Condividi la notizia

Sicurezza

Cryptoclocker: attenzione al virus che ricatta gli utenti

La Polizia di Stato alza l'allerta nei confronti del virus che sta infettando un numero sempre crescente di utenti.

C'è una nuova frode informatica che imperversa sui computer (Windows) degli sfortunati utenti segnalata dalla Polizia di Stato che dirama un comunicato stampa per mettere in guardia i cittadini.

L'ignaro bersaglio riceve una semplice email che contiene informazioni su una presunta spedizione a suo favore o su un ordine effettuato online, per il completameto dei quali è necessario visitare un link indicato nel corpo del messaggio. Cliccando sul link (oppure aprendo l'eventuale allegato) si viene infettati da una variante del virus informatico Cryptoclocker.

L'applicazione si occupa di criptare tutti i file presenti sul computer infetto, e su quelli collegati ad esso in rete, rendendoli di fatto inutilizzabili al proprietario. Il passo successivo consiste nel chiedere all'utente, attraverso una schermata informativa che apparirà sulle macchine infette, il pagamento di alcune centinaia di euro per decriptare e quindi rendere di nuovo fruibili i dati alterati dal malware (da qui il nome di Ransomware con il quale è anche conosciuto il virus).

Si tratta di una minaccia molto seria dato che i dati vengono cifrati con una chiave (pubblica) RSA a 2048 bit di cui è nota la robustezza e, purtroppo, senza conoscere la corripondente chiave privata diventa impossibile a chiunque decifrare i files in questione. I documenti oggetto dell'attacco sono solitamente nei formati Microsoft Office, Open Office, immagini e files Autocad. Una volta effettuato il pagamento gli autori della frode inviano al malcapitato un software contenente la chiave privata della coppia RSA necessaria alla decriptazione dei files.

La soluzione migliore, come spesso capita, è la prevenzione, ci sono poche regole di base che possono aiutare a risolvere o quanto meno a ridurre al minimo il danno:

  • Non aprire email generiche che contengono allegati e riguardano eventi di cui non si è a conoscenza;
  • Modificare le impostazioni di Windows in modo che mostri sempre l'estensione dei files e permetta quindi di distinguere quelli eseguibili (.exe) da quelli di archivio (.doc, .pdf, etc.);
  • Tenere il proprio antivirus sempre aggiornato;
  • Tenere sempre una copia di backup recente dei propri dati importanti;
  • La cifratura dei dati è un processo abbastanza lungo e laborioso, se ci si accorge dell'infezione bisogna procedere immediatamente alla rimozione del virus (non molto complessa) in modo da ridurre la quantità di files criptati;
  • Tenere il proprio sistema operativo aggiornato.

La Polizia di Stato nel suo comunicato invita a non cedere al ricatto e a non effettuare il pagamento, anche se Symantec, nota casa produttrice di antivirus, stima che circa il 3% degli utenti colpiti dall'infezione decide di pagare per riavere indietro i propri dati, cosa che, tra l'altro, non sempre avviene.

Leggi il comunicato della Polizia di Stato

 

Angelo Domini

(2 febbraio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

25 ottobre 2014
Ministero dell'Interno | La collaborazione attiva tra Abi, banche e Polizia di Stato ha consentito negli ultimi mesi di bloccare il 98 per cento dei tentativi di frode. Report del Convegno internazionale Fighting Financial Cybercrime.

 
 
Condividi la notizia

4 gennaio 2016
Suprema Corte | La Corte di cassazione chiarisce le due fattispecie ex art. 640 ter c.p. ed art. 55 comma 9 d.lgs. 231/2007

 
 
Condividi la notizia

25 ottobre 2015
Opportunità | E' la prima maratona hacker per giovani sviluppatori, designer e appassionati di tecnologia iscritti a "Garanzia Giovani".

 
 
Condividi la notizia

21 marzo 2016
Opportunità | Le domande dalle ore 00.00 del 18 marzo 2016 alle ore 23.59 del 16 aprile 2016 utilizzando esclusivamente la procedura informatica online.

 
 
Condividi la notizia

30 novembre 2015
Opportunità | Dedicata alla memoria di Anita Borg, fondatrice dell'Institute for Women and Technology, riguarda studentesse universitarie di informatica, ingegneria informatica e altre materie correlate. Scadenza 31 dicembre 2015.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2016
Ministero Interno | Poliziotti della repubblica Popolare della Cina coadiuveranno i colleghi italiani della Polizia e dei Carabinieri a Roma e Milano nell'assistenza ai turisti cinesi.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2015
Internet e bambini | La Polizia Postale illustra semplici regole da assumere per tutelare i propri figli nel mondo virtuale.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2016
Corte dei Conti | Bocciata qualsiasi forma di reclutamento nel parere sull'assorbimento del personale addetto alla polizia provinciale.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2015
I magnifici quattro del digitale | La competizione è organizzata e promossa, per l'Italia, da MIUR e AICA (Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico).

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2015
Funzione Pubblica | Il decreto del 4 dicembre 2015 riguarda l'Arma dei carabinieri, la Polizia di Stato, la Guardia di finanza ed il Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2017
Beneficenza | Gli scatti avranno il compito di ritrarre il delicato ruolo delle donne e degli uomini della Polizia di Stato raccontandone il variegato mondo. Prenotazioni entro il 27 settembre.

 
 
Condividi la notizia

7 dicembre 2014
Beneficenza | Presentato il 3 dicembre il calendario 2015 della Polizia di Stato realizzato con gli scatti del tre volte premio Oscar Vittorio Storaro. Gli incassi delle vendite saranno devoluti per progetti UNICEF.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2017
Legalità | Il documento sottoscritto dal capo della Polizia Franco Gabrielli e dal presidente dell'ANAC Raffaele Cantone rafforza la collaborazione interistituzionale.

 
 
Condividi la notizia

6 luglio 2016
Riforma | La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva i nuovi delitti.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
giustizia Amministrativa | I principi sanciti dalla sentenza del Consiglio di Stato, Sez. V del 16 gennaio 2015 per l'esclusione dell'applicabilità delle progressioni verticali per l'accesso ai posti vacanti della categoria di funzionario e necessità di indire il concorso pubblico per la copertura del posto di vice – comandante della Polizia Municipale.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.