Condividi la notizia

INPS

Ammortizzatori sociali: l'assegno per il sostegno al reddito

La misura in caso di sospensione o riduzione dell'attività per i lavoratori che operano in settori non rientranti nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni, nella circolare n. 201 del 16.12.2015

L' Inps con la circolare n. 201 del 16.12.2015 illustra la disciplina dell'assegno ordinario  prevista all'art. 30 del D.lgs. n. 148/2015, quale misura di sostegno al reddito, assicurata dai Fondi di solidarietà bilaterali, in caso di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa per le causali previste per la cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria, in favore dei lavoratori operanti in settori non rientranti nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni.
 
In particolare il Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148, ha riordinato la materia degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro in un Testo Unico, il cui Titolo II racchiude la disciplina dei Fondi di solidarietà bilaterali. 
Nel suo compito di riordino della materia, il legislatore ha previsto anche l'abrogazione della previgente normativa e di ogni altra norma contraria ai dettami contenuti nel nuovo testo legislativo tra cui, l'art. 3, comma 31, della legge 28 giugno 2012, n. 92, di disciplina dell'assegno ordinario. 
 
Al pari di quanto previsto nel previgente sistema normativo, la funzione principale dei Fondi di solidarietà di cui all'art. 26 del D.lgs. è garantire una tutela a sostegno del reddito in caso di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa a favore dei lavoratori occupati in settori che non rientrano nell'ambito di applicazione della normativa in materia di cassa integrazioni guadagni.
 
A tale scopo, i Fondi di solidarietà bilaterali, ai sensi dell'art. 30, “Assicurano, in relazione alle causali previste dalla normativa in materia di integrazioni salariali ordinarie o straordinarie, la prestazione di un assegno ordinario di importo almeno pari all'integrazione salariale”. Pertanto, anche nell'attuale sistema normativo, l'assegno ordinario assolve l'importante funzione di trattamento di integrazione salariale in caso di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa.
 
Rispetto al passato, però, la nuova disciplina prevede, mutuando la normativa prevista per la cassa integrazioni guadagni, una razionalizzazione delle causali e una durata della prestazione diversificata a seconda della causale invocata. Il citato art. 30, a tal proposito, prevede che “I fondi stabiliscono la durata massima della prestazione, non inferiore a 13 settimane in un biennio mobile e non superiore, a seconda della causale invocata, alle durate massime previste” dalle causali individuate per la cassa integrazioni guadagni ordinaria e straordinaria.
 
Infine, il legislatore ha stabilito l'applicabilità all'assegno ordinario, nei limiti della compatibilità, della normativa in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria. 
 
Con la presente circolare l'Inps vuole illustrare la disciplina dell'assegno ordinario assicurato, a norma dell'art 30 del D.lgs. 148/2015, dai Fondi di solidarietà costituiti ai sensidell'art. 26, c. 1, del medesimo D.lgs.  
 
Nella circolare vengono analizzati i seguenti argomenti:  
- Campo di applicazione oggettivo e soggettivo 
- Entrata in vigore 
- Causali 
- Misura della prestazione 
- Durata massima della prestazione 
- Durata massima complessiva della prestazione 
- Contribuzione correlata 
- Contributo addizionale 
- Presentazione della domanda 
- Assegno ordinario e attività di lavoro 
- Assegno ordinario e altre prestazioni 
- Flusso amministrativo
- Pagamento delle prestazioni 
- Gestione della domanda durante il periodo transitorio
 
Per maggiori informazioni:
 
circolare n. 201 del 16.12.2015
 
Fonte: Inps

La Direzione

(16 dicembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

19 dicembre 2015
Fondi di solidarietà bilaterali | Pubblicata la circolare Inps n. 203 del 18.12.2015 sulle modalità per la presentazione on-line

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Inps | In diminuzione le ore di Cassa integrazione ordinaria ed in deroga. In rialzo le ore di Cassa integrazione straordinaria. In calo le domande di disoccupazione e mobilità.

 
 
Condividi la notizia

30 marzo 2016
Ammortizzatori sociali | La circolare del Ministero del Lavoro con i chiarimenti sulla durata del trattamento.

 
 
Condividi la notizia

3 maggio 2015
INPS | La nuova prestazione sociale per i lavoratori "subordinati" che perdono, involontariamente, la propria occupazione, ha preso il via il 1° maggio 2015.

 
 
Condividi la notizia

25 settembre 2015
Jobs Act | Il D. Lgs. n. 148/2015 ha riordinato la materia e contiene importanti innovazioni sulla Cassa integrazione Guadagni Ordinaria e sui Fondi di solidarietà.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Cuneo Fiscale | Con ulteriori chiarimenti l'Agenzia delle Entrate precisa che anche le indennità di cassa integrazione, mobilità e disoccupazione costituiscono proventi conseguiti in sostituzione di redditi di lavoro dipendente.

 
 
Condividi la notizia

4 marzo 2016
sostegno al reddito | Il provvedimento Inps n. 47 del 3 marzo 2016 fornisce le indicazioni per richiedere l'Asdi.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
INPS | A novembre il numero di ore di Cassa integrazione guadagni complessivamente autorizzate è stato di 85 milioni, contro i 116,3 di novembre 2013, con una diminuzione pari al 26,9%.

 
 
Condividi la notizia

14 febbraio 2016
Inps | Pubblicato il provvedimento n. 30 del 12 febbraio 2016 che chiarisce la nuova disciplina dei Fondi di solidarietà bilaterali.

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
Ammortizzatori sociali | Il Ministero del Lavoro chiarisce con una propria Circolare i nuovi criteri di concessione degli Ammortizzatori sociali.

 
 
Condividi la notizia

21 settembre 2015
INPS | Autorizzate complessivamente 39,3 milioni di ore, in diminuzione del 41,7% rispetto allo stesso mese del 2014 (67,5 milioni).

 
 
Condividi la notizia

9 novembre 2015
Sostegno al reddito | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la Circolare n. 30 del 9 novembre 2015, nella materia di cui al D.Lgs. n. 148 del 2015.

 
 
Condividi la notizia

2 agosto 2014
OCCUPAZIONE | Il decreto prevede un aumento di circa 320 milioni rispetto alla legge di stabilità. Cassa in deroga con alcune limitazioni: nel 2014 non più di 11 mesi, dal 2015, massimo per 5 mesi

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2015
INPS | Con la Circolare n. 170 del 13 ottobre 2015, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale si è occupato del Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

 
 
Condividi la notizia

12 agosto 2014
Ammortizzatori sociali | Ammortizzatori sociali in deroga inibiti per chi svolge attività libero professionale.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.