega Nord, lo stesso ragionamento vale sia per la Lombardia, che per il Salento, la Calabria e la Sardegna. In sostanza: “se lo Stato centrale e centralista non funziona”, per Salvini “è giusto che le realtà locali si organizzino”, anche perché -ha fatto notare il leader della Lega- non si può certo stare ad aspettare “quello che arriva da Roma”.

Sotto questo profilo, vale certamente la pena di approfondire un tema che la politica nazionale non ha mai iscritto ai primi posti della sua agenda politica, salvo nei momenti in cui alcuni fatti eclatanti hanno, momentaneamente, portato all’attenzione generale la questione dell’indipendentismo.

La c.d. “questione settentrionale” ed, in particolare, la situazione del Nord-Est del Paese, è stata per troppi anni trattata con sufficienza, senza il necessario approfondimento delle ragioni di un malessere che non è stato affrontato, perché -appunto- non c’era la volontà e/o la capacità di comprenderlo fino in fondo.

Da questo punto di vista, le azioni eclatanti messe in opera da alcuni gruppi di sostenitori dell’indipendentismo (ad esempio, i “serenissimi” nel 1997”; o ancora quanto è successo nell’aprile di quest’anno, con il “tank” sequestrato nella provincia di Padova) hanno certamente contribuito a danneggiare la battaglia degli autonomisti, dei federalisti o -in una sorta di “crescendo rossiniano”- di chi crede fermamente nel principio dell’autodeterminazione dei popoli.

Quegli episodi, infatti, hanno provocato in alcuni leader politici nazionali sorrisi ironici e di scherno, che hanno tuttavia finito per distogliere la loro attenzione dai problemi denunciati da vari decenni in quelle regioni, dove la protesta nei confronti di una amministrazione pubblica lenta ed inefficiente e di una burocrazia ottusa e centralizzata, è largamente diffusa e trasversale, rispetto ai tradizionali schieramenti politici, come dimostrano i flussi elettorali degli ultimi 20-25 anni, soprattutto nel Veneto.

Nei decenni scorsi, una politica piegata su se stessa, spesso totalmente disinteressata a quello che succedeva appena fuori dal Grande Raccordo Anulare di Roma, ha contribuito a far crescere il malcontento e, su questo terreno, le iniziali moderate richieste di autonomia, hanno poi lasciato spazio a rivendicazioni di altro tipo, sulla scia, peraltro, di una tendenza indipendentista che è sempre più diffusa in Europa.

Basti pensare alle Fiandre, alla Catalogna, ai Paesi Baschi, oltre alla Scozia naturalmente;  senza dimenticare quanto è successo in Kosovo, Ossezia e Crimea, in contesti -peraltro- completamente diversi.

Con ogni probabilità, nel Veneto, la risposta ad una spinta secessionista potrebbe essere un federalismo concreto e responsabile, che affidi alle amministrazioni comunali e regionali maggiori poteri di quelli che hanno in questo momento.

Il Presidente della Giunta Regionale del Veneto Luca Zaia ha ribadito anche in questi giorni di credere fermamente nei percorsi che stanno all’interno della legalità: “vogliamo che il referendum sia ufficiale e si ponga come una pietra miliare”, ha aggiunto il Governatore veneto, evidenziando che si farà tutto quanto è necessario per portare a compimento l’ter della consultazione.

A questo proposito, si ricorda che Il Governo ha impugnato avanti alla Corte Costituzionale le delibere assunte dal Consiglio regionale veneto per indire il referendum. Si segnala che anche in Lombardia, dove però serve una maggioranza qualificata, è stata presentata una proposta di legge referendaria. Sotto questo profilo, il Governatore lombardo Roberto Maroni ha auspicato che si possa verificare una convergenza dell’opposizione  per consentire il varo del referendum.

Significative, a questo proposito, le dichiarazioni dell’ex Ministro dell’Interno su quanto è accaduto in Scozia, dove, a suo parere, potranno comunque trarre vantaggi dall’iniziativa, anche se non ha vinto il “sì” alla secessione. Infatti, secondo Maroni, il Primo Ministro Cameron “è stato costretto a garantire maggior autonomia, maggiori risorse e maggiori poteri”.

Il risultato del referendum in Scozia, quindi, non ha per niente affievolito l’acceso confronto che da anni oppone il “centralismo” all’autonomismo, al federalismo e all’indipendentismo. Ciò è tanto vero che, in Catalogna, il referendum è stato fissato per il prossimo mese di novembre.

La Direzione

(23 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

16 settembre 2014
Scissione UK | Si avvicina il referendum che potrebbe assicurare l'indipendenza alla Scozia dal Regno Unito. Ma quello scozzese non è un caso isolato in Europa. Quali sono le istanze che muovono gli indipendentisti europei?

 
 
Condividi la notizia

10 agosto 2014
Autonomia del Veneto | Su proposta del Ministro Lanzetta l'Esecutivo ha impugnato le due norme adottate in Veneto forse per dare risposta al disagio diffuso.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2016
Ministero Interno | Sul portale istituzionale del Ministero dell'Interno le FAQ sul referendum abrogativo che si terrà il prossimo 17 aprile.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2014
Scozia | Amaro risveglio per gli indipendentisti scozzesi ed europei. Il no si avvia verso una sostanziale vittoria. Il sì vince solo in alcune contee. Grande affluenza. Il premier scozzese ammette la sconfitta.

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2014
Turismo | Segnaletiche apposite, interventi su Dolomiti e strade forestali, nuove piste, promozione degli itinerari: la Regione Veneto investe su un mercato che vale in Europa 11 miliardi di euro, grazie soprattutto a tedeschi, austriaci e olandesi.

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2014
Eccellenze d’Italia | Il Veneto si conferma leader nell’esportazione di vino che tocca il più 32,3% nei primi sei mesi del 2014. E ora si guarda alla Cina come nuovo mercato di sbocco.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2014
Scontro sui tagli agli enti locali | Il Governatore Luca Zaia ha annunciato il ricorso alla Corte Costituzionale contro la decisione di finanziare gli 80 euro con tagli ai fondi destinati agli enti locali.

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2014
CGIA di Mestre | L'’elaborazione è stata effettuata dall'Ufficio studi della CGIA su dati dell'’Ispra (Istituto superiore per la Ricerca Ambientale). La cementificazione dalla fine degli anni '80 al 2012 ha registrato un boom soprattutto in Veneto con un +3.8%

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2016
Riforma costituzionale | Per un voto più informato si pubblica il Dossier del Servizio Studi del Senato che illustra la legge di riforma costituzionale.

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2014
Salute | Esito negativo per i tre casi di sospetta Ebola, per cui tre persone erano state ricoverate in ospedale a Padova. Confermata la diagnosi di malaria.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2019
CONSIGLIO DI STATO | Le norme sull’aggiudicazione degli appalti pubblici non si applicano ai servizi di trasporto in emergenza di pazienti.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2015
Energia ed Ambiente | Per il Presidente del Consiglio Regionale lucano Lacorazza si tratta di un "fatto di grande rilevanza, al di là del colore politico delle amministrazioni regionali".

 
 
Condividi la notizia

27 gennaio 2016
Mibact | L'iniziativa è rivolta ai possessori del biglietto per le gare dell'Italia contro Inghilterra e Scozia.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2014
Svizzera | Questa che verrà sarà una domenica diversa per i cittadini svizzeri, chiamati alle urne per un voto storico.

 
 
Condividi la notizia

28 novembre 2015
Energia ed ambiente | Lacorazza: "un buon punto di partenza, attendiamo fiduciosi il giudizio di ammissibilità della Corte Costituzionale".

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.