Condividi la notizia

Fondi di solidarietà bilaterali

Ammortizzatori sociali: le istruzioni operative per la domanda di assegno emergenziale

Pubblicata la circolare Inps n. 203 del 18.12.2015 sulle modalità per la presentazione on-line

Il decreto legislativo n. 148 del 14 settembre 2015, recante “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro in attuazione della legge 10 dicembre 2014 n. 183”, ha dettato nuove norme in materia di integrazione salariale e di fondi di solidarietà racchiudendo l'intera disciplina in un testo unico ed abrogando, a decorrere dal 24 settembre 2015, la previgente normativa.
 
I Fondi di solidarietà bilaterali sono istituiti per i settori che non rientrano nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria, al fine di offrire una tutela in costanza di rapporto di lavoro nelle ipotesi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa per le causali previste in tema di cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria. 
 
I fondi di solidarietà bilaterali possono avere ulteriori finalità volte ad assicurare una tutela integrativa, rispetto a prestazioni pubbliche, connesse alla cessazione del rapporto di lavoro ovvero a trattamenti di integrazione salariale previsti dalla normativa vigente, oppure una tutela a sostegno del reddito in favore dei lavoratori coinvolti in processi di agevolazione all'esodo. Infine possono contribuire al finanziamento di programmi formativi. Tali prestazioni possono essere previste anche dai fondi di solidarietà alternativi e facoltativi. 
 
Le prestazioni integrative, rispetto a prestazioni pubbliche connesse alla cessazione del rapporto di lavoro, previste dai decreti attualmente pubblicati, sono l'assegno emergenziale e l'outplacement.
 
L'Inps, con la circolare n. 203 del 18 dicembre 2015, indica le modalità per la presentazione on-line delle domande di accesso all'assegno emergenziale erogato dal fondo di solidarietà del credito ordinario e dal fondo di solidarietà del credito cooperativo. 
 
La procedura di presentazione della domanda è unica per tutti i Fondi di solidarietà che hanno previsto l'erogazione dell'assegno emergenziale. Tale procedura è al momento attiva per i Fondi di solidarietà che sono già pienamente operativi, precisamente:
 
- Fondo di solidarietà per il sostegno dell'occupabilità, dell'occupazione e del reddito del personale del credito cooperativo- Decreto interministeriale n. 82761/2014; 
- Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito - Decreto interministeriale n.83486/2014.
Con successivo messaggio sarà comunicata l'operatività per gli ulteriori Fondi. 
 
La domanda è disponibile nel portale INPS www.inps.it nei Servizi OnLine accessibili per la tipologia di utente “Aziende, consulenti e professionisti”, alla voce Servizi per aziende e consulenti”, opzione “Assegno Emergenziale/Integrativo per fondi di solidarietà”. 
Si accede alla procedura tramite codice fiscale e Pin rilasciato dall'Istituto. Il manuale per Aziende e Consulenti, recante le istruzioni per l'invio telematico delle domande nonché l'allegazione dei documenti richiesti, è disponibile all'interno dell'applicazione stessa, nella sezione documentazione. La domanda di intervento deve essere indirizzata al Comitato Amministratore del Fondo di solidarietà, tramite la Sede Inps competente per la matricola di accentramento contributivo per le aziende che hanno adempiuto all'obbligo dell'unicità della posizione contributiva di cui allacircolare n.80 del 25/06/2014 o, in subordine, alla sede principale. 
 
L'azienda, al momento della presentazione, dovrà indicare il Fondo al quale richiede l'intervento, allegando l'accordo sindacale, l'elenco ed i dati analitici dei lavoratori secondo il prospetto allegato (all. 1), che costituiranno parte integrante della domanda. La domanda non riporta la stima della prestazione in quanto la stessa sarà effettuata in automatico dalla procedura in base ai dati forniti dall'azienda e sarà messa a disposizione della stessa azienda nel cassetto bidirezionale. In allegato gli esempi di calcolo dell'assegno emergenziale (all. 2 –credito ordinario, all. 3 -credito cooperativo).
 
Completata l'acquisizione della domanda e confermato l'invio, la domanda verrà protocollata e sarà possibile stampare la ricevuta di presentazione nonché il prospetto dei dati trasmessi. Con lo stesso flusso telematizzato le domande, alle quali viene attribuito il numero di protocollo, verranno inviate alle strutture territoriali competenti per l'istruttoria, ed il successivo inoltro, per il tramite della Direzione Generale, al Comitato Amministratore. Nella fase di avvio dell'operatività del fondo, l'intero flusso sarà gestito dalla Direzione Centrale Prestazioni a sostegno del reddito.  
 
 
 

Fonte: Inps

La Direzione

(19 dicembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

14 febbraio 2016
Inps | Pubblicato il provvedimento n. 30 del 12 febbraio 2016 che chiarisce la nuova disciplina dei Fondi di solidarietà bilaterali.

 
 
Condividi la notizia

16 dicembre 2015
INPS | La misura in caso di sospensione o riduzione dell'attività per i lavoratori che operano in settori non rientranti nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni, nella circolare n. 201 del 16.12.2015

 
 
Condividi la notizia

25 settembre 2015
Jobs Act | Il D. Lgs. n. 148/2015 ha riordinato la materia e contiene importanti innovazioni sulla Cassa integrazione Guadagni Ordinaria e sui Fondi di solidarietà.

 
 
Condividi la notizia

30 marzo 2016
Ammortizzatori sociali | La circolare del Ministero del Lavoro con i chiarimenti sulla durata del trattamento.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2015
Ammortizzatori sociali | Con la Circolare n. 94/2015, l'Inps fornisce chiarimenti sulla Nuova prestazione Sociale per l'impiego (NASpI).

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
Ammortizzatori sociali | Il Ministero del Lavoro chiarisce con una propria Circolare i nuovi criteri di concessione degli Ammortizzatori sociali.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2016
Ministero del Lavoro | Si tratta di lavoratori ex LSU e appartenenti ai cd. Appalti storici.

 
 
Condividi la notizia

9 novembre 2015
Sostegno al reddito | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la Circolare n. 30 del 9 novembre 2015, nella materia di cui al D.Lgs. n. 148 del 2015.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
INPS | A novembre il numero di ore di Cassa integrazione guadagni complessivamente autorizzate è stato di 85 milioni, contro i 116,3 di novembre 2013, con una diminuzione pari al 26,9%.

 
 
Condividi la notizia

7 giugno 2015
Lavoro | La Regione Basilicata fornisce tutte le notizie utili relative al Sistema informativo per le domande di Cig in deroga e mobilità in deroga.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2015
Sostegno al reddito | Questo a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs. n. 148/2015: riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2015
INPS | Con la Circolare n. 170 del 13 ottobre 2015, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale si è occupato del Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

 
 
Condividi la notizia

3 maggio 2015
INPS | La nuova prestazione sociale per i lavoratori "subordinati" che perdono, involontariamente, la propria occupazione, ha preso il via il 1° maggio 2015.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2015
Fondi di solidarietà | Con la Circolare n. 122/2015 l'Istituto fornisce le indicazioni per l'accesso ai servizi telematizzati.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2016
Jobs act | La riunione tecnica del Ministero del Lavoro sugli interventi urgenti a favore del lavoro.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.